Nonsolomamma

chissenefrega del jet lag

l’elasti-famiglia è in attesa di mister incredible, che questa sera arriverà da tokyo.
"poveretto, chissà il jet lag. dovrai farlo riposare", ha detto qualcuno.
"il jet lag??? poveretto, il jet lag???"

caro mister incredible,
sei stato otto giorni otto in terra giapponese, mangiando sushi, sashimi e imprecando contro quel popolo tanto civile e lontano.
hai lavorato felice con hiroshi, l’economista marxista che non conosce il tempo libero.
hai dormito in una camera d’albergo per 7 notti, solo, senza nessuno che ti chiamasse per dirti "pampa gaal!" (palla goal!) alle 4 del mattino.
hai seguito il filo dei tuoi pensieri senza nessuno che lo attorcigliasse.
hai chiuso gli occhi quando eri stanco senza nessuno che ti richiamasse all’ordine.
hai goduto dei lussi della solitudine, del silenzio e del libero arbitrio.
quindi, caro mister incredible,
sappi che a me del tuo jet lag, della tua stanchezza, del tuo stordimento non me ne importa nulla.
sappi che se alle 7 di sera, ti sembreranno le 3 di notte non ti guarderò  con compatimento. sappi che non ti considero un ‘poveretto’, ma un grande privilegiato.
sappi che nel momento stesso in cui metterai piede a wisteria dovrai essere un marito meraviglioso, un padre onnipresente, un uomo a totale disposizione.

rancorosamente tua
elasti

34 pensieri riguardo “chissenefrega del jet lag

  1. forse sono gli hobbit a soffrire del jet-lag, tanto da far sembrare loro che le 4 del mattino siano pomeriggio inoltrato.

    se proprio, i maschi di casa si sintonizzeranno sullo stesso fuso orario, e tu potrai finalmente dedicarti alla sacra arte del riposo.

  2. Ecco sì, meglio mettere le cose in chiaro. Così si rende conto che i privilegi (i suoi) si pagano…

    Lala

  3. d’accordo su tutta la linea… e per di più ha trasferito a casa vostra tutta la sua famiglia d’origine mentre lui non c’era… no dico… deve stare sveglio per 8 giorni di seguito, senza chiudere occhio, per pareggiare il conto!

  4. E se, invece, approfittando dell’intontimento da ggettlegh, lo costringessi a considerare l’idea di una piccola hobbit ??? ;-D
    Augurissimi cara SuperElasti, anche a Mister I, ai due hobbit ma, soprattutto, a Carletto e Gian Maria (i miei nuovi miti)!!!!!

    Jacopo

  5. BRAVA, è così che si fa, adesso tocca a te riposare!!!! Anche se per riposare davvero bisognerebbe prendersi qualche giorno di vacanza lontani da tutto e tutti!!! Buona vacanza elasti 🙂

  6. Sicuramente Mr.I. arriverà carico di regali talmente felice di passare le feste insieme a te e agli Hobbit che non sentirà nessuna stanchezza!
    Del resto… se è Mr.I…!
    😉

  7. elasti io ti leggo e ammiro nonostante le difficoltà la tua totale abnegazione alla causa del terzo hobbit. Ma ne sei proprio proprio proprio sicura? 😉
    auguri 🙂

  8. ma non ti dice: ‘ma guarda che io ero là da solo-e non ero mica a divertirmi- e in fondo lo faccio per voi- e la fortunata sei tu che vedi i bambini tutti i giorni- e non credere che sia bello stare in giro per alberghi’ ecc ecc ecc?

  9. perchè io invece che al post precedente mi sono commossa a questo?
    forse perchè sono stata 2 anni e mezzo a sentirmi dire “poverino lui da solo” 😕
    (e recentemente ha pure avuto il coraggio di dire che è stato solo un anno)

    elasti dimmi che Mr. I capisce.

    Dimmelo perchè sto perdendo fiducia nel genere maschile.

    (ps. Hai visto vogliamo anche le rose?)

  10. finalmente una elasti autentica. No, perchè a me le Olivelle-tutto- bene-mi-va un po’ mi annoiano. a elasti, facce vede chi ssei! e buona pasqua a te e a tutto il resto 🙂

  11. Poveri uomini, che sono fatti di un materiale poco resistente, di seconda mano…
    Quando i miei colleghi maschi si lamentano perchè gli impegni familiari, nel fine settimana, non li lasciano riposare come meriterebbero, io rispondo sempre: “Ah già, dimenticavo che sei un uomo e che la domenica hai diritto al riposo!” 😉
    Leela

  12. ahinoi, il jet lag: una ferita aperta. nel Nostro caso – nel caso del Nostro mr incredibile – il jet lag è una condizione cronica, uno stato fisiologico, una caratteristica endemica, e si manifesta con i sintomi di una severa variante della narcolessia. il Nostro mr incredibile riesce ad accumularlo trasferendosi ogni giorno in via plinio; per qualche insondabile accidente capita che, a differenza delle promozioni di vendita, questo jet lag sia di una specie cumulabile. basta una trasferta in qualche deprimente località del nord italia (non certo il sol levante, non certo il nuovo mondo) che subito si grida al debito di sonno e ci si sottrae a qualunque attività vagamente crepuscolare (non si riescono a superare le 21.15). al momento nobilmammis (…) ha tanto bisogno di procurarsi lei un jet lag genuino in una qualsivoglia località dall’altra parte del mondo.

  13. Sono0 con te.. anche perchè mi sento in colpa. Anch’io a volte mi nascondo nel motivo del fuso orario. Oppure, me ne vanto se, resisto ad una magnifica conversazione fra donne della mia mogliettina pur avendo un mare di sonno…
    a volte, certe cose, vogliamo sentirle per sentirci apprezzati … che tristezza

  14. Uguccione di Bard

    Elastigirl cara, non dico che tu abbia torto circa il contenuto del messaggio che hai fatto trovare a mr. incredible.
    Noto soltanto una grinta non da poco, anzi assolutamente gagliarda, oltre al modo assolutamente chiaro e, secondo Artù, di famiglia.

    Brava, brava

    Uguccione

Rispondi a Bostoniano Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.