Nonsolomamma

poi tonni?

"ciao nano piccolo. adesso la mamma va a lavorare"

"poi tonni?" (= poi torni? che questa cosa che vai e vieni non mi piace per niente. che io le donne lavoratrici emancipate proprio non le capisco. che mi sei toccata in sorte tu che mi accompagni qui tutte le mattine e poi scompari fino a sera, mentre a me sarebbe tanto piaciuta la mamma di nino, che è prosperosa, elegante e casalinga)

"certo che torno. dove vuoi che vada senza il mio nano minuscolo?"

"poi un zonno tonni pù?" (= non è che un giorno, a furia di vai e vieni, di emancipazione e di indipendenza, mi molli qui all’asilo e non ti fai più vedere? che io lo so come sono le donne: infide. tranne quella santa donna della mamma di nino. di lei sì che mi fiderei. devo parlare con mio padre, il mio genitore preferito. perché tutta questa libertà che ti abbiamo concesso non può che nuocerci)

"stai tranquillo. torno sempre. torno perché ti voglio bene e senza di te sono triste. adesso ti posso dare un bacio?"

"no. io ghiato" (= scordatelo. sono arrabbiato e poi tutte queste smancerie mi innervosiscono).

64 pensieri riguardo “poi tonni?

  1. Beh.. io invece non vorrei mai essere come la mamma di nino mentre mi piacerebbe essere come te. E poi sta’ tranquilla che la mamma di nino qualche senso di colpa ce l’ha pure lei. Altrimenti non sarebbe una donna!!!

  2. anch’io me la racconto che è importante la qualità del tempo che si passa con i figli e non la quantità… ma cominicio a non crederci più. Arrivo tardi al lavoro, arrivo tardi a scuola, dalla borsa mi escono gormiti ed il portatile è acceso mentre fanno colazione …
    il confronto con elasti e i simpaticcissimi commentatori mi è di grande aiuto. grazie a tutti

    fantamamma

  3. Ciao, mi chiamo Carlotta ho 19 anni, è un po’ che ti leggo… e a dirti la verità mi piacciono un sacco i tuoi figli… e tutta la tua famiglia!
    La vorrei così la mia! ciao un bacio!

  4. cara elastigirl, anche i papà hanno lo stesso problema. noi siamo due pendolari, da rieti partiamo ogni giorno, ed una delle prime cose che le carognette hanno imparato è che si lavora a roma. il grande (4 anni) mi ha detto che rinuncerebbe all’acquisto di nuovi giocattoli pur di averci a casa.. :rumoredicuoreinfranto:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.