Nonsolomamma

meglio soli che stropicciati

è il terzo pomeriggio di influenza nell’elasti-famiglia. 
lo hobbit piccolo dorme nel lettone
.
lo hobbit grande gioca in camera sua.
elastigirl giace svenuta di fianco allo hobbit piccolo.
lei si sveglia e si alza barcollando. indossa pantofole a forma di cane, il tutone diserotizzante delle grandi occasioni e un cardigan a scacchettoni riesumato da un antro oscuro dell’armadio, detto anche ‘l’antro dei mostri’. ha occhi gonfi e lucidi, naso rosso e capelli come spinaci bolliti. più che una donna, un relitto.
in preda al senso di colpa per avere perso conoscenza dimenticandosi dell’esistenza del primogenito, arranca in camera degli hobbit.
"ciao nano, cosa fai qui tutto solo?"
"gioco"
"vuoi venire sul divano con me che leggiamo un po’, tutti vicini e abbracciati?"
"grazie mamma, ma…"
"ma cosa?"
"è che tu sei così…"
"così come?"
"così… stropicciata! sei così stropicciata che preferisco restare qui da solo a giocare, se non ti dispiace".

quando lo stropicciamento vince anche l’edipo è arrivato il momento di telefonare al medico e farsi prescrivere qualcosa di forte.

41 risposte a "meglio soli che stropicciati"

  1. Fatti stirare di baci dai tuoi meravigliosi nani…

    Spero che tu ti riprenda presto (anche se le cronache dal letto di dolore sono mitiche!)

    Un saluto a tutti, Kaishe

  2. Ricordo momenti del genere. Il bello è che non avevano necessariamente la malattia, come causa scatenante. Ad esempio, ricordo che a 5-6 anni feci una piazzatona a mia madre perché aveva osato mettersi gli hot pants, al tempo di gran moda (dicasi “hot pants” dei normali pantaloni molto corti, niente chiappe di fuori, ma tanto bastava al giovane moralista) o una parrucca riccia per cambiare rispetto ai capelli lisci lunghi che aveva allora. I bambini a volte sono… Ma no, lasciamo perdere i termini socio-politico-psicologici e diciamola come va detta: i bambini a volte sono dei gran scassamaroni.

  3. ciao elasti sono una nuova iscritta,ho finito ieri il tuo libro devo dire che in ogni tuo racconto di vita quotidiana trovavo un po anche della mia vita di mamma.Complimenti mi è piaciuto molto.
    E un augurio di pronta guarigione a tutta la elasti-famiglia

  4. Ciao,
    il mio terzogenito la mattina quando si sveglia mi chiama, io accorro al suo lettino lo prendo in braccio andiamo insieme in cucina , riempio il suo biberon e dopo aver bevuto mi guarda:
    io, coi capelli ritti e le occhiaie,
    lui, “Mamma butta!”

  5. Oh elasti lo stropicciamento è dunque un antidoto per momenti di giramento e deflagrazione provvisoria della mammitudo.
    Insomma una all’occorrenza sti stropiccia un po’
    magari senza febbre.
    eh:)

  6. tomtom è tornato dalle vacanze con un carico di frutta di gelato. Mr sbirulino ha incontrato Mr mandarino e tutti insieme si son fatti una scofanata da cadere tutti stropicciati. E la piccolina dice alla sorella che piange perchè ha male al dito: “non urlare che alla zia non le pompa il cuore”. Troppo stropicciata poverina.

  7. A me capita spesso la situazione opposta.
    Generalmente se sono in casa non curo molto l’aspetto: non mi trucco, giro con tute o pigiami e grosse pantofole rosa, scelte da mio figlio. Mio figlio, il grande, ha associato questo abbigliamento allo stare insieme, così ogni volta che mi vesto decentemente si allarma: “Mamma devi andare al lavoro? Non voglio andare all’asilo!”
    Insomma più la mamma è “stropicciata” più è certo che non lo lascerà!

    Un abbraccio e cerca di guarire presto!

  8. ARTU’

    Cara elastigirl,
    spero che mr. incredible, quando tornerà, sarà un po’più cordiale ed espansivo di hobbit 1. Se no sei proprio mal messa.

    In bocca al lupo e bacioni

    artù

  9. cara elasti finalmente ti scrivo ormai sei per me una specie di droga, leggera ovviamenre, ma come hai fatto a fare due nani cosi dolci e intelienti???????
    comlimenti fossi un uomo sarei pazza di te!
    c.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.