Nonsolomamma

kafkianità

da vari giorni elastigirl, per un lavoro bello ma inaspettato e laborioso e a tratti parecchio frustrante e ansiogeno, passa moltissimo tempo all’inseguimento di signore e signori che hanno da fare cose ben più importanti che rispondere alle sue oziose domande. il fatto è che ricevere subito un “no, grazie, non sono disponibile, non ho…… Continue reading kafkianità

Nonsolomamma

au revoir

lui è arrivato. è algido e altero, come si conviene a chi discende da generazioni di colonialisti. è cortese e sfuggente, come si conviene a chi ha girato il mondo tutta la vita, ha poco tempo, come si conviene a un capo, perché questo è quello che è. il nuovo supremo elasti-capo. francese, elegante, carismatico,…… Continue reading au revoir

Nonsolomamma

i tempi giusti

inserimento del microbbit al nido. giorno tre. "il microbbit è tranquillo, autonomo, indipendente, sereno. si vede che è un bambino abituato a vivere in una comunità", ha dichiarato la maestra mara. "grazie", ha risposto elastigirl domandandosi per le quattro ore successive se definire l’elasti-famiglia ‘comunità’ potesse essere considerato un complimento. "l’inserimento sta andando alla grande.…… Continue reading i tempi giusti

Nonsolomamma

fratelli

"ehi, hobbit piccolo, dimmi un po’… chi è il tuo migliore amico al summer camp? quello con cui giochi di più, parli di più, quello che proteggi e ti protegge, quello che preferisci, insomma?" "lo hobbit glande" "be’, lo hobbit grande è tuo fratello. io ti ho chiesto qual è il tuo migliore amico…" "lo…… Continue reading fratelli

Nonsolomamma

vuoi diventare il mio fidanzato? ora no, devo fare il cameriere

quando elastigirl scoprì di aspettare un bimbo maschio inizialmente fu un po’ delusa. poi decise che poteva essere una buona occasione per dare al mondo un uomo per bene. pensò che gli avrebbe insegnato il rispetto per il prossimo e soprattutto per la prossima. gli avrebbe insegnato a essere un cavaliere impavido, un amante tenero…… Continue reading vuoi diventare il mio fidanzato? ora no, devo fare il cameriere