Nonsolomamma

remi e ragni

vicino a la rochelle c’è un posto che si chiama marais poitevin. è un enorme palude. la più grande zona umida di francia dopo la camargue. nel marais poitevin c’è una zona che si chiama venise verte, venezia verde perché è un grande dedalo di canali che scorrono tra piccole isole di terra lussureggiante e incolta dove pascolano le mucche e tutto cresce libero e felice.
“dobbiamo andarci tutti insieme. potremmo prendere una barca con una guida”
“no dai, la guida no”
“poi ci perdiamo”
“ci daranno una piantina, no?”
“allora prendiamo una barca a remi. o due canoe”
hanno votato per le canoe, una per elastigirl e lo hobbit grande, un’altra per mister i, sneddu e il medio.
una signora energica ha mostrato loro un percorso e ha raccomandato di non perdersi, di non fare di testa loro e di divertirsi. non ha dato istruzioni sulla guida delle canoe perché erroneamente non lo ha ritenuto necessario.
sono partiti con 4 remi, una botte dove mettere tutto quello che non doveva bagnarsi e la ridarella che precede i grandi disastri.
hanno passato cinque ore nei canali. a remare a zig zag, sbattendo ogni volta contro la lussureggiante vegetazione della palude e risvegliando la fauna dormiente. sneddu e il medio hanno paura dei ragni e ogni volta che la canoa toccava l’argine ne vedevano dieci, cento, mille e urlavano e la canoa si sbilanciava e mister i andava fuori di testa.
lo hobbit grande era in versione tarzan della giungla un po’ nervoso. elastigirl è l’unica che non ha mai smesso di ridere. a metà percorso si sono fermati nell’area pic nic (i francesi hanno aree picnic anche nel salotto di casa probabilmente). c’erano ortiche ovunque ed erano soli (forse i due fenomeni non sono disgiunti). ma elastigirl aveva portato prosciutto spagnolo, carote e pane francesi, provolone italiano, acqua del rubinetto, pomodori colorati e albicocche cattive e si è sentita campionessa mondiale del picnic. si sono rimpinzati lo stomaco e massacrati le gambe. poi hanno calato di nuovo le canoe in acqua e si sono rimessi in navigazione.
mister imprecava e dava lezioni di canottaggio a tutti senza avere alcuna competenza, i ragni aggredivano sneddu e il medio, il grande è stato colto da narcolessia e a elastigirl sono venute le piaghe alle mani a furia di remare.
è stato bellissimo. se passate dal marais poitevin prendete le canoe assolutamente.

7 pensieri riguardo “remi e ragni

  1. Lo consigli come faresti con il paté di nutrie? 😁la canoa la proverei, un po’ meno il picnic tra le ortiche, il paté proprio no😂

  2. Che divertente!!!
    Mi ricorda quando noi abbiamo preso le canoe a noleggio nella baia di Miami! Il giorno dopo braccia fuori uso per tutti ma ci siamo divertiti tantissimo

  3. Hai capito tutto: il pic nic è un pilastro della cultura francese! E io l’ho fatto mio, con grandissime soddisfazioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.