Nonsolomamma

latitanze

ebbene sì, elastigirl in questi giorni è latitante e distratta. ne è consapevole e un po’ si sente in colpa, perché il mondo ha ricominciato a camminare e lei invece traccheggia e rinvia ogni inizio.

latiterà ancora per poco. tra due giorni rientrerà a milano e tornerà assidua e disciplinata.
al momento si gode il cielo azzurro-cartone animato, il vento salentino che ti porta via, l’acqua del mare tiepida, la sabbia che si infila ovunque, i piedi nudi, i capelli crespi e salati, una spiaggia di privilegiati superstiti, un cane color cioccolato che si tuffa in acqua a inseguire una palla. si gode le passeggiate solitarie in pineta, in compagnia del ricordo del suo papà che ogni tanto riesce anche a sorriderle finalmente, la contemplazione del cielo stellato, per mano allo hobbit piccolo che invece delle stelle guarda i gechi.
al momento ride insieme alla zia matta e ascolta le storie del sociologo guatemalteco che racconta di uno zio elegante, promesso sposo per 40 anni e mai convolato a nozze per motivi oscuri, di una nonna bellissima e avventurosa, di un gioco sulla sabbia che si chiama mare e terra in cui si salta avanti e indietro e che i vicini di ombrellone copiano.
al momento gioca ad essere figlia, all’ombra di super w e mister brown.
al momento ha mister incredible vicino, workaholic e irrequieto ma vicino, e ricarica le batterie, in vista di un anno complicato.
al momento guarda lo hobbit grande che è un ragazzino e corre in bicicletta e non si toglie mai la maschera. e scruta lo hobbit di mezzo che si avvolge dentro un asciugamano e legge topolino perché improvvisamente ha scoperto che leggere è una grande invenzione e chissà magari contagia pure il fratello grande che pensa ad altro.
al momento è latitante, distratta e felice di esserlo.

44 thoughts on “latitanze

  1. Bello che tu stia bene.
    Bello che tu apprezzi queste giornate di fine estate.
    Bello che tu sappia di essere privelegiata.
    Scaccia quel leggero senso di colpa e salutaci mr. i che ti rende felice.

  2. Sarà un anno complicato, ma anche meraviglioso… con materiale per tanti libri quanti ne ha la saga di Harry Potter. Insomma, sei la Rowling de no’ artri 🙂

  3. E’ bellissimo essere latitanti, e distratti, e felici di esserlo. E’ la vacanza migliore, perchè è una vacanza “di testa” e non solo “di corpo”…
    ci piace, sìsìsì =)

  4. Anche noi quaggiù nelle murge, due trulli e una piscina, i cugini e la vecchia zia acciaccata a fare da famiglia accudente prima di iniziare la quotidiana sfida con 3 figli di cui uno nuovo nuovo. Sono felice di leggerti così. Latiti ma letiziamente. Un abbraccio e w la puglia, che accoglie e coccola.

  5. riempire i momenti di vacanza di così tanti contorni rende pieno ciò che per definizione dovrebbe essere vacuo, sgombro, senza occupazioni. Invece noi le vacanze le vogliamo così, piene di cose belle, hai ragione Elasti. E’ straordinario come gli uomini e le donne non riescano a costruire momenti di autentico silenzio. Desideriamo ed al contempo fuggiamo l’insopportabile solitaria compagnia di noi stessi.

  6. Nulla ricarica le batterie come gli ultimi due giorni consapevoli in mezzo ai superstiti. I miei sono stati l’ ultimo bagno alle 7 prima di andare a prendere l’ aereo e zen come allora, nulla. Nel frattempo figlio 2 mi ha regalato il privilegio di abbandonarmi a due scenate isteriche come non mai, quindi si poteva ricaricare un po’ di più.

  7. Ieri sera ero a Milano in Via Mecenate, in fila per mezzora causa incidente (con un concerto da andare a vedere immagina l’ansia) e pensavo a te che pedali per Milano e non ti scomponi neanche un po’…in quel momento avevo lo sguardo di Crudelia Demon, poi grazie a quel pensiero sono tornata in me e sono giunta alla meta.
    Milano nei miei pensieri é sempre associata a te e alla tua famiglia.

  8. Buon residuo di vacanze. Non vedo l’ora di tornare a leggere i tuoi assidui post, per un altro, complicato, avvincente e straordinario anno, per entrambe. E’ proprio vero che il vero Capodanno e’ l’inizio di settembre, non la fine di dicembre!
    Un bacio
    Giovi

  9. Aiuto! Vorrei avere la tua leggerezza di questo momento…anzi, me ne basterebbe anche la metà!! Io sono alle prese con l’inserimento al nido con il rientro a lavoro dalla maternità…mi sembra tutto così complicato!! Chi mi svela come si fa??

    1. Un giorno alla volta, un ora alla volta, una cosa per volta e, a volte, 10 minuti alla volta.
      Il segreto è dimenticarsi il multitasking per un po’, giusto il tempo di trovare una nuova routine.

      Anche godersi piccolissimi piaceri grazie alle primissime mezzore libere dal pupo, in cui le maestre ti concedono di allontanarti per un po’, un caffè al bar, un occhiata ad una vetrina, 3 pagine di un libro, riordinare l’agenda nel silenzio.

      Ma soprattutto niente multitasking, viétati di pensare al lavoro quando sei nella classe del nido e viceversa, concentrati solo su quello che stai vivendo in quel momento.

      In bocca al pupo.

      1. Grazie per questi consigli “pratici”, che poi vengano da un uomo mi fa ancora venir più voglia di metterli in pratica (perché, boh?)
        Grazie.

  10. Ti vedremo ballare la paranza? E’ una danza che si balla nella latitanza, con prudenza, eleganza, e con un lento movimento de panza… Felice che anche i ricordi ti sorridano.

  11. Mi piace Fefo, sei la Rowling de noantri !
    Vero, ma anche di più, diciamo un’amica, una confidente, per me il dubbio se potresti essere una mamma virtuale, apprensiva, elastica, anche un po’ nevrotica ma simpaticissima e con un fondo di sano buon senso, che di questi tempi è merce rara.
    Divertiti cara figlilolina, goditi queste vacanze, non sei latitante, è giusto che ti rilassi e ti diverti, noi aspettiamo tranquilli e fiduciosi che tu, novella Penelope, mostri un nuovo intreccio di storie della tua tela infinita che tessi ogni giorno, aspettando il ritorno del marito.
    Ma Mr. I non è che si mette a fare l’Ulisse della storia?
    Prima il fine settimana, poi il semestre, per fortuna che la guerra di Troia per fortuna è finita da un pezzo !

  12. Bella la latitanza delle vacaze ! Ho latitato molto anche io in Salento quest’anno… I posti sono meravigliosi, c’è tutto li per goderti una stra meritata pausa! Buon fine vacanze !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...