Nonsolomamma

crossover

“che dici, sneddu, andiamo avanti?” “…” “allora mi fermo?” “no” “quindi devo andare avanti?” “shish” “vuol dire che ti sta piacendo?” “…” “non puoi fare sempre così, sneddu! se una cosa ti piace, devi dire ‘mi piace’, se hai voglia di continuare a leggere devi dirmi ‘voglio continuare a leggere’. non è difficile! dire quello…… Continue reading crossover

Nonsolomamma

buon vicinato

lei suona il campanello con il suo indice grassoccio. lo fa sempre alla stessa ora, poco prima di cena, guidata dall’istinto, dalla necessità o dall’urgenza ma non certo dall’orologio che non possiede. quando la porta si apre, lei resta lì, sul pianerottolo, immobile, con i suoi enormi occhi spalancati. bisogna invitarla altrimenti, da gran signora…… Continue reading buon vicinato

Nonsolomamma

vade retro agorà ovvero un triste coming out

elastigirl ha fatto il liceo classico. in verità aveva scelto lo scientifico ma nonna J si dimenticò di iscriverla e quando, a settembre, se ne ricordò, le iscrizioni erano chiuse e solo il classico l’avrebbe accettata in ritardo. così si trovò a studiare il greco antico, domandandosi ogni tanto perché. prendeva dieci in matematica e…… Continue reading vade retro agorà ovvero un triste coming out

Nonsolomamma

lui chi?

“a natale voglio un registratore per registrare tutti i miei segreti. e anche quelli degli altri se me li vogliono dire. tu me li dici i tuoi segreti se io ho un registratore, mamma?” “certo, sneddu. volentieri. e poi cosa vorresti?” “una macchina fotografica per fotografare tutto. anche le cose che non si vedono” “e…… Continue reading lui chi?