Nonsolomamma

tanto buio a te

a cena, domenica sera.

“dando buio a teeee”
“cosa canti?”
“chi canta a tavola e fischia a letto è un matto perfetto… lo diceva la mia nonna e poi anche mio papà”
“dando buio, dando buio…”
“mamma, ma cosa mangi?”
“pane integrale di segale, rucola, pomodori, finocchio e formaggio di capra. sono a dieta, ti ricordi?”
“sta cantando tanti auguri a te!”
“buono! posso assaggiare?”
“certo che puoi, ma tu hai la pasta al forno…”
“tanto buio vuol dire tanti auguri???”
“chi era sandokan?”
“buona questa roba che mangi tu!”
“come buona? la rucola, i finocchi e il pane integrale di segale li hai sempre schifati e, adesso che sono il mio unico cibo, decidi che devi rubarmeli? guarda che sei un bel tipo…”
“anche io bane e bazzo”
“pure tu pane nero e formaggio di capra? ma la pasta al forno non la mangia nessuno? certo che voi siete belli strani…”
“un eroe che combatteva contro gli inglesi che volevano occupare la sua isola”
“io sono sandokan!”
“no! io! lo avevo detto per primo”
“io andokà!”
“bugiardo”
“chi ti ha detto di alzarti??? siediti istantaneamente!”
“ma papà, devo…”
“siediti ho detto! o mi infurio”
“mister i, vorrei ricordarti che questa è una tranquilla cena domenicale in famiglia, non il rancio in caserma. puoi anche rilassarti. non siamo i tuoi soldati…”
“simpatica la mamma, questa sera!”
“allora, se tu sei sandokan, io sono harry potter e anche voldemort”
“va be’, tanto io sono ron…”
“la mamma invece è dolores umbridge”
“no! se devo essere una cattiva voglio essere bellatrix. tu invece, mister i, chi sei?”
“albus silente. ovvio”
“al massimo sei un mangiamorte”
“ma noooo! mi avete finito il caprino. e pure i finocchi… siete dei fetenti”
“puoi sempre mangiare un po’ di cioccolata, mamma”
“adesso scoppio in singhiozzi isterici, vi ho avvertiti”
“dando buio a te!”.

62 thoughts on “tanto buio a te

  1. beh…i tuoi figli hanno drasticamente ridotto l’apporto calorico della tua cena! se non è amore questo 🙂
    Pollyanna la vedrebbe così, credo

  2. Però sei veramente brava a offrire loro la pasta al forno quando tu non la mangi, io non ce la farei mai, non resisterei!
    Sono morta dal ridere all’idea che ti abbiano mangiato tutti i finocchi….

      1. Devo provare con la mia pulcina che schifa la verdura in generale… magari funziona anche con lei, solo per spirito di contaddizione 🙂

      2. dal piccolo della mia esperienza mi sembra di capire che i bambini ci emulano, io sto molto attenta all’alimentazione ( nel senso che cerco di mantenerla sana, leggera e varia) e i miei bambini mangiano l’insalata, i ravanelli a merenda, la leccornia massima, udite udite, sono le carote crude e fredde di frigo, ma sono anche dei tritasassi e non disdegnano: cipolle e aglio crudi, peperoncino a morsi, zenzero fresco, pesce o carne cruda, e a volte enormi porzioni di mousse al cioccolato. ma forse e’ solo un caso!

  3. Quando io decido di fare la dieta automaticamente la mia fame sale in modo esponenziale e mangerei anche le cose che non mi piacciono. Brava a resistere alle lasagne. Io non ce la farei. Ma non le hai neanche assaggiate un pochino?

    1. niente di niente. però mi sono rifiutata di servirle, altrimenti mi sarei avventata sulla mozzarella appiccicata alle posate di portata.

    2. Ora vi faccio venire l’acquolina…. Elasti, specialmente q tuo marito!
      Oggi il mio di marito mi ha preparato le orecchiette, non con le cime di rapa bensì con i broccoletti siciliani, che si “sfanno” a purea e condiscono bene le “ricchitelle”!
      Dunque, dopo aver pulito i briccoletti, li ho lessati in abbondante acqua salata e li ho tirati su con la “schiumarola” (così la chiamiamo a Roma) e ho lasciato da parte l’acqua di bollitura con pezzetti di broccoletto dentro. Dopo averla riportata a bollore abbiamo cotto le orecchiette, mentre in padella ripassavamo i broccoletti in aglio, olio e peperoncino (tanto peperoncino)
      Abbiamo fatto saltare le orecchgiete cotte nella salsa di verdure e spolvero con abbondante ricotta salata e sllluuuurrrrppppp!!!!!!!!!!!!!!!! 😉

  4. un classico: il marito è a dieta e quando mangia il pollo alla piastra scondito senza sale e senza olio, in pratica una ciabatta, se non lo fa di nascosto glielo mangiano i due minorenni…misteri

    1. eh davvero… io mi sono persino sentita dire che “la minestrina che fanno a scuola è buonissima, non ci sono dentro tutte le cose che ci metti tu… ci sono solo pezzettini di carota, patata e zucchina, è squisita”.

