Nonsolomamma

nuove città di A

negli ultimi undici anni, l’elasti-famiglia ha trascorso ogni estate nella città di A in massachusetts. gli hobbit andavano al campo estivo (naturalista, tecnologico, letterario), mister i incontrava economisti marxisti ed elastigirl lavorava a cose varie, ma soprattutto libri e autocoscienza. era una soluzione che accontentava tutti e poi, dopo tanto tempo, la città di A…… Continue reading nuove città di A

Nonsolomamma

piacere, cornelia

“ehi, hobbit di mezzo, ma non possiamo stare qui, buoni buoni?”“no. l’unico che può rimanere è sneddu”“nemmeno se non parliamo e teniamo lo sguardo basso tutto il tempo?”“no”.succede raramente di assistere a un esame del proprio figlio. succede ancor più raramente che un esame si faccia via computer, dal salotto di casa. elastigirl e mister…… Continue reading piacere, cornelia

Nonsolomamma

Ricatti

“la faccina innocente che spunta dalla tenda bianca?””no… la protagonista non è così!””e cosa importa? è quello che evoca che conta: il mistero, qualcuno che origlia…””non mi convince. piuttosto i tre cocktail… fanno molto serate mondane, alcol…””e che dici della borsetta da cui spunta una pistola?””mi ricorda agatha christie… le scarpe con il tacco dentro…… Continue reading Ricatti

Nonsolomamma

la quinta A

alla fine si sono ritrovati. dopo oltre tre mesi lontani, ognuno a casa propria. tutti insieme, al parco. con le maestre, i genitori, le medaglie, le magliette della scuola da firmare. c’erano anche i palloncini rossi, legati perché non scappassero via prima del tempo. c’erano dei fogli bianchi su cui scrivere un pensiero. “sono stato…… Continue reading la quinta A

Nonsolomamma

cicli

ci sono cicli che si concludono con una grande festa, piena di amici e affetti, cicli che si concludono con una recita sbrindellata, un ballo scoordinato, una canzone stonata, ci sono cicli che si concludono con un applauso, un pianto liberatorio, un abbraccio. ogni ciclo si conclude con un rito, che sia o meno codificato.…… Continue reading cicli

Nonsolomamma

retroscena di una piccola idea

nelle lunghe e claustrofobiche giornate del lockdown, elastigirl ha avuto fasi diverse, talvolta tra loro sovrapposte, interessanti se osservate da lontano, devastanti se vissute in prima persona: incredulità, stupore, paura, azzeramento delle funzioni intellettuali, ottundimento di sensi, apatia, tristezza, inquietudine, frenesia, follia, smarrimento, autocoscienza, alacrità, pacificazione, insofferenza, beatitudine. in quelle settimane, oltre a occuparsi della…… Continue reading retroscena di una piccola idea

Nonsolomamma

un piccolo passo

durante il lockdown, eritreo cazzulati, l’anziano vicino del piano di sopra, si ostinava ad andare periodicamente in banca.”signor cazzulati, pardon, eritreo, dovrebbe evitare…” cercava di convincerlo elastigirl.”eh… me lo dice sempre anche la mia signorina dello sportello. ma io come faccio a prendere i soldi?””con il bancomat!””me lo ha detto anche la signorina. mi ha…… Continue reading un piccolo passo