Nonsolomamma

oggetti transizionali hobbit

l’oggetto transizionale è un pelouche, una coperta, un ciuccio a cui i nani si affezionano.
rappresenta un sostituto della mamma e del papà da tenere vicino quando loro sono lontani.
persino eduardo estivill, il pediatra catalano nazista che ha inventato un metodo tanto spietato quanto efficace per fare dormire i bambini, dice che l’orsacchiotto transizionale è consentito e consigliabile.
i bambini normali amano gli oggetti transizionali.

lo hobbit piccolo, come quasi tutti i bambini del mondo, ha il suo oggetto transizionale. si chiama pippo ed è un coniglio arancione di pezza.
quando lo hobbit piccolo viene adagiato sul suo lettino candido per fare la nanna trova il soffice pippo che lo aspetta, con le sue orecchie lunghe e gli occhi di vetro.
a quel punto lo hobbit piccolo si siede tra le sbarre del letto, afferra pippo, lo guarda con disprezzo e lo scaraventa sul pavimento rabbioso.
solo quando pippo giace riverso sul parquet, lo hobbit piccolo si rilassa e può finalmente addormentarsi.

tutto questo ha certamente un significato. elastigirl preferisce non saperlo.

50 pensieri riguardo “oggetti transizionali hobbit

  1. Io non avevo oggetti transizionali.
    E se li avevo li buttavo fuori dal lettino. Perchè a me piace dormire spaparanzata.

    Non mi pare di essere cresciuta con turbe mentali. Forse.

  2. io non ne ho mai avuti.. ho provato ad affezionarmi a qualcosa ma solo per invidia dei miei amichetti, provavo e provavo e facevo anche finta di adorare un peluchino.. ma niente.. cuore di pietra..

    forse perchè già da allora sentivo i miei come una presenza fin troppo presente e ingombrante????
    :o??

  3. A me rompevano le scatole… Non sapevo come incastrare me e il pupazzo nel letto per consentire a entrambi una permanenza gradevole sul giaciglio… Uno particolare l’avevo però, e gli volevo bene: si chiamava Mobbido (= Morbido) ed era un coniglio verde veramente morbidoso. Un giorno puff! Sparito nel nulla… Credo che mia madre, in uno dei suoi attacchi di restauro-me-ne-frego-se-ci-tieni gli abbia fatto fare una fine ingloriosa… Mi manca ancora…
    Un abbraccio.
    AA

  4. il mio piccolo (detto “il nanusso”) ha avuto come O.T. tre copertine fatte a mano dalla nonna; Tre perchè sono state mangiate, o meglio succhiate, metodicamente, assumendo un orribile color grigio-beige e una puzza di lana bagnata e insalivata. La sera del lavaggio copertina (in gergo nanussesco detta “nanna”) era una tragedia, perchè quella fresca di bucato non puzzava abbastanza e quindi la creatura non la voleva. Per farla breve, di tre ne è rimasto un pezzettino conservato tipo sacra sindone. Non vi dico la vergogna in pubblico, con questo nano che girava con la coperta a penzoloni in bocca. Credo che la guz….ni si sia ispirata a lui per gli appendi strofinacci.
    La S.S.C.

  5. ma perchè la mia nanetta, che sù per giù ha l’eta dello hobbit piccolo non vuole oggetti transizionali? mi devo preoccupare?

    p.s AUGURI PER IL TUO PRIMO ANNO BLOG!

  6. io proporrei un processo di beatificazione per E(la)stivill (parente?), mentre marlonbrando ignora sia Trozki, che Chomski che Rosa (Luxemburg). secondo mia madre dovremmo dare ai suoi pupazzi nomi normali, altrimenti è logico che viene su come viene.

  7. quello di nostra figlia si chiamava Totò ed era un orrido gorilla vestito da mafioso, con un sigaro penzolante tra le labbra.
    in casa, ora che ha raggiunto l’età della pensione, gli abbiamo fatto un monumento perchè senza di lui la nostra vita sarebbe stata davvero grama !!
    infatti il nostro secondo figlio non ne ha voluto sapere di oggetti trans. e per un pezzo ha fatto di me cose terribili !!!!
    le turbe già ce le ho !!

  8. Ugucciopne di bard.

    Immaginiamo che hobbit 2 sia uno che studia da chirurgo, e fa pratica su cadaveri.
    Si può immaginare che dopo aver accuratamente esaminato l’interno del suo “paziente” lo butti in cortile visto che ormai non lo interessa più.
    Un bel caratterino, vero ??

