Nonsolomamma

casa

domenica pomeriggio, quando l’elasti-famiglia è arrivata a milano da bari, dopo il fantasmagorico matrimonio multietnico, la porta scorrevole degli arrivi dell’aerporto di linate si è aperta al suo passaggio e là fuori c’era un sacco di gente, con la faccia contenta e concentrata di chi aspetta.
elastigirl camminava verso l’uscita, con il passeggino e lo hobbit piccolo dentro, e non pensava a niente o forse solo ai bagagli da disfare, al frigorifero vuoto o al vestito color ottanio della sposa. e improvvisamente le è mancato il fiato. perché tra tutte quelle facce contente e in attesa, mancava quella di nonno A. ed è strano, perché sono anni che nonno A  non li aspetta agli arrivi di linate dato che l’elasti-famiglia è troppo numerosa, intimidisce e, soprattutto, in macchina, se c’è anche nonno A, non ci sta. eppure domenica pomeriggio a linate, quell’assenza era come un pugno a tradimento.

nonno A è tornato a casa dall’ospedale martedì, dopo 18 giorni (“oh! diciotto, ti rendi conto? mi han tenuto prigioniero lì dentro diciotto giorni. ancora un giorno e diventavo pazzo”). “mi hanno liberato”, ha detto. anche se sa che è una libertà provvisoria e natalizia, in attesa di ulteriori verifiche, aggiustamenti e messe a punto, dopo il cedimento strutturale.
“come ti senti?”
“stranito, disorientato, di umore strano”, ha risposto martedì sera.
“come stai?”
“meglio. ho lavorato al computer, ho letto un libro, ho visto un film e mi sono fatto una doccia lunghissima finalmente dentro il mio bagno”, ha risposto mercoledì.
“e oggi come va?”
“bene! mi sono vestito di tutto punto e sono anche uscito a fare due passi. però avevo molto freddo. sono contento, finalmente”, ha risposto questo pomeriggio, con una voce spavalda, dopo un sacco di tempo.

37 thoughts on “casa

  1. evvaiiiiii Nonno A.! Anche mia sorella V. (femore rotto) avrà una libera uscita il 25 e il 26 (entrambi i giorni con rientro serale) dalla clinica riabilitativa e finalmente sarà a casa definitivamente il 29!
    Dai nonno A.: dal cedimento strutturale si viene fuori alla grande…. basta avere un po’ di pazienza! Come ricordo con goduria anche io la lunghissima doccia nel MIO bagno dopo 2 settimane di ospedale…
    Abbracci stretti e in alto i cuori (e anche il calici il 31 dicembre)!

  2. Tesoro, nonno A! son contenta per lui, gli ci voleva dopo quell’abbrutimento che solo gli ospedali sanno infliggere.
    e adesso tutto un mondo da riscoprire. che, dopo certe esperienze, tutto torna nuovo e pieno di stupore.

  3. Sono proprio contenta per nonno A, bentornato a casa 🙂 E buon rientro anche a voi, dai che le feste arrivano a grandi passi 🙂

  4. Tornare a casa dopo così tanti giorni passati in ospedale è esaltante, estraniante, rilassante…poi con natale alle porte!
    Buon Natale Signor Nonno A e Buon natale Elasti….e famiglia :-).
    E.

  5. Ben tornato fra le braccia della tua vita che, prima del cedimento, magari talvolta trovavi ripetitiva e un po’ noiosa.
    Intanto vi auguro di trascorrere un Natale pieno di gioia e con i riflessi dello stupore degli hobbit, dell’armonia che vorremmo possedere tutti e con l’affetto che certo non vi manca.
    Poi si porterà a termine la messa a punto.
    Qui vi si pensa e vi si accomuna alle persone care nelle preghiere.
    Con affetto, Licia

  6. Bentornato a casa Nonno A.
    E… Elasti, so che non sarebbe necessario dirtelo, ma mi raccomando stategli molto vicini… al NonnoCalabrese dopo i malanni dello scorso febbraio è venuta un po’ di depressione perché si rendeva conto di non poter più fare tutto quello che aveva sempre fatto fino agli 83 anni compiuti… per questo da settembre lui e la Nonnacalabrese sono in giro per l’Italia tra casa nostra e delle mie sorelle, così sta con i nipoti, ed è un po’ più spensierato!!
    Ti abbraccio e vi auguro di passare delle feste serene (per quanto possibile)

  7. Vedrai Elasti, sarà un Natale molto sentito.. non so ma quest’anno lo sento particolarmente intenso, anche dopo tutta la serie di problemi inaspettati da cui sono stata sommersa, alcuni simili ai tuoi (leggi nonno A). E sono certa che vi regalerà talmente tanto amore da avere la necessità di donarne ancora più del solito. Tanta tanta felicità per tutti voi.

  8. Sono felicissima???? no di più!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Nonno A ho un gran bisogno di rivederti in gran forma…….la tua mancanza è fin quasi rumorosa, è come un ronzio nell’orecchio che non passa mai!
    A te Claudia, e a tutta la tua famiglia mando un grosso abbraccio e un bacino sul naso ai tuoi piccoli hobbit! E un augurio veramente di cuore per un nuovo sereno anno!
    Con affetto Doriana

  9. Sono felice anch’io che tuo padre sia tornato a casa con figli e nipoti vicino e libero di gestirsi come vuole. Mi raccomando : anche lui dica sempre di no !
    Pensavo a lui quando ricordavo quell’episodio, la grinta l’ha senz’altro, auguri !

  10. ciao elasti! stai vicino a nonno a., mi raccomando. quando si ha qualche problema credo che non esista niente di più bello che avere qualcuno con cui sfogarsi. non serve essere melensi o compatire, serve esserci, essere disposti a ricevere telefonate su telefonate, a sentire sempre gli stessi ragionamenti …. anche se nonno a. mi sembra complessivamente molto forte. un abbraccio!

  11. Tutto è bene quel che finisce bene! Un buon Natale a tutti voi!! Anche qui fa freddo, e anche senza aver avuto cedimenti strutturali…

  12. Evvai, i cedimenti strutturali li mettiamo tra parentesi per qualche giorno. Come ho già detto in giro, vi auguro un Natale morbido, ben più del panettone.

  13. Riconosco le stesse parole che ha detto mia madre quandoè uscita dall’ospedale dopo un mese a causa di una difficile laparoscopia. L’ospedale li rimette in sesto ma per il morale è molto meglio continuare la guarigione a casa! 🙂

  14. Cara Elasti, da come ha reagito e da quello che ci dici che ha fatto una volta tornato a casa dall’ospedale, mi sembra che Nonno A sia davvero “gajardo”, come dice Zauberei.
    Goditelo durante la feste, e stai serena, sarà ancora lui a consolare te per molto tempo.
    Auguri a te e a tutti i blogofan di Elasti, per un sereno e luminoso Natale ed un nuovo anno pieno di affetti e progetti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...