Nonsolomamma

interessi privati in atti d’ufficio ovvero cercasi app

l’organizzazione estiva dell’elasti-famiglia prevede che sabato mister incredible e i due hobbit maggiori partano per la città di A, nel mezzo del nulla del massachusettes, diventato da qualche anno meta obbligata perché solo lì il pater familias si sente a casa e trova economisti marxisti afflitti, come lui, dall’urgenza della rivoluzione proletaria.
lui lavorerà mentre i suoi figli frequenteranno un campo estivo dedicato ai ributtanti abitanti degli stagni paludosi, di cui il mezzo del nulla pullula (il “di cui” vale sia per le ributtanti creature sia per le paludi stagnanti).
lo hobbit piccolo andrà per due settimane in campagna con nonna J.
elastigirl invece trasformerà il suo part time in un full time e lavorerà tutti i giorni in redazione, concedendosi ben 10 giorni feriali di solitudine milanese.
tutto questo, a vario titolo, le mette una certa ansia, ma la vita non sarebbe vita senza.
tuttavia ciò che le fa tremare le vene ai polsi non è la prospettiva di tre quinti della famiglia in uno stato di randagismo in un altro continente, né il centinaio di chilometri che la separeranno dal suo fidanzato di 30 mesi, né tantomeno la casa, il frigorifero e il bicchiere degli spazzolini vuoti.
ciò che le fa tremare le vene ai polsi è il volo milano-roma-boston, quando i due quinti della famiglia raggiungeranno gli altri tre, il 14 luglio prossimo, sola con lo hobbit piccolo, troppo acerbo per godersi i cosiddetti in-fligh entertainment, troppo maturo per cadere addormentato per quella terrificante decina di ore.
pertanto elastigirl, in vista di questa prova della vita, per placare l’inquietudine, scarica app per bambini, illudendosi che 257 app per la prima infanzia su un solo tablet possano contenere la portata dell’incubo.
purtroppo però nelle sue spasmodiche ricerche non ha trovato la app del cuore, quella capace di catturare uno hobbit piccolo e restituirlo fresco, divertito e un po’ più intelligente a fine viaggio.
pertanto chiunque si sia imbattuto in librini/giochi/cartoni animati/attività didattiche in grado di fiaccare l’esuberanza e la molestia hobbit, è caldamente invitato a segnalarli. in cambio, l’elasti-gratitudine, per quel che vale.

111 thoughts on “interessi privati in atti d’ufficio ovvero cercasi app

  1. Non ho app da consigliarti, ma mia madre (che di figli ne ha cresciuti 4) dice che il sistema migliore in questi casi è una martellata in testa così il pargolo si addormenta e non stressa nessuno durante il viaggio! Carina la mia mammina eh? 🙂

  2. Mettendo insieme la tua richiesta con la geniale, ma poco realistica ahimé, idea di LAURETTAG num 9, viene fuori l’ovvio:

    portati un bel paio di dvd con i cartoni di Milo Manara, con tante “belle tette” in evidenza. Attenzione massima dello hobbit garantita.

    PS: che sia un tablet lavabile, visto il prevedibile tentativo di ciucciare lo schermo.

  3. Ciao a tutte (siamo quasi tutte mamme, mi sembra),
    volevo segnalare che i cellulari, come i vari tavlet anche se “solo” accesi (esempio per i giochi) e non connessi ad internet, emettono livelli di campi elettromagnetici a cui gli esperti suggeriscono di NON esporre i bambini. Ci sono informazioni (qualche nome: Devra Davis, MAgda HAvas, Fiorenzo Marinelli), abb facilmente reperibili in rete.
    Se proprio il bambino deve giocare con il telefonino o con altri dispositivi simili, che solo noi adulti gli consentiamo di tenere tra le mani, gli esperti suggeriscono di metterlo in modalità OFF, sconnettendolo dalla rete.
    La miglior cosa comunque penso sia informarci, informarci, informarci.
    Un caro saluto a tutte/i.

  4. Mi son fiondata a cercare consigli per le prossime ore di volo verso Bangkok con un duenne la cui massima aspirazione sarebbe smontare l’aereo pezzo per pezzo per vedere com’è fatto e che non dorme a casa figuriamoci in volo.
    L’hanno scorso ho usato il flying crew al completo come babysitter, quest’anno viaggio con una compagnia araba e temo vorranno la sua testa. Non ho nemmeno un tablet a cui appellarmi, scarichero’ sul telefono un po’ di video di Peppa pig e mi portero’ la lavagnetta magneta su cui si scrive (tre euro e rotti dai cinesi) il resto spero lo faccia il touch screen del sedile.

