Nonsolomamma

la nonna e l’acquario

l'elasti-redazione questa estate ha cambiato sede. non è più vicina al barista gigi che faceva il cappuccio con la schiuma a forma di cuore e dispensava pillole di illuminante qualunquismo.
ora l'elasti-redazione è in vetrina e nessuno si è ancora abituato, né quelli fuori, né tantomeno quelli dentro.
questo pomeriggio, di là dal vetro, c'era una signora che guardava. come si guarda nella vetrina del negozio di scarpe preferito, con interesse e voluttà. come si guarda dentro un acquario, senza pudore né ritegno. come si guarda un film, con curiosità e godimento.
stava lì con il naso incollato alle pareti trasparenti e antiproiettile (almeno così ha assicurato l'addetto all'incolumità aziendale), la borsetta a tracolla, la gonna beige al ginocchio e un soprabito perché ormai è autunno, anche se alle 15,30, ora in cui la signora scrutava dentro il vetro, c'erano 27,5 gradi centigradi.
aveva la messa in piega, la collana di perle, e l'aria austera e composta delle signore milanesi d'antan. era protesa in avanti, come chi si sta per tuffare da un trampolino.
"elasti, hai visto quella signora lì fuori?"
"sì! fantastica"
"ci guarda da mezz'ora"
"già. ma hai visto che sorride? chissà a cosa pensa?"
"secondo me è un po' matta"
"secondo me è curiosa come una scimmia. anche io mi piazzerei a guardarci se non fossi l'inibita bacchettona che sono"
"ehi, ma non guarda tutti. guarda un po' a destra, hai notato?"
"sì, sembra guardare la collega P. la guarda innamorata!"
"manco fosse sua zia…"
"ehi, collega P! dietro di te c'è una signora che ti fissa da mezz'ora. magari hai una stalker e non lo sai"
"ma… nonna! è la mia nonna! nonnaaaaa! vieni dentro!".

era la nonna della collega P. è arrivata, con la collana di perle e la borsetta a tracolla in cui forse aveva messo un foglietto con l'indirizzo scritto a matita. sbirciava sua nipote, in silenzio. e sorrideva. quando la collega P si è accorta di lei, la nonna, colta in flagrante, ha avuto un sussulto. ed è scappata via.

71 pensieri riguardo “la nonna e l’acquario

  1. La storia è tenerezza distillata, e trovo che Paola, col commento 12 ne abbia colto l'essenza.
    Ricordo le mie nonne con tanto struggimento, soprattutto la mia nonna materna, lei sì, mi guardava così, con un affetto senza filtri e ritegno.

    laquarantatre

  2. Grazie Elasti per questa storia semplice e commovente, che mi porta alla memoria la mia cara nonna Pina! Che s'illuminava anche lei quando mi vedeva… peccato non sia riuscita a vedere le gemelline, le avrebbe adorate… e sarebbe stata la loro simpatica bi-bisnonna! 🙂

    _ziagio

  3. Anche la mia nonna, quando avevo iniziato a lavorare, si preoccupava che mi trovassi bene, e che per carità mangiassi abbastanza nella pausa pranzo, e che non mi stancassi troppo… e che fossi felice. Purtroppo non c'era più quando sono riuscita a iniziare il mio vero lavoro…
    A volte parlo di lei a mia figlia. E mi commuovo ancora

  4. che scena tenera… mi piacerebbe ci fosse ancora la mia nonna, con il suo filo di perle e i suoi golfini di cachemire color pastello

  5. la mia nonna Piera! romagnola, grande cuoca, simpatica, morbida! mi portava al largo in moscone (pattino) e via…bagni a più non posso!
    la amavo tanto…
    mi ricamava il corredo e diceva: "quando non ci sarò più guardando questi ricami ti verrà in mente la tua nonna!"
    infatti è vero! ogni cambio di asciugamani, ogni strofinaccio in cucina, ogni tovaglietta mi parla di lei.

    ma in realtà la ricordo tanto di più. mi accettava per come ero, al contrario di quasi tutti…
    viva le nonne!

    chiara

  6. …anche a me e' scappata la lacrimuccia….dolcissima e tenerissima la
    nonna……evviva tutti i nonni..
    io sento ancora  tremendamente la mancanza dei miei nonni materini…
    e il nonno in modo particolare e' la compagnia dei miei sogni!!!
    beffy1

  7. Viva la nonna. Viva tutte le nonne, le mie soprattutto (sia quella in cielo sia quella in terra, che spero non vada mai in cielo).

    Anche se, dài, poteva entrare!

  8. che tenera la nonnina!! mi ha fatto subito pensare alla mia.. anche lei, scoperta, sarebbe scappata subito 
    Annie

  9. Elasti, sei un genio. Quello che hai scritto ieri su D. Da appendere, stampare, ciclostilare e distribuire davanti alla Fiat.
    Ti abbraccio, antonella

  10. Ragazze, asciugatevi le lacrime e passate dall'altra parte del vetro, mettetevi la collana di perle o cosa sarà d'antan quando tocherà a voi.
    Forse vorreste un racconto in più e una lacrima in meno.
    Forse bisogna essere un filo meno autocentrate e passare dall'altra parte del vetro e ragionare su certi pudori, sullo scappar via, sul guardare dal vetro la vita  delle persone care ( che probabilmente si è cresciute
    ).
    Ecco ,io sto dal vetro, per i figli, e quindi lo dico per esperienza; mia madre per i nipoti.
    Roverella.

  11. che brividi di commozione nel leggere i commenti a questo post.. nel vedere come almeno un nonno o una nonna abbiano rempito la vita, i ricordi ed il cuore di tutti noi

    propongo un brindisi ideale e un GRAZIE a tutti i nostri nonni, che spesso ci guardano da lassù, ed ai genitori che fanno da nonni ai nostri piccoli

    ff

  12. Con mamma e papà può esserci conflitto ma i nonni sono nella maggior parte dei casi perfetti rifugi x coccoli e attenzioni. Ne ho avuta una sola e ancora oggi dopo 20 anni passo sotto casa sua x salutarla. Lei non sarebve venuta a guardarmi ma aspettava all.angolo del tram x incontrarmi x caso e farsi raccontare la giornata….

  13. 66 rovella mica ti capisco tanto. Chi ti dice che non ci si commuove perchè non si sia capace di passare di la? Che ne sai che una qui, due molte, non l'abbiano già fatto?  E capendo si commuovono? O si commuovono perchè le proprie di mamme o di nonne col cavolo che se ne sarebbero state zitte…E' grandino il commentarium qui caretta,le "ragazze" qui so quasi tutte con prole, o senza prole per scelta, ma col grembiuletto di scuola o il giornalino dela matricola  – beate in tal caso – ce ne è pochine.

  14. …ehi: auguri a tutti i nonni in questa giornata (angeli custodi e nonni festeggiati assieme, ci sarà un perchè!)!

    alessandra (+giulietto)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.