Nonsolomamma

domanda

tornando da scuola, sotto la pioggia, senza ombrello, con le mani in tasca, il cappuccio calato sulla testa e gli occhi bassi a sorvegliare le pozzanghere.

"mamma?"

"eh? cosa? non sento niente, ho la pioggia e il rumore delle macchine nelle orecchie"

"ho detto: 'mamma?'"

"dimmi, hobbit grande"

"è vero che i cattivi quando sono potenti sono di destra e quando perdono il potere diventano di sinistra?"

"mmmmh, chi te lo ha detto?"

"non mi ricordo. ma è da stamattina che ci penso. è vero?"

"non saprei, forse può succedere effettivamente"

"allora berlusconi quando perderà diventerà di sinistrissima?".

85 pensieri riguardo “domanda

  1. mia cara elasti mi sa tanto che il tuo hobbit grande tra un pò scriverà trattati di sociologia, visto l'acume con cui riesce ad inquadrare delle circostanze della realtà che lo circonda….
    P.S. Gentilissima la tua risposta alla mia mail….

    MTM

  2. Forse però è più vero il contrario: quelli di sinistra quando hanno il potere diventano di destra. Accidenti che vespaio, prevedo commenti di fuoco!
    P.

  3. E vabbè che noi poveri di sinistra ormai raccattiamo tutto… ma Berlusconi no, lui proprio NO…  ma mica perché è un essere talmente viscido da offendere tutto il genere degli anellidi facendo paragoni che in questa sede non farò, ma ovviamente perché è basso, troppo basso e noi di sinistra la gente 'così tanto bassa' non la vogliamo, oh!

  4. Un fondo di verità c'è…
    In fondo Berlusconi ha iniziato la sua ascesa quando non era nessuno alleandosi con la sinistra (socialisti), man mano andava a destra (in realtà si alleava con chi era al potere in quel momento e pure la mafia, la loggia P2, venderebbe l'anima a lucifero se fosse necessario… e forse l'ha già venduta), Fini ultimamente ha propositi molto di sinistra (integrazione degli immigrati, lui che era fascista, ecc…)… non ci si capisce nulla… se non che sono opportunisti pur di stare al potere.

    Questo bambino è troppo avanti!

    Pensiero: ci sono tutti i presupposti per dei commenti di fuoco… la politica accende sempre gli animi…

  5. Nell'odierna fenomenologia della politica (si fa per dire) italiana, potrebbe succedere anche questo.
    Spero che nel frattempo le donne che hanno manifestato domenica abbiano svegliato molti assopiti di sinistra e che quindi insieme a Berlusconi, quando e se finirà, finisca anche il berlusconismo.

  6. Oddio, che orrore …  il berlu a sinistra no, è la volta che vado via dall'Italia davvero !  … comunque l'hobbit grande ha una mente superiore …

    Elasti carissima, ho sentito la tua intervista … e starei davvero le ore ad ascoltarti !  Adoro te e la tua erre … Penso che sarebbe bellissimo se potessi averti come amica nella vita reale …

    martina

  7. Poverino.. che brutto pensiero che l'ha torturato per tutto il giorno! Certo che per avere sette anni quasi otto fa dei pensieri non indifferenti!
    ps: anche stasera la zaub si è appisolata davanti a sanremo?!  ormai siamo abituati al suo "unaaaa"!!

  8. Che bel gruppo di "amiche elastine" si delinea ormai da tutti i commenti…

    Oltre a quelle nuove o di passaggio, ci sono le veterane che si stanno conoscendo, fanno amicizie, si aiutano, si confortano l'un l'altra…
    Dietro a uno schermo si riesce ad essere sincere fino in fondo, come A. #46 del post precedente, si riesce ad aprirsi e lasciarsi andare.
    E' un fenomeno sociale mica da sottovalutarsi: non trovate?
    🙂
    Silvia

  9. Sì, ti ringrazio anche qui con le altre mamme. Sai cosa colpisce Elasti, qui e nell'intervista? La tua generosità. Grazie a chi ha apprezzato l'idea di trascinarti a Lugano in cambio di un barattolo della nostra Ovomaltina nazionale ;))
    Berlusconi forse preferirebbe essere capo animatore di un villaggio turistico, a questo punto sarebbe già un bel futuro di tutto rispetto: balletti, barzellette, giochini di prestigio.

  10. dovrebbe esserci un tasto per poter condividere certi post su facebook, questo meriterebbe gli onori di tutte le bacheche del web italiano 🙂
    f.