    Uguccione

  9. ma sei anche fortunata!il mio non ha ancora trovato nessun oggetto transizionale…ogni volta gli piace tantissimo qualcosa per la bellezza di 2 ore al massimo! esiste un metodo perche’ si affezioni a qualsiasi cosa,va bene anche se disustosa?!

  10. io ho avuto un orsetto di quelli alla mister bean, poi una bambola bionda e una mora, alte come me (quando ero piccola) e da grande (non ricordo l’età, ma abbondantemente maggiorenne), nei momenti di maggiore sconforto, quando le delusioni erano così grandi da non riuscire a razionalizzarle, dormivo con un coniglio bianco, morbidosissimo, cui accarezzavo il pancino finché non mi addormentavo… lo mettevo sotto le coperte, sicché mia mamma quando mi svegliava, la mattina, non lo vedesse sbucare sul cuscino… Grazie per avermelo fatto ricordare. Bacio.

  11. la nana grande aveva Giulio un coniglietto di peluche a cui in un secondo tempo ha associato Giulino un coniglietto di peluche piu piccino.
    la iena scaraventa ogni oggetto giu dal letto (senza sbarre), oggi si prova con ihoh (insomma l’asinetto di pooh) temo che farà la stessa fine
    Ma che i secondi siano tutti cosi???
    M

  12. Lo hobbit picoclo e’ la mia nuova musa ispiratrice…il mio nuovo idolo!
    Fondero’ un fans club in suo onore prometto.

    Un maestro di vita!

  13. Avevo una camicia una volta, di quelle vedo non ti vedo multicolor che sta bene con tutto, l’avevo disegnata e fatta da sola era un mio vanto.

    Ora è la compagna di nanodimezzo.

  14. elasti anche io da una settimana circa ho un “oggetto(?)” transizionale… è su skype la sera, e senza averci parlato un pò non vado a nanna, anche se ieri lo stress lavorativo mi ha fatta crollare prima 😦

  15. dimenticavo…

    da oggi stiamo decidendo la data per il

    BRUM BRUM DAY
    che portera’ il nano piccolo a governare l’italia…

    firmato l’anomima prossima caparedatrice del nano piccolo fans club!

  16. Ehm..posso provare io a dare forma al significato?:)
    Il lettino è praticamente l’unico posto che sente veramente “suo”, molto semplicemente non vuole intrusi nel territorio:))
    Come dargli torto:)))))
    Un abbraccio al piccolo sceriffo:)
    *

  17. il fatto è che quando vorrai saperlo, non se lo ricorderà più neanche lui…
    ma secondo me non è niente di inquietante. finchè sfoga la rabbia, va tutto bene!
    P.S. il problema è quando non ce l’hanno, l’oggetto transizionale, come il mio topuzzo. usa noi, come oggetti transizionali.

  18. estivill è un pazzo! il suo metodo infallibile è nazista per grandi e piccini, e poi francamente l’idea del “fallo piangere che tanto prima o poi smette” è molto più vecchia di lui e ovviamente funziona da prima che lui decidesse per quanti minuti farli piangere …
    vabbè scusate lo sfogo …
    tomotomo

  19. BOSTONIANO: non credo. non ho mai provato. in realtà pippo serve a me.

    SALVIETTA: beh, è una domanda retorica, vero?

    GLAUCO: anche a me…

    GOMMOSA: vuoi dice che da grande mi diventa come te?…. mah

    EUS: sul serio???? e adesso? sei normale?

    KHYBERELESSEDIL: accidenti. è una malattia più diffusa di quanto credessi la dipendenza da OT

    FIORDY: ma no! perché i tuoi erano talmente fantastici da darti tutto l’affetto di cui necessitavi

    AA: anche mia madre nonna J ogni tanto faceva sparire oggetti fondamentali per il mio equilibrio mentale. per fare ordine e pulizia, diceva

    AMISSI: l’avete messo in una teca dentro un altare in camera del nanusso cresciuto?

    CINAS: secondo me tutti i bambini hanno un lato puzzosetto. soprattutto se sono maschi

    YOMECA: secondo me no. vuol dire che è una ragazza indipendente! grazie per gli auguri!

    CHIARADAVINCI: ma no. i nomi sono perfetti e anche molto adatti. è lui che probabilmente ha altri interessi.

