Nonsolomamma

i casi sono due

se ti sembra che il tuo dirimpettaio sprigioni un'irresistibile carica di sensualità, che la tua vicina di scrivania sia una creatura brillante e amabile come non ne hai mai incontrate, che il fattorino somigli terribilmente a jude law, solo più macho, che il tecnico informatico sia l'uomo che può cambiarti la vita con un click, che il ragazzo che rifornisce la macchinetta del caffè ogni giovedì potrebbe diventare il tuo amico del cuore, e che la signora che pulisce la mattina abbia uno sguardo magnetico e la grazia di una gazzella,
se ti sorprendi a cantare le canzoni che hanno reso felice la tua infanzia e per togliere la carta inceppata dalla fotocopiatrice invece di smontarla a calci le fai i grattini sul coperchio,
se sempre sei di ottimo umore, non conosci l'insofferenza e "don't worry be happy" è diventato il tuo mantra.
sei hai perso la tua maniacale territorialità e lasci che l'infido collega ti sfili il giornale che stai leggendo da sotto il naso, offrendogli il tuo miglior sorriso invece dell'immondo insulto che meriterebbe,
se guardi le decine e decine di messaggi infestanti nella casella di posta elettronica che ti promettono due o tre pollici di "penis enlargement", incontri memorabili con bollenti ragazze dell'est e pillole blu per potenziare il tuo punto debole, con tolleranza e tenerezza, pensando che alla fin fine bisogna pur guadagnarsi da vivere e inviare spam è sempre meglio che produrre armi di distruzione di massa,
se andare in ufficio è diventato un imperdibile appuntamento settimanale, un'occasione di arricchente socialità, una piacevole parentesi nel tran tran quotidiano,
i casi sono due: o hai cominciato ad assumere sostanze psicotrope o hai il part time
.

ps di servizio che non c'entra nulla ma è come un tarlo: domenica l'elasti-famiglia andrà a votare ai referendum. spera di essere in buona e soprattutto numerosa compagnia.

161 pensieri riguardo “i casi sono due

  1. Sarà che non ero più abituata a vincere, ma oggi mi sento proprio euforica! Nonostante la stanchezza derivante da due giornate passate al seggio a fare la rappresentante di lista, nonostante soprattutto i quasi 63 – anni – oggi cammino a 10 centimetri da terra pensando che non dovremo combattarere con ulteriori scorie nucleari, che l’acqua che uscirà dai rubinetti di casa continuerà ad avere un prezzo politico e che nessuno potrà coprirsi dietro alcuna scusa per non presentarsi in tribunale! Evviva il 90% del 57%!
    Abbracci a tutte/i
    CristinaDiRoma (taqnto per continuare a distinguermi! :-))

  2. 102-137

    Il bene comune talvolta è perseguito da una minoranza e non dalla maggioranza, perciò nella prospettiva del bene comune bisogna che la maggioranza si adegui alla minoranza che in quel momento è rappresentante del bene comune e quindi del giusto.

    Esatto cara, proprio quello che fece Mussolini buonanima. Rimpiangi il ventennio ed i suoi metodi eh?!
    Oppure ti cade la lacrimuccia per quella perla d'uomo di baffone, anche lui tanto dedito al bene comune, anche lui partito con una bella minoranza Taaaaaanto convinta di dover sostenere sulle sue spallucce delicate il bene comune.

    Invece no, ti tocca stare qua con tutti questi ignorantoni che votano, e hanno la pretesa che il loro voto valga quanto il tuo, anvedi oh, e chi vince, pensa un po', governa! E vince la maggioranza sai cara, quelli che prendono più voti.
    Con buona pace tua e degli amici di minoranza tuoi.

