Nonsolomamma

in queste due settimane

è stata due settimane da sola.
in queste due settimane:
ha lavorato tutti i giorni, senza part time, il più delle volte all’alba, pensando che i suoi colleghi sono tanto brave persone ma presi a piccole dosi e mai prima delle dieci del mattino.
è andata una volta a prendere l’aperitivo e si è sentita un’aliena in mezzo a tanti tizi fichissimi e divertitissimi.
è uscita a cena con amiche, una per volta, perché aveva bisogno delle chiacchiere avvolgenti e complici di un tête à tête tra femmine.
è stata inghiottita da un libro di cucina divenuto il suo nuovo feticismo.
ha ricevuto una telefonata di un call center che le diceva che poteva avere il mutuo per comprare una casa più grande.
ha scelto, tra le 8,00 e le 9,30 del mattino le piastrelle della casa nuova, accompagnata dall’amica kappa che di mestiere fa l’architetto. (“quelle sono perfette” “quelle?!” “sì, perché? non ti piacciono. secondo me sono meravigliose” “ti dico solo che entrando e vedendo il milione di piastrelle intorno a noi ho pensato: ‘tutte ma non quelle'” “ah…” “sai come si chiamano?” “no” “savana mix” “hanno anche un nome bellissimo. sono perfette” “bah”)
ha visto due cucine, una che le sembrava orribile, l’altra che non le sembrava orribile. ha optato per la seconda. non c’era tempo per vederne altre.
ha parlato con un agente immobiliare, con un perito immobiliare, con un impiegato di banca, con un impiegato delle poste, con la signorina bionda in un negozio che faceva i saldi, con gli hobbit via skype, con il titolare di un impresa edile, dai capelli lunghi e rigidi, come una parrucca di cera, con una tizia dell’aci e una del comune di milano.
ha dormito molto meno di quanto avrebbe voluto, ha mangiato moltissimo yogurt con cereali croccanti, ha ascoltato i dirimpettai chiassosi che amoreggiavano cantando “milan, milan”, ha fatto la ceretta e si è tagliata anche i capelli.
ha preparato le valigie, almeno un po’.
perché domani torna a casa lo hobbit piccolo.

e dopodomani, all’alba, prenderanno un volo per roma e subito dopo per boston e a quest’ora, tra 48 ore, saranno nella città di A, con gli altri tre quinti della famiglia.
era ora.

66 thoughts on “in queste due settimane

  1. cara tu da sola non sei 1/5 della famiglia, ma molto più.
    Advice : non ti fare consigliare dagli architetti ( soprattutto se sono amici ).

    1. Concordo. Tra l’altro mi è venuto in mente un pezzo divertentissimo, di qualche anno fa, di Luciana Littizzetto, proprio su questo tema! 🙂

      Floralye

      1. Assolutamente no, conoscendone anche alcuni/e, però è vero che, a volte, partono con i loro voli pindarici e ti prospettano delle “ristrutturazioni” un po’… irrealistiche, date le condizioni di partenza (almeno, le mie) 😉

        Floralye

      2. Ehm, anche io sono rimasta un po’ “bruciata” da architetti amici… Progetto fantastico, hanno sfruttato ogni angolo della casa, ma poi con gli arredi su misura che tutto ciò rendeva necessario, il budget è lievitato! Inoltre, non hanno seguito i lavori a dovere per cui la funzione di risolvere i problemi (io ero super-incinta) se l’è beccata mio marito, a fronte del mio stipendio lordo annuale x compenso… E ora, con Crozza che fa Fuffas…che dire? Mi fa morir dal ridere!!!

  2. Solo con gli hobbit fuori hai potuto realizzare tutte quelle cose, ma avrai modo di recuperare queste due settimane non appena vi ritroverete tutti. P.s.: le savana mix si scollano dopo un anno…….

      1. La foto del Marmite a pag. 71!!! quella, con gli inglesi, non manca mai. Per me, meglio il brodo de noantri. Baci
        k

  3. Consapevole che il mio é un commento egoista….ma se parti, quanti gg dobbiamo stare senza i tuoi racconti??? Spero tu non vada in ferie dal tuo blog 🙂 divertiti e goditi la tua Famiglia :-))

    1. no! anche io ho googlato ora piastrelle savana e sono orribili. ma non sono le mie. le mie sono un mix di quadratini rossi gialli, arancioni, blu e un po’ di marrona. fantastiche. pazze ma fantastiche

      1. L’importante e’ che basti una passata di straccio per pulirle, senza dover strofinare troppo

      2. belline, belline. io non ce le vedo in cucina ma: non conosco la planimetria della cucina, la luce che entra,il modello della cucina…. insomma, basta che piacciano a te!!

      3. mi sa che sono quelle di amelie. però non vanno in cucina! vanno in un pezzo del bagno. tutto il resto è giallone.

    1. Dove fanno il terribile e puzzolentissimo formaggio Appenzeller che è adorato da mio marito e odiato da me perchè appesta il frigorifero come nessuna altra cosa al mondo?? Ho letto dal tuo blog che vivi in Svizzera! Posso chiederti dove? anche io mi sono trasferita qui da poco, a Zurigo 🙂

      1. Sì, sì proprio lì…..mio marito lavora lì da qualche tempo ed è così entusiasta ma così entusiasta del posto che ci vuole tutti lì ad agosto…noi abitiamo a Lugano! Ma Zurigo non è molto distante dall’Appenzell! Noi saremo lassù ai primi di agosto! Sarebbe carino potersi incontrare.