  11. il mio "nano grande" che è in terza elementare ha detto : si vede subito che non è una brava persona", rendendomi orgogliosa, molto.
    E ora in questo periodo in cui seguo telegiornali e talk tutti i giorni e uno dopo l'altro segue interessato, mentre le piccole giocano tra di loro.
    Spòesso i ventenni di oggi pensano solo a cellulari, aperitivi, e week end, film, spettacoliquello che gli hanno insegnato che devono fare, ma magari tra qualche anno avremo un 'altra generazione che si interessa della cosa pubblica, pensando che è di tutti noi e che ci riguarda.
    Mela

  12. Anche io ho appena finito di ascoltare la tua meravigliosa intervista! merita veramente!
    maria carmine
    penso che dovrei cercarmi un nick

  13. Pensiero bislacco hobbit, e mi verrebbe da pensare anche ottimista – noantri sinistri avremmo ciclicamente – anche se di rado – ingrossato le fila. Non succede. Per il resto anche io sono per viva viva la scuola pubblica.

  14. Bravo il fanciullo!
    Anche se penso che più che di una domanda si trattasse di esplicitare un incubo (mica solo suo, peraltro…)
    Per quanto riguarda la scuola E l'università pubblica… sfondate una porta aperta!!!

    Floralye

  15. W la scuola pubblica W la sinistra
    Abbasso Bellucconi che sfrutta le bambine
    Abbasso la destra ignorante e crozzona
    ma W la sinistra che usa quei cari bambini nelle manifestazioni

    Che bello quando questo magnifico blog parla di famiglia! Ma spero si possa dissentire dalle opinabilissime idee politiche della mitica Elasti e, soprattutto, della maggioranza dei suoi assatanati frequentatori, vero?

    Giovanni

  16. Dolores,

    w la scuola pubblica

    w l'università pubblica

    ma anche w l'università privata   
    (se si tratta di università serie e in grado di costituire valide alternative all'università pubblica. La Bocconi o la Cattolica, per esempio (ma anche la LUISS per carità, solo che sono di Milano e non la conosco) sono università serie, dove i voti non vengono regalati, e che hanno fissato standard alti a cui le università pubbliche devono tendere. A Milano, per dire, per anni la Statale non ha avuto una Facoltà di Economia e Commercio. Chi voleva studiare economia poteva scegliere tra la Bocconi e la Cattolica. Ora che c'è economia in Statale, ma anche alla Bicocca (statale), le 4 università milanesi si fanno una grande concorrenza e il risultato è che sono 4 università valide, ognuna con pro e contro e con eccellenze nelle diverse specializzazioni.

    La scuola privata in Italia non è una scuola privata d'eccellenza. Se fosse una scuola privata d'eccellenza non mi scandalizzerei dei finanziamenti, delle agevolazioni (in Lombardia sono scandalose!). Invece le scuole private in Italia sono dei diplomifici finanziati dallo Stato. E in più, i finanziamenti alle private non vengono presi, che ne so, dalle spese per la difesa, o dalle spese di rappresentanza o dagli stipendi dei nostri politici, ma dai finanziamenti alla scuola pubblica. Che quindi ancora di più viene affossata.

    Una "Radical Chic" (secondo la definizione gelminiana) che domenica non era in piazza perchè aveva il figlio malato, che ha frequentato una scuola pubblica, un'università pubblica e pure una privata (non di eccellenza, ahimè)

  17. #38: io adoVo le radical chic, sono la mia 'ombVa' junghiana, tipo quelle 'tutte da fulvia al sabato seVa' 
    però ti dico: non facciamo di tutt'erba un fascio ( satira politica )
    Le scuole private non sono tutte diplomifici: ci sono diplomifici che gridano vendetta al cospetto di Dio, ma anche scuole coi controfiocchi, tipo lo chateaubriand, la deutsche schule, il marymount, i faes. Parlo per roma perché lì ho studiato, ma ci saranno senz'altro scuole private serie anche a milano, forse ( satira terronica )

  18. … perché, adesso sarebbe di destrissima?! ma per favore, quello è uno che fa solo il comodaccio suo. la Destra (vera, non quella di Fibi & cognati) ha un'etica.
    Marina

  19. E quando perde quello???Ancora ieri dominava gli schermi col ghigno saccente. Finchè c'è gente che applaude, a prescindere, tutto quello che fa, finchè avremo le sue cortigiane sparse in tv a difendere l'indifendibile, finchè avremo le signore di una certa età che lo adorano, finchè avremo gli anziani come lui che invidiano le sue prodezze sessuali, ecco finchè esisterà tutto ciò, lui sarà inamovibile. Paola

  20. questo cucciolo è molto riflessivo, lo dimostra ogni giorno di più!