    JAPHY: non oso pensare. hai tutta la mia solidarietà

    LA ROTTAMATRICE: già…

    ASPIRANTEMAMMA: vedrai. toccherà anche a te

    OMINA: 😀

    UGUCCIONE: niente male per davvero

    KEADE: hai ragione! come ho fatto non pensarci?

    ANONIMO: magari è solo troppo piccino…

    COLPODICODA: un vero mostrino

    LAMORACHEVOLA: bacio e a presto

    MAUBAUIS: i secondi sono selvaggi, forse è il loro destino. per questo bisogna tentare con il terzo

    MAMYTTI: segno di maturità e autonimia, no?

    ANONIMO: 😀

    UNACHICCA: il triste destino di una camicia. poveretta

    CANGURINA: beh, quando ti stufi lo puopi sempre scaraventare per terra. è il bello degli oggetti transizionali

    ANONIMA: ma sei sempre cangurina???

    OGGETTISMARRITI: ma glielo ha regalato quando è nato…

    MITILE: mah… speriamo (che sia indipendente intendo)

    MECCIA: sono veri uomini!

    CARLINA: saggia analisi!

    ALELUNA: 🙂

    REBECCA: solidarietà agli oggetti transizionali inanimati e animati

    TOMOTOMO: sfogati sfogati pure

    POESIANOTTURNA: 😀 direi di no… ma bisognerebbe chiedere allo hobbit

  20. Non ti preoccupare.. l’oggetto transizionale + “preoccupante” che ho visto al nido è un paio di mutande (giuro) della mamma che il nano si portava sempre appresso… °_________ °

  21. io avevo un pupazzo, un popples finto, comprato dai miei genitopri spacciandomelo per vero ma quelli veri erano troppo costosi ma non lo trattavo male, è ancora lì, vicino al mio letto…

    ovvio che l’hobbit è rabbioso, pippo non ha ancora capito che il letto non è suo!

  22. Amelia non ha un oggetto transizionale, ma un oggetto (?) sveglia. Nel senso che, se la Pinta, l’ultima delle nostre gatte, le si avvicina mentre sta dormendo, lei si sveglia immediatamente e cominciano a molestarsi a vicenda. Di solito, il tutto avviene mentre io cerco di convincere Amelia a cambiarsi.

  23. If you can recognize authentic and well-made products and have an eye for excellence, your transaction will be just as authentic as your new hermes
    . Obsessions take a lot of energy. And if your obsession is handbag hermes
    , it will also take a lot of money. The Kelly Bag, the most famous handbags hermes
    , is one of the most coveted bags in Hollywood.
    Through the use of daidaihua pills, you no longer need to exercise in order to lose weight. lida can lose a lot of weight in quite a short span of time by taking these lida daidaihua. You only need to take lida slimming a day with this brand of weight loss pill.
    Chanel handbag the age of 20, Chanel Wallet became involved with Chanel Wallets who offered to help her start a Chanel Watch business in Paris. She soon left him for one of his even wealthier friends, Arthur “Boy” Capel. Both men were instrumental in Chanel Watches first fashion venture.
    Tiffany
    is not uncommon to the fashion world. Take some time to consider the elegance and distinction that a well-placed Tiffany rings
    can bring today. The silver rings
    designs are timeless. Timeless beauty is reflected in the intricate Tiffany earrings
    designed flowers and other natural features.

  24. If you can recognize authentic and well-made products and have an eye for excellence, your transaction will be just as authentic as your new hermes
    . Obsessions take a lot of energy. And if your obsession is handbag hermes
    , it will also take a lot of money. The Kelly Bag, the most famous handbags hermes
    , is one of the most coveted bags in Hollywood.
    Through the use of daidaihua pills, you no longer need to exercise in order to lose weight. lida can lose a lot of weight in quite a short span of time by taking these lida daidaihua. You only need to take lida slimming a day with this brand of weight loss pill.
    Chanel handbag the age of 20, Chanel Wallet became involved with Chanel Wallets who offered to help her start a Chanel Watch business in Paris. She soon left him for one of his even wealthier friends, Arthur “Boy” Capel. Both men were instrumental in Chanel Watches first fashion venture.
    Tiffany
    is not uncommon to the fashion world. Take some time to consider the elegance and distinction that a well-placed Tiffany rings
    can bring today. The silver rings
    designs are timeless. Timeless beauty is reflected in the intricate Tiffany earrings
    designed flowers and other natural features.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.