Nonsolomamma

due cuori e una jacuzzi ovvero due supereroi al love hotel

PREMESSA DIDATTICA
i love hotel sono degli alberghi a ore abitualmente frequentati dai giapponesi – coppie sposate, amanti, fidanzati – per stare in intimità in uno spazio meno angusto e più accogliente delle micro-abitazioni in cui vivono.
spesso hanno stanze a tema, jacuzzi in camera e a volte persino la piscina.
“essi offrono un’esperienza tipicamente giapponese che ogni coppia di turisti a tokyo dovrebbe provare, anche solo per un pomeriggio”. così dice la guida.
elastigirl e mister incredible obbediscono.

CACCIA AL TESORO OVVERO COME SPEGNERE LA PASSIONE
elastigirl e mister incredible scelgono il loro albergo dell’amore, definito dalla guida “tra i più famosi della capitale”. lo individuano sulla mappa ma, arrivati a destinazione, del love hotel nessuna traccia.
“certo che se dessero i nomi alle vie in questa città di pazzi, sarebbe tutto più semplice” dice mister incredible dopo quattro giri a vuoto dell’isolato.
“beh, qual è il problema? chiedi a qualcuno” risponde la pratica elastigirl.
“in quale lingua, visto che parlano solo giapponese? e poi… perché non chiedi tu?
“stai scherzando, vero??? ti sembra che io potrei chiedere a uno sconosciuto ‘scusi, dove devo andare per  avere un po’ di intimità con quest’uomo?’”
“che male c’è? e poi ti ricordo che questo non è un popolo di repressi, come te”
“allora vado e dico: ‘scusi, vorrei avere due ore di passione sfrenata con quell’individuo là in fondo, che poi è anche mio marito. ma vorrei farlo in una stanza che sembri uno studio dentistico, anzi no, uno zoo safari, preferibilmente vestita da lupo, sa com’è mio marito vuole sempre fare cappuccetto rosso… mi sa dire dove devo andare? grazie’ ma ti sembra??? vai e chiedi a quel tizio che ha l’aria sveglia”
mister incredible chiede a sei persone diverse che, ridacchiando, gli danno sei diverse indicazioni.
un’ora dopo mister incredible si accorgerà che elastigirl ha guardato male la cartina e il love hotel dei sogni è da tutt’altra parte.
litigano e la passione si sfilaccia un po’, ma sono supereroi e non si arrendono al primo ostacolo.

DIMMI CHE STANZA VUOI E TI DIRO’ CHI SEI
l’albergo è un enorme alveare. all’ingresso c’è un riquadro luminoso con le foto delle stanze. quelle accese sono libere. ci sono poi due opzioni: ‘riposo’ (due ore) o ‘tuttalanotte’.
elastigirl e mister incredible perdono 45 minuti nella contemplazione delle fotografie, mentre altri avventori arrivano, schiacciano il bottone della loro camera con piglio sicuro e in due secondi si dileguano.
“che ne dici della stanza in stile tenda beduina?”
“nooo. guarda qui c’è bali island”
“questa ha anche la piscina… è pure trasparente!”
“cosa ti importa che sia trasparente, se sei dentro mica ti vedi!”
“non capisci niente di erotismo”
“qui c’è la stanza ‘caverna preistorica’, con la jacuzzi scavata nella roccia. fikissima!”
“mica dobbiamo giocare ai flintstones…”
“sei un uomo senza fantasia”
alla fine elastigirl e mister incredible optano per una stanza con muro verde coperto di piante (finte), luce verde psichedelica, due poltrone che fanno i massaggi e megaschermo a tutta parete.
l’albergo dell’amore offre anche dei travestimenti in affitto, ma i due eroi si sentono già abbastanza trasgressivi al naturale.

AIUTO, LA POLTRONA MI STA STRITOLANDO, TI PREGO FERMALA
la stanza è dotata di jacuzzi. mister incredible è già pronto a tuffarsi, ma la vasca è coperta di macchie nerastre e elastigirl si rifiuta di metterci piede. ripiegano su una asettica doccia.
le poltrone sono enormi, di pelle. sono dotate di un telecomando con istruzioni rigorosamente in giapponese. elastigirl schiaccia dei pulsanti a caso.
“uhhh! fantastico questo massaggio. questa poltrona la voglio anche a casa…” dice lei sognante.
“anche io la voglio” dice lui a occhi chiusi.
“… non ti sembra un po’ troppo vigoroso questo massaggio?” chiede lei un po’ in ansia.
“ma no, ti fa bene. rilassati” biascica lui ormai privo di sensi.
“ehi, ma mi fa male. oooh! le gambe, mi sta stritolando le gambe questa stronza di poltrona! aiuto! sono prigioniera. liberami, ti prego liberami, ahi!!!!”