    2. una volta ho mangiato all materna il cibo della Milano Ristorazione (due anni fa ai tempi del “referendum” lasagne sì, lasagne no e devo dire che è BUONISSIMO.
      Quando hanno aperto quella teglia con tutte le frittatine piccole, tonde, con le zucchine a julienne si è sparso un tale profumo per tutti i corridoi. Le arance tutte belle sbucciate, i pomodorini tagliati a dadini, mmmh. Si mangiasse così nei bar e nelle mense di Milano! Poi è vero i bambini sprecano molto, alcuni non perchè non sia buona ma vedono il verde e scartano la frittata, altri mangiano tutto e fanno pure il bis.
      Il mistero della Buonissima Pasta In Bianco, perlomeno nel nido, sta nel burro fuso con le erbe. I miei hanno sempre adorato il cibo della milano ristorazione. Mi consolo pensando che c’è una cuoca (tante) che prepara il cibo per ore e ore ed è il suo lavoro, non una mamma stramorta che in 20′ deve mettere tutti a tavola (e fare un sacco di cose nel frattempo tipo rispondere a raffiche di domande).

  5. La mia adora tutte le verdure cotte (tranne i carciofi, che ognitanto riassaggia per vedere “se adesso i gusti sono evoluti”), ma proprio tutte e ad un anno di età mi rubava la cicoria dal piatto!
    Cruda invece solo carote, cetrioli e germogli di soia.

      1. mio marito, i miei figli ed io adoriamo le verdure (io solo quelle cotte), con particolare predilezione per i broccoletti “affogati a crudo in padella alla romana) con aglio olio e peperoncino!!!!!!!!!!!
        Subito dopo vengono i carciofi alla giudia (croccantissimi, e conditi con mentuccia ed aglio tritati)
        e a seguire tutte le altre (salvo gli spinaci, che proprio non mi vanno giu!

  6. Tanti auguri a te è in assoluto la canzone preferita del 2enne con soffio di candeline e battuta di mani.A turno la canta a tuttala famiglia,forse il tuo associa il buoi alla torta con le candeline e la luce spenta?Tanto simpatico è lo stesso!Erica

  7. Anche qui le verdure cotte vanno per la maggiore, merito anche della vaporiera da microonde(mia migliore amica):8 minuti e il gioco e’ fatto! E guai a restare senza zucchine, immancabili anche fuori stagione – anche se preferirei seguire la natura.

    Elasti scusa, ricordo male o aprile e’ mese di compleanni? Il tuo previdente figlio fa gia’ riscaldamento!

  8. Niente verdure nei piatti dei miei figli, sebbene nel mio ci siano praticamente sempre. Credo siano nella media.
    Non credo che mr. I sia stato contento del “tranquillo” pranzo domenicale. Perché le sue cicorie non sono state aggredite dagli hobbit?
    Roberta

  9. no, niente emulazione nemmeno da me, io ne mangio un sacco di verdura ma mai che gli venga in mente d’assaggiarla. Però i finocchi crudi sono l’unica cosa che gli piace; e l’altro giorno -novità- i rapanelli.

  10. E’ la storia della mia vita…più che una dieta la mia è diventata ormai uno stile di vita, mangio “strano” da anni, e mangio poco…e mia figlia ogni volta che vede qualcosa atterrare sul mio piatto, immediatamente la vuole anche lei..solo che io non posso mangiare il suo cibo, e resto a digiuno…..che triste vita…

  11. Tutta la mia solidarietà!Dopo una colazione a base di fette biscottate senza nulla e the, mi mangerei anche uno yak con peli e zoccoli.Ma sai che “chi canta a tavola e fischia a letto ..” lo diceva sempre anche mio nonno?! Non avendola mai sentita tirare fuori da nessuno pensavo che fosse una sua trovata.Leggerlo qui mi ha un po’ emozionata :°)

  12. Povera Elasti, come ti capisco!
    Certo che chi ha il pane non ha i denti, quei piccoli hobbit si possono mangiare la pasta al forno e invece si buttano sui tuoi finocchi!

  13. Mi sembrano le scene di casa mia! Però, per fortuna, i miei pargoli si avventano da soli sulle verdure (naturalmente solo quelle che gradiscono loro…), ovviamente spesso e volentieri “spiluccando”, come diceva Totò, dai piatti altrui… 🙂

    P.S.: ebbene si, se cattive si deve essere, assolutamente meglio Bellatrix! (Però a me stanno taaanto simpatiche sia Ninfadora sia Luna)!