  5. Come app ti consiglio
    – Doodlebuddy x disegnare
    – Se ama ruspe & co come il mio piccoletto, T&D matching è un memory di veicoli
    – Puzzle e foto di auto, animali, dinosauri e strumenti musicali rispettivamente in in vehicles360 animals360 dino30 instruments360

    Poi consiglio x disegnare con pennarello ad acqua l’ AquaDoodle che è una lavagnetta da viaggio x fare infiniti disegni e non sporcare!

  6. io sono stata salvata da TOZZLE (puzzle for toddlers) assolutamente imperdibile, educativo e di molta soddisfazione per il mio mostriciattolo di 3 anni anche lui uso a molti viaggi in aereo … Buon viaggio

  7. Ci sono anche puzzle con i personaggi della Disney i cui pezzi rimangono “attaccati” a una base, così non si rischia di perderli..non so se mi sono fatta capire. Io li avevo regalato al figlio di nostri amici, piaciuto tantissimo..

  8. Coraggio, mio figlio di tre anni ha gia` fatto Massachusetts – Italia e ritorno quattro volte, e siamo sopravvissuti tutti (piu` o meno stravolti…)
    Un libro che lo tiene molto occupato e` “Un libro (Dentro le figure)”
    di Hervé Tullet. L’aquadoodle formato portatile e` un’altra buona opzione.
    Il mio e` appassionato di Curious George, cosi` compro qualche libretto di questo personaggio (circa $4 l’uno) e li impacchetto singolarmente come regali, la sorpresa e la fase spacchettamento lo tengono impegnato per un po’, poi si legge il librino nuovo insieme.
    Estrema ratio: ho un DVD player portatile con alcuni DVD di Curious George, di Clifford e dei Barbapapa`, per quando la situazione rischia di precipitare 🙂
    In bocca al lupo!

  9. Io ho all’attivo solo l’esperienza del volo diretto Roma buenos aires, diretto si, ma sono sempre quelle 14 ore se ti va bene, con bimba duenne che non pagava ma nemmeno aveva il posto a sedere. Non so se mi spiego… Ebbene, a parte applicazioni e giochini che il marito ha caricato sull’iphone e anche sull’ipod in caso uno dei due si fosse scaricato, e a parte qualche altro gioco comprato al duty free, ad un certo punto e’ stato inevitabile il passeggio avanti e indietro della nanetta lungo i corridoi dell’aereo e l’andirivieni delle hostess che ce la riportavano (della serie “e’ vostra?”) l’unica cosa che veramente funziona coi bambini piccoli e’ riuscire a partire di sera, in modo che ad un certo punto ( tipo dopo 3, 4 ore) si addormentino. Altrimenti e’ tosta. Pero’ nel tuo caso dovrebbero essere nove ore, più tre quarti d’ora fino a Boston. Spero che tu parta verso ora di cena..

  10. purtroppo non sono informato sulle app per bimbi, mi spiace!
    …pensa che anche per me stesso, installo solo app che abbiano una utilità effettiva non ludica e non di intrattenimento…
    :p

    ps: domanda: non vorrei creare il “panico”, magari è solo un mio dubbio infondato…… si può tenere acceso il tablet in volo?

  11. Hanno ragione tutte: fantastica questa idea dei suggerimenti!!! Propongo di raccoglierli da qualche parte: una miniera di informazioni preziosissime!!!
    Io ti consiglio anche le fiabe sonore di Italo Calvino raccontate da Virgilio Savona! Sono favolose! Io da piccola le adoravo e i miei bambini passano ore ed ore ad ascoltarle!
    La nostra preferita è Prezzemolina:
    http://itunes.apple.com/au/album/prezzemolina-fiabe-italiane/id442403201
    Ma to consiglio anche “Belmiele e Belsole” e “La Barba del Conte”
    Un abbraccio

  12. se può esserti utile…non è molto istruttiva ti avverto ma i miei nipoti si sono calmati con questa app…il gioco delle formiche…bisogna schiacciarle. fa un po’ senso…escono anche liquidi improbabili cmq funziona a tenerli buoni. si chiama ant smasher

  13. ecco claudia, tra i contrassegni metti “utilità”, perchè mi pare che questo post e i suoi commenti tornerà prezioso per mooooolte persone!!

    PS: peccato non avere un tablet: una schiacciatina alle formiche mi piacerebbe assai…

  14. Peccato non averlo saputo prima…magari sarei riuscita ad essere sul volo come hostess-non in modalità touch & play però 😉 e sempre che il tuo volo sia con la compagnia per cui lavoro io!
    Con tutta la migliore volontà, purtroppo, spesso quando il volo è pieno e ci sono quasi trecento passeggeri di cui prendersi cura, non è facile dare la giusta attenzione ai bimbi, anche se ammaliatori e seducenti come l’hobbit piccolo.
    Siamo reduci da un volo di 9 ore e passa con la nostra gnoma, che ha un mese in più del tuo e sempre santo è stato l’ipad!!
    I suoi preferiti sono Soundtouch, tutte le App di babyTv, Tavolozza e preschoolIMM.
    Ho preso un sacco di spunti dai commenti…Nighty night è già diventata un successo in casa nostra!
    Se ti posso essere di aiuto in qualsiasi modo, sono qui.