PORNOGRAFIA GIAPPONESE, OVVERO DOTTORE, MI FA MALE LA GOLA
di fronte alle due poltrone assassine c’è il megaschermo. sul megaschermo dei simpatici sketch pornografici in giapponese.
sketch 1. una signorina timorata di dio va dal dottore perché ha mal di gola. dopo 10 minuti abbondanti di moine e risolini il dottore la insidia. lei si spaventa e non ci sta.
sketch 2. una adolescente svaporata vuole fare la pornostar. la truccatrice la insidia con un microfono. lei non capisce perché è completamente idiota.
sketch 3. in ospedale un medico fa il giro della corsia. incontra varia umanità disperata, tra cui una ragazzetta cadaverica con un termometro in bocca. elastigirl non ha capito il senso erotico di questo sketch, ma era un po’ distratta.

CONCLUSIONE
per scrollarsi di dosso la sindrome ‘casti e puri come due genitori’ il love hotel non è necessario. tuttavia l’esperienza ha una sua suggestione, a patto di non prenderla troppo sul serio.

29 pensieri riguardo “due cuori e una jacuzzi ovvero due supereroi al love hotel

  1. Prossima esperienza eminentemente giapponese: il ryokan, o pensione giapponese tradizionale! Per una cifra di soldi improponibile, ti daranno una camera dove dormi su un futon appoggiato direttamente sul tatami (yukata, cioè kimono da notte, a carico loro). Avrai a disposizione il bagno giapponese, cioè la vaschetta piccola e profonda con l’acqua a 50 gradi – spenna una gallina a cento metri. Ti devi prima lavare a secchiate fuori dalla vasca, poi ti immergi quando sei pulito per “rilassarti” – se reggi l’ustione. La mattina, una vecchia giapponese ti sveglierà un po’ prima delle sette con una colazione a base di riso, salmone salato e grigliato, verdure ed alghe in salamoia e tè verde (che sa di acqua di bollitura di asparagi, secondo me). A tokyo non ti succederà, ma a Kyoto, che c’è il canale, ho avuto la fortuna di una finestra che dava proprio sul canale. Dieci minuti prima che arrivasse la vecchia con la colazione (che era già abbastanza presto), due papere si sono messe a scambiarsi insulti sotto la finestra. Era come averle in camera. Ah, il ryokan…

  2. Ma almeno alla fine siete riusciti a trovare sta benedetta intimità o no?? Va a finire che è più facile a casa durante il week end con gli hobbit nella stanza accanto.. Però, ribadisco, vacanza fikissima, divertimento assicurato, ogni giorno una nuova avventura. A voi due i supereroi vi fanno veramente una pippa!!
    M.A. dal suo ufficio sempre più invidiosa..

  3. 1) tiprego scrivi qualcosa di positivo, anche solo una riga su questo paese inquietante, o lo cancello col bianchetto dall’atlante.
    2) mi chiedo: ma quando i giapponesi vanno nel resto del mondo non si rendono conto di essere un pò strani?

  4. cara elastigirl mi sto veramente appasionando a questo diario giapponese …io ci sono stata nel 2003 per 12 giorni.. leggendoti sorrido ripensando alle mie assurde e surreali esperienze.. come ti ha consigloato bostoniano ora devi provare il bagno pubblico (dai un’occhiata alle “regole” prima) e ti prego passa una mezz’oretta in un pachinko parlour a tokyo…
    nn vedo l’ora di leggere la prox puntata

  5. Mi ricordo ancora le forre di giapponesi nei go-go bar di Bangkok… lasciamo perdere le schifezze inenarrabili che riuscivano a combinare ridacchiando…
    E dopo un po’ di passione esotica perchè non vi fate un bel blogopranzo dalle mie part? su, su, coraggio, venite.
    Leela

  6. ah ma tu sei peggio di me eh!
    😉

    ++++

    però io ero rimasta alle gesce…madama Butterfly….

    insomma quel romanticismo li non c’è più?
    che peccato…

    ma è vero che i water sono supe super tecnologici?