    Floralye

      1. assolutamente! e quanto mi sono familiari i gorgosprizzi che lei vede intorno alla testa delle persone….

  14. il mio grande adora finocchi e carote crude da sgranocchiare, le verdure cotte fa più fatica a mandarle giù, ma va pazzo per la pasta con i legumi!!
    La piccola invece sta iniziando ad assaggiare qualcosina in più rispetto alle sue solite carote (sia crude che cotte).

  15. Anche i miei finiscono la mia coca zero (volgare succedaneo) anche se loro potrebbero bere quella “vera”. Per il resto ognuno dei tre ha scelto una cosa che non mangia e non può essere obbligato a mangiare (agli atti ci sono: fegato, finocchi e zucchine). Tutto il resto si mangia e basta. Altrimenti c’è da diventare pazzi!
    FL

    1. Nel mio caso chiamarla “dieta” è un colossale eufemismo: diciamo che, avendo un motivo prettamente fisico e non solo estetico (leggi menisco più o meno sbriciolato…) DEVO eliminare parecchie cosette… E’ dura, ma so che mi tocca resistere!

      Floralye

      1. Floralye, ci ri-sei!
        Ma i tuoi figli dove sono? Vai da loro, hanno bisogno di te! E vai anche un po’ a camminare: ti fa bene al menisco!

  16. si vede che mangiavi con così tanto piacere i finocchi e il pane di segale con il formaggio bianco, che hai fatto venire ai piccoli la curiosità di assaggiare tanta “beatitudine”… la pasta al forno, la conosco già… e spesso ai bambini piacciono le novità…
    Per la mamme a dieta, se conoscono questa tendenza dei loro pargoli a mangiare-assaggiare le loro cose, basta fare una porzione doppia o abbondante, così si mangia tutti e nessuno resta affamato…

  17. ihihihi
    ti hanno mangiato la cena! …potresti usarlo come tattica per fargli mangiare questo tipo di cose, che se gliele metti davanti probabilmente le schifano!
    :p

  18. Cara Elasti come ti capisco.
    Sabato a pranzo ho fatto la carbonara per la famiglia e per me 2 pomodori siciliani (a onor del vero buonissimi) e 1 scatoletta di tonno.
    Indovina dove è finito il mio tonno? Metà alla primogenita, e l’atra metà per fortuna sono riuscita a mangiarlo … il secondo genito l’ha assaggiato ma non ha gradito.
    Alle 17 avevo una fame che vedevo i draghi e mi sarei mangiata un braccino succulento di bambino, ma ho resistito stoicamente fino a ora di cena

  19. Che stoica! E per quanti giorni hai intenzione di “punirti” così? Voglio dire , hai già visto dei risultati? Io, dovendo preparare per la famiglia, non so se riuscirei a fare simili rinunce. Piuttosto grandi insalate per tutti! 😉

  20. Tanto buio a me..oggi è il mio compleanno..e abbiamo mangiato tutto tranne che “roba verde”..questa la definizione di verdure che il socio ama di più..Il piccolo invece sperimenta più che altro..ma mangerebbe anche lui focaccia pugliese a tutte le ore..tutto sua mamma..che siccome sta invecchiando dovrebbe convertirsi al cibo “sano..”

  21. Lo spauracchio della famigerata “prova costume” (che definizione demente) ha colpito anche quest’anno…
    Dio che tristezza.
    Anche se naturalmente tre quarti di quelli che si sono messi a dieta giurano che lo fanno “per motivi di salute e non estetici, sia mai!”…
    A me la gente che ogni primavera, puntuale come le tasse, decide di mettersi a mangiare porcherie scondite nell’illusione di perdere “quei tre o quattro chili” (che spesso sono più di dieci) prima di passare al guardaroba leggero mi fa pena.
    Ma chi accidenti ve lo fa fare?

  22. eh non sei l’unica capita anche a me, quando sono adieta che si mangia la mia roba e si snobba quella più buona

    ufff…

    ma è il mio pc che ha le traveggole ma io il tuo blog lo vedo senza impaginazione e sguencio O_O

  23. Vero che i bambini imitano i grandi.
    Anche i miei nipotini vogliono sempre quello che mangiano loro, anche se determinati alimenti non li gradiscono.
    Imitano anche i loro coetanei e non sempre in meglio, purtroppo.
    Ho notato, per esempio, che quello di quattro anni, da quando va all’asilo non mangia più i piselli.
    Prima ne andava pazzo.
    Comunque, anch’io sono a dieta e capisco i problemi.
    Però… che gli altri mangiano la pasta succulenta e io i finocchi…nooo!

  24. capisco il momento.
    però, però, se lo spirito di emulazione servisse da sprone per le sane abitudini alimentari… tappolino si mangia gli hamburger di soia con questa storia, che once in a blue moon non è male.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...