    …per quella che è la mia esperienza la scuola steineriana è la migliore. purtroppo è accessibile a pochi perchè, contrariamente alla volontà del suo fondatore, è molto cara. (non so se, quando sarà il momento, sarà accessibile a mia figlia! 🙂
    (e purtroppo, ahimè, è stata frequentata anche dai figli di bellucconi…)
    nonostante questo, non la ritengo una scuola snob: il metodo pedagogico di Steiner a mio avviso rispetta profondamente la struttura dell'essere umano ed è studiato per valorizzarla e farla fiorire a più livelli. non a caso, è strutturata in settenni, come accade per la filosofia vedica, e attribuisce grande importanza anche alla crescita spirituale del bambino. 

    Elasti tesora anche io ho sentito l'intervista e mi sono assai divertita! Grazie della tua presenza!
    (E grazie a Jasmine per il link a quel blog di disegno, tra l'altro mi è sembrata proprio la materializzazione dell'idea che Elasti ha espresso nell'intervista: un blog come una strip. Calzante.)

    StellAnto (in attesa di nuova registrazione dopo aver dimenticato tutti i dati di vecchia registrazione)

  21. Elasti, cara…
    la competenza di tuo figlio (dico proprio tal livello) in materia di politica io ho cominciato ad averla "tardi"….
    secondo me è giusto renderli partecipi e attivi fin da piccoli (benissimo portarli alle manifestazioni, ecc.), la coscienza civica e politica è importante….
    ma tenterei di tenerli leggermente un po' fuori dai ragionamenti: HG è troppo avanti, è un po' come perdere l'innocenza troppo presto, all'età sua si dovrebbe arrovellare su problemi di minore entità, col cappuccio calato in testa!!
    la politica è cosa + da grandi…. più che mai in questo momento……

    baci a tutti
    francesca

  22. Ecco, visto il potere delle metafore narrative??? Secondo me, Star Wars ed Il Signore degli Anelli possono insegnare tante cose, anche i meccanismi della realpolitik ai bambini. Solo che HG crede ancora nel lieto fine, giustamente. Noi, purtroppo, sappiamo che è vero il contrario (a me Giulianone Ferrara fa fare gli incubi di notte!!!)…
    Però è vero: Berlusconi sta diventando sempre più sinistro!!!

  23. Elasti ti prego no Berlusconi di sinistra non lo posso sopportare!!!! di a mister incredibile di spiegare bene questa cosa all'hobbit grande!!!!!!

    oddio avrò gli incubi questa notte: Berlusconi di sinistra!!!!!!

    Lisanna
    PS: è uno spettacolo tuo figlio parla di politica io ho iniziato solo a 18anni!!!

  24. Di scuola non ci capisco molto, trovo però strano che si diano soldi alle scuole private che già di loro si fanno pagare fior di soldi dai genitori dei ragazzi. Invece la scuola pubblica che avrebbe bisogno di finanziamenti resta al secco.

    Dolores le scuole da te citate sono straniere, e in quanto tali sono in parte finanziate dal paese di origine! Chateaubriand, Deutsche, American, International… anche qui a Milano ci sono. Sarebbero private, ma sono gratuite o quasi ai tedeschi, francesi, ecc… residenti qui, gli italiani invece devono pagare se vogliono entrarci, e in quella tedesca non basta pagare ma uno dei 2 genitori deve essere di madrelingua tedesca per seguire il bambino e i suoi compiti.

    Semmai per Milano, si parla del San Carlo, Leone XIII, ecc…
    Per il San Carlo essendo tutti figli di papà, sono ragazzi "rovinati", maleducati come pochi, e hanno come valore l'apparire, e il possedere determinati oggetti, per giunta sono figli per la maggioranza di divorziati ricchi che non seguono i figli, ma che sostituiscono la loro presenza e il loro affetto con giochi, vestiti firmati, viaggi… Dei miei amici hanno tolto i loro figli piccoli ancora, perché li vedevano tornare a casa e fare discorsi molto lontani dai loro valori, e inoltre erano diventati volgarissimi… brutta scuola!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.