    Ci vediamo alle prossime politiche. (Altro che quorum)

  3. mannaggia mi si è cancellato il commento! riassumo: è chiaro che per un bambino lasciare il nido, la sua casa, la sua mamma, la sua famiglia tutta è un passo importante che generi ansia. ma visto che non viene portato dalla famiglia a Gardaland, insieme alla quale divertirsi un mondo sul brucotreno… ma a Pa ri gi … con la nonna, che per quanto egli l'ami tantissimo non è detto che si senta rassicurato del viaggio, del volo in aereo, dell'itinerario non proprio a misura bambino, allora credo che tu debba, entro domattina, aiutarlo ad ascoltare il suo desiderio profondo, il suo bisogno interiore, e a scegliere liberamente se andare o no. Aiutandolo a superare la paura di ferire la nonna, o di sembrare pavido.. è un bambino. Deve crescere pian piano, senza strappi. Si cresce di più imparando a SCEGLIERE. kitty 

  4. per il voto e il referendum ti dico: EVVIVA!!!!!!!!!!!!!!!!
    per il part time, ti invidio fortemente!!! in senso buono!!!
    lisanna

  5. #142

    Hai proprio preso la traversa eh? Ma hai pensato prima di scrivere?
    A me risulta che la scelta sbagliata l'avesse fatta la maggioranza in questo caso…

    Ti faccio uno schemino così eviti figure di merd@ le prossime volte

    GOVERNO ITALIANO= MAGGIORANZA (eletto con le democrazia a rappresentare la maggioranza della popolazione)

    SCELTA DELLA MAGGIORANZA = NUCLEARE, LEGITTIMO IMPEDIMENTO, ACQUA PRIVATIZZATA, RINCARO COSTO EROGAZIONE ACQUA PER RECUPERARE IL CAPITALE INVESTITO

    MINORANZA = OPPOSIZIONE

    OPPOSIZIONE chiede a Maggioranza di adeguarsi a ciò che è ragionevole, e di non assumere determinate scelte
    Maggioranza.

    Minoranza si oppone e chiede la collaborazione del popolo per dare un segnale certo che apra in maniera ferma e sicura la discussione sui temi di cui sopra.

    POPOLO = CITTADINI fanno sentire la loro volontà a chi è al governo in modo che coi suoi strumenti possa realizzare la sua volontà.

    Ora, neanche tu hai mai letto nulla di Rousseau eh? Ma nemmeno di altri perché sei solo un inviperito che si scaglia contro chi gli pare, senza nemmeno capire nemmeno il senso di quello che contesta. La chiave della democrazia secondo Rousseau sono il DIALOGO E il CONFRONTO, tramite i quale indirizzare il governo nella giusta prospettiva. Dialogo e confronto che non sei capace di intavolare in una civile discussione perché sei arrogante, presupponente e rozzo nei modi.

    Ringrazia Jean-Jaques se ho perso tempo a sanare un vuoto della tua ignoranza.

    Senza stima.
    102

  6. mi dispiace che pochi  ma proprio pochi abbiano pensato a quello che facevano andando a votare (ovviamente SI)

    la maggioranza è andata perchè convinta che la vittoria dei sì avrebbe abbattuto il governo (e può essere un motivo vaido) ma senza pensare alle conseguenze pratiche del voto.
    infatti ci consegna al malfunzionamento perenne delle reti idriche e di tutti i servizi pubblici che potrebbero essere meglio gestiti da privati.
    Ci consegna a dipendere in continuazione  dall'energia straniera (rinnovabili: ah ah! l'ìobbiettivo è il 20% nel 2020, e gli altri 80 da dove li prendiamo?)

    legittimo impedimento: nessun dubbio sul fatto che sia impopolare, ma fino a tangentopoli c'era l'immunità parlamentare (che aveva tantissimo senso, e berlusconi ne è la prova) poi è stata tolta sotto l'effetto sentimentale di tangentopoli; ma continua ad avere senso una maggior protezione dai giudici dei parlamentari ma sempre il sentimento vince sulla ragionevolezza.

    Inviterei tutti i difensori della costituzione a chiedersi come mai i padri costituenti avessero introdotto l'immunità e a tenere lo stesso criterio per tutti gli altri articoli della costituzione stessa! (io oggi, usando la pancia, riformerei subito l'ìistituo del referendum: deve diventare più difficile indirlo ma poi bisogna eliminare il quorum: vi piace l'idea?

    gurzolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.