Nonsolomamma

privilegi non da tutti

incredulo, entusiasta, sereno, appagato, ridanciano, spavaldo, affettuoso e grato.
il microbbit in modalità figlio unico si aggirava per casa tronfio, stupito e beato.
cantava guardando fuori dalla finestra, ballava al ritmo della centrifuga della lavatrice, si avventurava gattonando intrepido negli anfratti inesplorati dell'elasti-casa, nuotava mugolando di piacere in una cesta di giochi non suoi e proibiti, tastava oggetti intoccabili, sfogliava libri inguardabili.
abituato a vedere il mondo dalle ultime file, possibilmente senza farsi notare, ha scoperto la vertigine della tribuna, l'ebbrezza del protagonismo, il brivido della ribalta.
ha provato l'estasi di un bagno insieme ai barbapapà e al suo papà, lo struggente romanticismo di una cena tête à
tête con la sua mamma, la regale esclusiva di annalisa portapazienza tutta per sé.
ha raggiunto vette dì felicità talmente alte che elastigirl si è domandata se sia proprio vero che il più bel regalo che si possa fare a un bambino sia un fratello, almeno nei primi anni di vita.
"andiamo a prendere gli hobbit che tornano da bari", ha annunciato sabato mattina salendo in macchina a un microbbit che faceva il verso del cavallo con lo sguardo perso nell'orizzonte del parabrezza.
all'aeroporto, lui, dal passeggino, osservava torvo i passeggeri e i loro bagagli che uscivano dalla porta scorrevole degli arrivi mentre lei, con i rossetto e il mascara per l'occasione, zompettava inquieta ed eccitata e faceva i giochi scemi dell'impazienza ("tra sei passeggeri e quattro bagagli sono loro… no, va be', se non sbucano entro dodici persone e sette valigie non mangio cioccolato fino a marted… fino a lunedì" e via così).
poi sono usciti, prima lo hobbit piccolo, senza riccioletti e con la caratteristica andatura da ubriaco, poi il grande, un po' bambino un po' ragazzino, sottile e pensieroso, e alla fine mister incredible, gli occhiali tondi, la giacca sdrucita e l'aria di chi ha i calzini bucati ai piedi e un'equazione differenziale sul palmo della mano. tre quinti dell'elasti-famiglia.
il microbbit ha agitato le braccia, come per spiccare il volo, i suoi fratelli hanno lanciato un urlo e si sono tuffati dentro il passeggino, insieme a lui, ignorando tutto il resto, mamma interdetta compresa.
al microbbit è andata così. figlio unico una settimana all'anno, se va bene. le altre 51 gli toccano strade battute da altri, affollate, condivise, lastricate di divieti, di insidie e di sorprese. gli tocca una vita in terza fila, ma sempre e comunque al cinema, privilegio non da tutti.

51 risposte a "privilegi non da tutti"

  1. @commento 49

    Scusa se mi permetto, però da quanto ho capito io il tuo cattivo rapporto con tuo fratello nasce anche da alcuni sbagli fatti dai tuoi genitori, soprattutto da tua madre e tua nonna. Ora io non voglio permettermi assolutamente di parlare di situazioni che nn conosco, però mi sembra che spesso laddove non c'è armonia tra fratelli un po' di colpa sia dei genitori  che si sono comportati un po' come tua madre…E' vero che talvolta in famiglie terribili si possono trovare fratelli che si adorano e viceversa (questo per dire che non si deve mai generalizzare) però nei casi in cui i genitori si comportano in modo diverso facendo delle preferenze deliberatamente…ecco, mi sembra logico che nascano degli attriti…Se un secondo bimbo arriverà (speriamo) da noi, io cercherò in tutto e per tutto di dedicare ad entrambi attenzioni, sperando di riuscire ad incrementare tra loro un rapporto di complicità, nn certo di astio. Difficile dire se riuscirò o no nel mio intento, ma continuo  a ritenere che (laddove ovviamente ce ne siano le possibilità) rimanere con un unico figlio sia un po' uno spreco e che si faccia un torto al bimbo stesso che crescerà con le aspettative di tutti rivolte solo ed esclusivamente su di lui. Questo, ovviamente, è solo il mio modesto parere.

    Ely 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.