      1. Allora voli proprio con la mia compagnia!
        Come dicevo prima purtroppo non credo riuscirò ad essere titolare del volo, ma per qualsiasi informazione ed aiuto (e suggerimento) sono a tua disposizione!

  15. Ciao Elasti, il post piu’ utile nella storia del blog almeno per quanto mi riguarda.
    La mia bimba di 21 mesi gioca con l’app animal sound da quando ne aveva 10 e ho scaricato anche quelle della Lego una per bimbi piccoli e una dai 4 anni (aiutandola un po’ riesce anche con questa) poi per disegnare c’è kid painting e paint joy. Poi i cartoni di peppa pig e la pimpa sono i suoi preferiti.
    Un bacio e in bocca al lupo.

  16. Dimenticavo un altro utilissimo suggerimento. Iscriviti ad appshopper.com, c’è la funzione “want it” che ti suggerisce quando un’app che hai in wish list diventa gratuita o cala di prezzo.

  17. Ciao io riesco ad avere momenti di tranquillità con tocaboca già citato qualche commento fa e pepi play vero tormentone di casa nostra dove bisogna fare il bagno, pulire i denti, fare le lavatrici… Molto apprezzato anzi crea quasi dipendenza

  18. apolline e leon (una storia interattiva in diverse lingue)
    tutti quelli di mercer mayer (in inglese, le avventure di un criceto…)
    pocket frog, che in realtà è un giochino scemo (collezionare rane…) ma i piccoli si divertono a far saltare le rane nello stagno mangiando zanzare.
    per il resto secondo me è meglio che ci metti qualche bel cartone animato! e lo “droghi” di 101 cani a macchie, sirenette e nanetti…
    baci!

  19. Ciao Elasti, secondo me i libri di Sandra Boynton versione app sono fatti veramente bene. I titoli sono: Moo, Baa, La La La! – The Going to Bed Book – Blue Hat, Green Hat – Barnyard Dance.

  20. Cara Elasti, non c´é app che tenga, un volo lungo é stancante per un bambino di due anni e mezzo, gli scombussola le routine e poi all´arrivo c´é il jet-lag che peggiora le cose. Io a tutti quelli nella tua situazione consiglio caldamente di portarsi appresso uno sciroppo antistaminico (buona precauzione in generale quando si viaggia in paesi stranieri con bambini piccoli), da somministrare all´occorrenza durante il volo oppure all´arrivo per aiutarlo a superare il jet-lag. Il mio bimbo quando aveva 18 mesi é venuto con noi a New York e dopo aver passato tutto il volo a camminare avanti e indietro per l´aereo, all´arrivo negli USA era ancora super-sveglio e non riusciva ad addormentarsi perché lí era giorno. L´antistaminico non é un sonnifero (che ovviamente mi guarderei bene dal consigliare), induce solo un po´di sonnolenza come effetto collaterale, che per i bambini é spesso sufficiente a farli rilassare e prendere sonno.

  21. ce n’è una carinissima si chiama Toytoyota. riproduce fedelmente le strade che il bimbo fa con la macchina insieme alla mamma e col tablet la creatura deve seguire la strada e raccogliere frutta e verdura…

  22. prima ho scritto il mio commento, poi sono andata a leggermi tutti gli altri con carta e penna per segnare i suggerimenti… c’è un giochino carino di rane nello stagno che devono saltare di ninfea in ninfea e mangiare le zanzare. quando si incontra un’altra rana i due anfibi fanno un uovo che si deposita nella nursery. l’uovo poi si trasforma in girino e poi in ranocchia

  23. Ciao, anche se sei una mamma superesperta una presenza diversa potrebbe essere utile. Ecco cosa hoscoperto poco fa su un sito molto carino, sottocoperta.net, pieno di idee, spunti e altro anche per bambini: tata in aereo! Se sei fortunata e una babysitter fa il tuo stesso volo, può darti una mano con il tuo pulcino a un prezzo più che modico!
    Ecco l’url: http://www.sottocoperta.net/bambini/viaggiare/tata_aereo.asp

    Buone vacanze
    giovanna

  24. Greetings I am so excited I found your webpage, I really found you by error,
    while I was searching on Yahoo for something else, Regardless I am here now and would just like to say thanks a lot for a fantastic post and a all round exciting blog (I also love the theme/design), I don’t have time
    to read through it all at the minute but I have book-marked
    it and also included your RSS feeds, so when I have time I will be back to read a great deal more, Please do
    keep up the fantastic job.

    Review my web-site :: mma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...