Nonsolomamma

elisa

sabato scorso elastigirl è stata a cagliari dove ha portato “nina sente”, che poi è il suo ultimo libro, a un incontro con i ragazzi di alcune scuole superiori a cui vengono presentati alcuni romanzi dagli autori o dai traduttori affinché possano scegliere con maggior cognizione di causa quale leggere. i ragazzi, circa 250, erano…… Continue reading elisa

Nonsolomamma

ha scelto piano

“la maestra di flauto era veramente pazzissima. mi ha fatto molto ridere. mi piacerebbe che fosse la mia maestra. però no” “perché no?” “perché flauto è giù” “giù dove?” “nella classifica parziale della giornata” “allora dimmela tutta, la tua classifica parziale della giornata” sneddu, la scorsa settimana, ha provato vari strumenti alla scuola di musica…… Continue reading ha scelto piano

Nonsolomamma

oggi amo il violoncello, domani forse l’arpa

da qualche tempo sneddu diceva di volere imparare a suonare uno strumento. elastigirl e mister i non brillano per talento musicale, e in verità nemmeno artistico, pertanto ogni slancio degli hobbit in questa direzione viene accolto con incredulo entusiasmo. “cosa ti piace? la chitarra? il pianoforte? il violino?” “il pianoforte perché lui (altrimenti detto adorabile…… Continue reading oggi amo il violoncello, domani forse l’arpa

Nonsolomamma

oops, she did it again

dovrebbe essere un servizio. dovrebbe favorire la comunicazione e la trasparenza. dovrebbe evitare l’omertà, i trucchetti, gli inganni. dovrebbe essere uno strumento utile nelle mani di adulti responsabili. dovrebbe facilitare il fondamentale ruolo di educatori. lei all’inizio ci aveva creduto. aveva pensato: “che bella idea! la dimostrazione che la tecnologia è fichissima”. poi ha capito…… Continue reading oops, she did it again

Nonsolomamma

il rassicuratore

“hobbit grande, noi due dobbiamo parlare” “dimmi, adorata madre” “la pagella del primo trimestre non è stata proprio brillantissima…” “be’, è tutta una questione di punti di vista, la bellezza sta negli occhi di chi guarda…” “non usare questo tono da santone con me ché mi inquieti” “come preferisci, tesoro” “dicevo… la pagella del trimestre…… Continue reading il rassicuratore

Nonsolomamma

perché stiamo parlando così tanto?

“mammadevofarelacacca” lui arriva da scuola, sudatissimo. come chi ha corso una maratona. abbandona la ragazza alla pari, detta la lettrice, nel corridoio e si precipita nell’elasti-stanza da letto, attraversandola, diretto in bagno. nel percorso si spoglia con foga e atterra sul gabinetto. “prego, sneddu” “mi fai compagnia? oggi abbiamo fatto le prove di ingresso di…… Continue reading perché stiamo parlando così tanto?