Nonsolomamma

meglio non fidarsi

a letto, prima di dormire.
“mamma, ho un problema”
“dimmi”
“il signore del pisello…”
“cosa gli è successo?”
“portando un carrello pieno di pipì dentro il mio pisello, è caduto e si è rotto una gamba”
“oh poveraccio. e adesso?”
“adesso è fermo, immobile in ospedale. forse lo devono operare”
“mi dispiace”
“anche a me. sarà assente almeno dieci, forse undici giorni”
“come farai senza il signore del pisello tutti quei giorni? mica puoi smettere di fare pipì”
“no, infatti. c’è un sostituto”
“e com’è?”
“orrendo. praticamente un nazista”
“perché hai chiamato un nazista come sostituto del tuo signore del pisello di fiducia?”
“non l’ho chiamato io. lo ha chiamato il signore del pisello in persona”
“ah. ma adesso come faccio a fidarmi di te che hai un nazista dentro il pisello?”
“non so. forse per dieci o undici giorni, è meglio che non ti fidi di me”
“va bene. non mi fiderò. ora però dormi”.

35 thoughts on “meglio non fidarsi

      1. Nella tua risposta c’è la medesima accusa che ti ha tanto sdegnosamente offesa, e di più. Tu educhi lo schiaffo con un altro schiaffo più forte. Dove sta il crimine di Valentina? Non potrebbe il suo essere un dubbio legittimo? Non potrebbe aver espresso una preoccupazione, la stessa che un’amica avrebbe per un’altra amica? e poi arrivi tu… fiera ed altera che rispondi con due offese al prezzo di una. Che cafona.

  1. Ha appena trovato un’ottima scusa per tutte le volte che sbaglia mira e poi ci sta da pulire in bagno?
    Dici che a 5 anni e tre quarti certe cose non le fanno con calcolo, ma sono pura spontaneità?
    Spontaneamente a me scappa da ridere; a me che non devo pulirti il bagno.
    😉

  2. In clima post natalizio, un pensiero gentile ai trolls, che devono essere delle persone davvero infelici e piene di problemi, se impiegano il loro tempo libero a commentare cattiverie su un bimbo di 5 anni, che, alla luce di quello che racconta sua madre, è evidentemente molto più intelligente e fantasioso della media.

    1. E’ vero ma è altrettanto desolante (se non più desolante) che per “difendere” un bimbo se ne offenda un altro. Il riferimento è alla risposta di Roberta che sinceramente fa cascare le braccia.
      Non riusciamo semplicemente ad ignorare gli pseudo insulti alla famiglia Incredible? Quando un commentatore è stato realmente offensivo Claudia De Lillo è intervenuta invitandolo a moderarsi. Come è giusto che sia.
      Mi piacerebbe che il reparto commenti fosse divertente, stimolante e scambievole nei consigli e negli aneddoti che capitano con i bimbi e non una faida tra commentatori!

    2. come fai a giudicare le persone in questo modo così superficiale? Sulla fantasia del figlio dell’autrice del blog non ci son dubbi, come su quella dei fratelli. E credo che sia merito dei genitori e della scuola che sanno evidentemente ben stimolarli. Sull’intelligenza sorvolerei; dubito sia commisurata dal numero di condomini del pisello. Solo sua madre, e suo padre (ma meno, le assenze contano), può giudicare la bontà delle espressioni di suo figlio. Professionalmente parlando, il confine tra sane fantasie ipereccitate e neuropsichiatria infantile può talvolta essere assai sottile. Alcuni discorsi riportati nel blog sono certamente esagerati per dei bambini e suscitano più di qualche perplessità. Anche la fantasia va educata, non imbrigliata, ma educata. Ma una mamma presente certi segnali sa riconoscerli e qualsiasi espressione letta non avrà mai tutti i “colori” dell’espressione originale. Cè una mimica, i toni, un contesto che sono paradigmi indispensabili per una corretta interpretazione del gesto o di un atto. Perciò direi che siano legittimi i dubbi di qualcuno tanto quanto i gridolini isterici di gaudio dei molti.

  3. Aaaah ecco! Il più medio di tutti mi ha appena spiegato l’essenza di alcuni uomini… a loro il signore del pisello ha dato proprio le dimissioni e si è stazionato il nazista ad interim… tzè!
    😛

  4. Mia figlia di neanche 3 anni spesso e volentieri pensa, dice e fa cose, esattamente come l’hobbit medio…i bambini di oggi sono mooooolto precoci. Ci guardano e imparano presto.

    Detto questo, l’hobbit medio mi fa morire dal ridere Claudia!

  5. Il ragazzo come al solito è satollo di risorse:) Ora non vorrei acquistare l’indegno epiteto trollo, non credo che egli abbia grandi problemi – però penso che da qualche parte in quella testolina si metabolizzi la questione di nonno a.

  6. Già, leggendo, anch’io ho pensato la stessa cosa di Zauberei… Combinazione il “signore del pisello” è in ospedale, forse lo devono operare… Probabilmente è un modo, mooolto originale, di riferirsi al nonno A!

    Floralye

  7. Anche mia figlia di quattro anni e mezzo mi racconta le gesta del suo omino della pipi e della sua famiglia (moglie e figlia). Lui prepara la pipi salendo e scendendo nel corpo attraverso delle scale, a volte esce per fare delle commissioni, l’uscita si trova nel piede… io ascolto a bocca aperta e un po’ mi sembra di conoscerlo (l’omino intendo)…

  8. Ma chi rimane basito davanti a quello che “dice” questo bambino, non si pone il dubbio che semplicemente l’autrice si inventi queste cose o calchi un pò la mano per esigenze narrative? Come – peraltro – è giusto e normale che sia? Io quando leggo un libro non parto di certo dal presupposto che sia tutto vero quello che leggo. Anche a me certe sparate lette qua sembrano inverosimili, ma le leggo con piacere perchè mi fanno ridere, punto e basta. Certo se mia figlia a 5 anni mi avesse parlato di nazisti all’interno della sua passerina ne sarei stata quantomeno turbata, ma se lo leggo su un blog a carattere narrativo non mi pongo alcun problema, perchè non parto dal presupposto che quello che c’è scritto qua corrisponda alla realtà, anzi non me ne frega niente se è vero o no. (certo ….questo specifico post è un pò inquitante)

  9. eheheh
    ….ma come fa è sfornare fuori questi ragionamenti?!
    L’ho detto da sempre e lo confermo… sarebbe uno scrittore/sceneggiatore perfetto!!!
    🙂

  10. siete troppo forti tutti,il hobbit di mezzo è un bambino sognatore e secondo me felice,a me fa molto ridere anche quando parla di Mario tereso è un inventore simpatico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...