  7. per uguccione di bard, che poi sono io, sapere che esistono i lovehotel è una novità totale: neppure il mio quadrisnonno alle crociate deve aver provato un simile stupore. Ma io che sono aperto al progresso sono curioso di vedere queste cose, e voglio provarle. come faccio ad andare in giappone? Devo andare in quei posti sulla strada dovo ci sono immagini di navi starne, senza vele ?
    Elastigirl, spiegami qualcosa anche con calma. Deve essere un paese in cui ci si sperde: uno come me che va per sentieri alpini rischia di perdersi, e se non sanno nemmeno muggire come faccio a chiedere qualcosa ?

  8. MARIANGELA: non devi essere invidiosa, tra pochi giorni torno anche io nel mondo dei normali, tranquilla!

    VIOLACCIOCCA: il cibo è fantastico. e non ingrassa. ti pare poco?
    ho letto che i giapponesi all’estero si sentono molto goffi, più che strani.
    la prima impressione è che siano un po’ alienati, poveretti.

    OPPERBACCO: sembrano innocui, già.

    CINAS: chiedi chiedi, poi mi dici. ma magari, se è una giapponese doc, nega di conoscere l’esistenza dei love hotel.

    MAUBAUIS: ma no, è un posto di pazzi ma divertente come pochi!

    MAD4ANNE: il pachinko l’ho provato, il bagno mi manca ma vorrei provvedere.

    LEELA: un blogopranzo??? cucina tuo marito? guarda che veniamo sul serio…

    UNACHICCA: da qualche giorno medito un post sui water. dammi tempo e te li racconto.

    WILDBERRY: non credo siano proprio uguali…

    UGUCCIONE DI BARD: vai. non può che farti bene una bella vacanza in giappone. a me sta facendo benissimo.

    BOSSCARLO: serviranno a qualcosa quegli oltre dieci anni che ci separano, no?

  9. Ho deciso. Esporterò in Giappone la nostra sana, mitica ,ruspante ed anche un po’ demodè CAMPORELLA !
    Un po’ di boschetti i plastica , una Fiat 127 azzurro puffo , un paio di cinciallegre e il rintocco del campanile di Ponte di Legno come sottofondo. Yen a palate. Grazie della dritta.

  10. mi fai troppo ridere….io non ci sono mai stata, anche perchè ero là a lavorare e in sei mesi, al massimo mi sono concessa un paio di pub per occidentali… bello comunque..

  11. NARAYANA: anche io avrei giocato ai flintstones tanto volentieri…

    BOSTONIANO: non ho molti dubbi…

    FIODOR: secondo me non ti devi nemmeno impegnare troppo

    EMAU: nella fiat 127 di coppie di giapponesi ne metti almeno 4, vero?

    LATERRA: casei gerola? è un love hotel con la stanza dei flintstones?

    RIMUGINO: 6 mesi… accidenti. beh un love hotel piccino piccino potevi anche concedertelo

  12. ah beh, complimentoni è, il pubblico non ti manca, basta che tu dica che i tuoi hobbit in realtà sono stati concepiti su marte e hanno le orecchie quadrate ed acquisterai ancora più lettori “sofisticati”…. !!! Complimenti per i nomignoli!! saluti narayana

  13. dovresti vergognarti… vai in un paese di cui non conosci nulla e ti senti pure libera di sproloquiare in proposito
    sei una persona indegna ed ignorante, meglio che ti stai a casa se devi andare ad esplorare paesi stranieri bellissimi solo per il piacere di sputarvi sopra il tuo inutile veleno

  14. There is model Bentley Motors T which is a sport replica watches
    . It depicts the legendary Bentleys R type Continental, the Continental GT and the Speed 6 in carefully done engravings. replica watch
    is the fusion of performance and fashion. The legendary quality of the names of Breitling and Bentley is captured in the Replica Vacheron Constantin Watches
    and are available without upsetting your budget. fake watches
    have such a rare perfection in fake watch making.

  15. There is model Bentley Motors T which is a sport replica watches
    . It depicts the legendary Bentleys R type Continental, the Continental GT and the Speed 6 in carefully done engravings. replica watch
    is the fusion of performance and fashion. The legendary quality of the names of Breitling and Bentley is captured in the Replica Vacheron Constantin Watches
    and are available without upsetting your budget. fake watches
    have such a rare perfection in fake watch making.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.