Nonsolomamma

quando i maschi non ci sono

osservare una coccinella per un tempo infinito. dimenticare le scarpe nel mezzo della sala. ascoltare un audiolibro (eleanor oliphant is completely fine, delizioso) mangiando sushi scongelato. stilare lunghi elenchi di cose da fare. e non farle. dedicarsi a un lavoro estenuante e bellissimo senza guardare mai l’orologio. riuscire a sentire i propri piedi nudi che…… Continue reading quando i maschi non ci sono

Nonsolomamma

amori&lavori

“sai mamma, c’è chi dice di essere gay già in prima media” “be’, c’è chi capisce se stesso prima di altri. e se ha voglia di comunicarlo agli altri è giusto che lo faccia, no, hobbit di mezzo?” “sì. però mi sembra strano…” “strano perché?” “perché è come se uno già adesso, a dodici anni,…… Continue reading amori&lavori

Nonsolomamma

ma forte però

era pomeriggio e lei, chiusa in una stanzetta, cercava di raccogliere le idee, di concentrarsi, di produrre una cosa, seppur piccola, di lavorare. ma oltre la porta lo hobbit medio cantava, sempre la stessa strofa della stessa aria delle nozze di figaro, ripetendola ossessivamente come un mantra capace di uccidere. “non più andrai, farfallone amoroso,…… Continue reading ma forte però

Nonsolomamma

elogio della fuga

– dall’estenuante raccolta dei documenti e delle certificazioni per la dichiarazioni dei redditi. – da un manipolo di preadolescenti sovreccitati, ospiti dello hobbit di mezzo, riuniti sul tavolino in balcone intorno all’elasti-computer (argh) per fare una ricerca di scienze. – da uno sneddu quasi guarito e ormai maleodorante che si aggira per casa con i…… Continue reading elogio della fuga

Nonsolomamma

15

Ehi tu, spalle larghe, così larghe che stento a riconoscerle. sì, proprio tu che – mannaggia! – mi tocca parlarti dal basso in alto. tu che stai guardando una serie tv affondato nel divano, tu che alzi il tuo sguardo grigio-verde-blu e sorridi e mi incanti. tu che fai il gradasso, che mi prendi in…… Continue reading 15