Nonsolomamma

ora o mai più

– io quasi quasi…

– stai scherzando vero?

– no. in fin dei conti o lo faccio adesso o non lo faccio mai più.
sono sola, senza marito, senza figli…

– vergognati!

– mica si può sempre essere integerrimi e bacchettoni. cos’è la vita senza trasgressioni? e poi chi mi vede? e chi lo saprà mai?

– guarda, cara la mia deviante, che la rettitudine viene da dentro. te la insegnano il tuo io interiore, la tua tempra granitica, i tuoi saldi principi.

– il mio io interiore è palloso come il grillo parlante, la mia tempra è di panna cotta e i miei principi… beh i miei principi si occupano di temi alti, mica di quisquilie.

– meglio una coscienza pallosa e salda che una donna leggera e mollacchiona.

– e comunque vivere di rimpianti è tristissimo,
vivere di sensi di colpa molto meno.
e poi chi lo ha detto che dopo mi pento? magari mi piace pure e lo rifaccio.
magari mi piace talmente tanto che lo devo rifare tutti i giorni… questo effettivamente potrebbe avere qualche controindicazione.
‘fanculo. lo faccio.

– immonda peccatrice!

elastigirl questa sera, tornando dal lavoro, si è fermata nel suo negozio preferito.
ha ordinato un’enorme cioccolata calda con una pallina di gelato di vaniglia affogata dentro e un quintale di panna adagiato sopra.
poi si è seduta su una seggiolina gialla. ed è andata in deliquio.
ne è valsa la pena, anche se probabilmente l’elasti-super io, pedante e anoressico, avrebbe accettato più serenamente una notte di sesso sfrenato con un amante occasionale incontrato al semaforo.

43 risposte a "ora o mai più"

  1. slurp, tipo quelle che fanno all’albergo sul passo della Presolana!!
    un bacione di buon anno.. e viste le premesse non potra’ che essere dolce, cremoso e coccoloso!! 🙂

  2. ma sei anche nutellomane?
    no, te lo chiedo perchè io mi sono spappolata un vasetto da 750 gr negli ultimi 5 giorni ed il mio superio anoressico avrebbe potuto usare anche il megafono.
    p.s. alla fine ce l’ho fatta a trovare il tuo libro, si!
    sta sera inizio la lettura…
    mammapaola

  3. Ah elasti!
    Io sto a letto in esilio con l’influenza.
    Mister C mi nutre a barrette kinder e cioccolate calde.
    Il mio super io è muerto.
    Mi alzerò e penseranno che devo dare alla luce tre gemelli – domani.

  4. Nel 2008 ai semafori cercavano di venderti di tutto o di lavarti i vetri dell’auto anche se lucidi come specchi.

    Nel 2009 ai semafori si distribuiscono cioccolate e palline di crema.

    Il nuovo anno inizia nel migliore dei modi.

    Fin qui – quindi – tutto bene.

    Complimenti per il Tuo “gustosissimo” angolo di web.

    Ale X.

  5. Dipende dai punti vista: con la cioccolata il super io anoressico soffre un pochino ma si ripiglia in fretta con una bella camminata a piedi, una serata in palestra… con l’amante occasionale rimarrebbe solo spazio per l’anoressico, il super io verrebbe eliminato dai sensi di colpa.

    Le tue descrizioni sono davvero piacevolissime!

  6. il commento 17 suggerisce un’interessante opportunità. rimane da sistemare la vaniglia e la panna e poi è fatta.
    anche il mio super io diventa mega per un cioccolatino. ma che c’hanno dato da mangiare da piccole? N.

  7. guarda che i rimorsi spariscono in un nanosecondo, i rimpianti durano tutta la vita
    è con questa argomentazione fondata che ho trasgredito ogni volta con soddisfazione
    e non era cioccolata calda, no…

  8. Ciao Claudia, non ti conoscevo, ma ti ho sentita stanotte alla radio da Costanzo. La curiosità di conoscerti mi ha spinta ad alzarmi dal letto e prendere una penna per ricordare oggi il tuo nome. Ora sono qui sul tuo blog, e sto ridendo di cuore leggendo i tuoi post!:) penso che comincerò da due anni fa… Grazie, continua così, Romana

  9. Ma dove creano questa cosa super libidinosa…dovrebbe essere vietato dalla legge…anzi credo che in alcuni Paesi la cioccolata con gelato e panna sia stata messa al bando…voglio l’indirizzo esatto e la parola segreta per avere accesso ad essa.
    Vale

  10. Il tuo super-io si è scomodato per troppo poco… almeno almeno avessi preso mezza giornata di ferie per shopping, bagno turco, estetista, parrucchiera e infine cioccolata calda… ecco, allora forse potevi lasciarlo dire qualcosa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.