      2. sì, scusa, intendevo “qui” in Svizzera… venendo dalla Germania mi pare tutto un paesello… ma in effetti Appenzell è lontanino da Zurigo… Comunque siamo in Italia fino ai primi di settembre :(((
        ma la prossima volta sicuramente!!! E comunque prima o poi abbiamo in programma di scendere a Lugano!

  4. io ho trovato due diversi prodotti savana mix: uno è stupendo,, l’altro terribile…devi assolutamente darci il link e fugare ogni dubbio !
    allegra

    1. amico ha comprato, anzi compromessato :-), noi pure ma la proprietà, che poi è un fondo immobiliare, ci consente di partire con i lavori subito, prima del rogito

  5. anch’io sono rimasta senza tati 2 settimane, avevo tantissimi progetti (dal riordino degli armadi, passando per la composizione di album di foto artistici, per spaziare nella lettura e finire in bellezza con bagni a lume di candela rigeneranti). Conclusione: ho lavorato, lavorato e ri-lavorato

  6. che vita intensa… impossibile annoiarsi!… complimenti e buone vacanze! (credo che un bravo architetto debba interpretare e assecondare i gusti del suo cliente! se poi è anche superlativo, debba fare una casa che sia un luogo “terapeutico”, perché la casa sia un ambiente beneficoe salutare per chi ci abita)

    1. Non sapevo si chiamassero “savana mix”, ma tempo fa avevo visto un bagno (che se potessi farei a casa mia) piastrellato in modo analogo, ma sul lilla-viola-blu, che era una favola!!! Sto ancora sognandolo adesso…
      Se questa variante rosso-giallo-arancio etc. è per la cucina, direi che mi piace non poco.

      Floralye

  7. Floralye, in effetti questa variante gialle-arancio-rosso. e qualche blu è ottima per la cucina o sala da pranzo, facendo magari una fascia per proteggere il muro dalle sedie… quei colori favoriscono la buona digestione e la convivialità a tavola donando allegria!!! In bagno personalmente preferisco colori azzurrati, o verde acqua, che ricordino il mare, l’acqua…(come hai fatto tu).

    Elasti, sei un mito, piena di allegria e positività… mi sà che ho colto il tuo numero nell’enneagramma! Un abbraccio e buone ferie (scrivi anche dà là… magari rivedi la nonnina del “lago dorato”?)

  8. Buon viaggio, qui finalmente e` arrivata l’estate, e se non sarai troppo occupata a dar la caccia ai topi domestici, potrai farti belle passeggiate fino al caffe’/libreria della citta` di A.

  9. eh si, tutto bello…anche la solitudine. Ma poi quei malefici nanetti iniziano a mancare!!!
    ps ricordati di portare le trappole per topi

  10. Ma come, scegli la cucina e le piastrelle in sole due settimane??!
    Complimenti per l’ efficienza, io non avevo affatto le idee chiare e ci ho impiegato mesi a schiarirmele!
    Buone vacanze, gli hobbit e il marito saranno impazienti di riabbracciarti!

  11. che belli i racconti dalla città di A.
    quest’anno anch’io andrò in vacanza in America, e non vedo l’ora!
    aspetto con ansia i tuoi racconti dalla città di A.
    finora ho pensato ai mancati racconti del campo estivo degli hobbit, e mi è dispiaciuto che non potevi raccontarceli perchè tu non sei là!

  12. Quella cosa dell’ aperitivo è la storia della mia vita! Che poi bevo solo acqua frizzante quando esco, te poi immaginà…per le piastrelle io ho risolto così: piastrelle antiche siciliane, bellissime, non facili da pulire perché tutte rotte nei bordi e forse care, ma posso aiutarti a trovarle al minor costo. Poi mi sono messa a cercare da tutti i fornitori e robivecchi gli avanzi di magazzino e ne è uscita una cosa molto divertente, piastrelle anni 50 o 70, di ogni tipo e la maggior parte delle volte gratis -basta che te le porti via subito!-. Sono un po’ fissata con il vintage ed il riciclo. In realtà me ne sono rimaste tantissime, se ti diverte l’idea di avere una cucina multicolore fammi un fischio su questi schermi! Buon viaggio

  13. scusate l’OT completo am ricordo che domani, oltre al viaggio di Elasti, Letizia impalma l’inglesaccio…o è il contrario?!
    non ti conosco comunque augurissimi!!

  14. Buon viaggio, Elasti!
    ..e anche un pò in bocca al lupo con un hobbit di 2 anni e mezzo per otto ore; poi racconta che così mio marito (che affronterà un viaggio simile con hobbit femmina della stessa età del tuo) troverà qualche spunto…
    Purtroppo io non ci sarò, ma mi auguro che sia un volo bellissimo!

  15. CHE BELLOOOOO!!! finalmente la città di A.!
    Ha un che di magico questo posto….
    Sembra a me o fa passare tutti i pensieri, tutti i guai, tutti i tormenti….
    e chissà come si saranno riprodotti i vermi!!!!!!!!
    VOGLIO VENIRE ANCH’IOOOOO!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...