Nonsolomamma

l’elenco del rientro ovvero 10 cose di casa

1. la spesa, lunga come uno scaffale del supermercato, pesante come tre hobbit insieme, tanta, come dopo una carestia, così grande che non ci stava neppure tutta nell’elasti-cucina.
2. la riscoperta dei giochi e non solo (“noooo! mica me lo ricordavo questo! bellissimo” “io bééélla scopa con paléééétta” “ma il water è sempre stato di questa forma… tipo uovo?”).
3. l’apertura delle valigie e subito dopo il caos totale e capillare, sabbia compresa.
4. la posta arretrata. un quintale, compresa la tassa dei rifiuti, un libro sul sonno dei bambini, il mav per pagare il condominio e 60 (una edizione al giorno per sei giorni la settimana per dieci settimane di assenza del pater familias) per due uguale 120 copie del manifesto perché “sono compagni e bisogna aiutarli e, elasti, è inutile che protesti” e mister incredible ha un abbonamento cartaceo doppio e svariati abbonamenti online.
5. il pranzo da nonna J (“ci sono ancora ravioli, nonna?” “veramente ne avete mangiati 600 grammi in tre e, ecco, pensavo che bastassero…” “ah. magari hai un po’ di latte e cereali? o pane e certosino? del prosciutto? un piatto di pasta semplice, anche al burro?”)
6. la visita all’amica zeta e alla sua bambina di 10 giorni, poco più, e il sollievo della scoperta che tenere un neonato in braccio provoca solo momentanea delizia ma non più l’incoercibile desiderio di averne uno proprio, tutto nuovo.
7. la pianta compensatoria in regalo alla signora del piano di sotto della casa nuova che ha sopportato per due mesi martellamenti, picconamenti, trapanamenti e le altre devastazioni che una ristrutturazione porta con sé. (“noi le abbiamo portato una pianta, lei ci ha dato delle caramelle buonissime, per adulti” “per adulti?” “sì, buonissime. ma lo hobbit piccolo le ha sputate sul pavimento della signora”).
8. un pomeriggio nella stradina dietro casa, con il treno e gli amici hobbit del quartiere, le loro mamme e le biciclette senza rotelle.
9. il training autogeno in previsione del primo giorno di materna (domani), del primo giorno di quarta elementare (mercoledì) e del primo giorno di scuola (giovedì), pensando che saranno pure delle grandi emozioni ma ricordarsi fazzolettini di carta, bicchieri di plastica, cambi e ricambi, asciugamani e lenzuolini, quaderni a righe grandi e quadretti piccoli, a righe piccole e quadretti grandi, e i libri dell’anno scorso con le copertine di quest’anno, e la sacca con le scarpe da ginnastica e anche una mantella antipioggia ché non si sa mai, e tanto altro che dirlo tutto non si finisce mai, forse è troppo. forse.
10. mister incredible distrutto, probabilmente da un virus, la domenica mattina, riverso sul letto a dormire e rantolare fino a sera.

66 thoughts on “l’elenco del rientro ovvero 10 cose di casa

  1. …..ritorno dalle ferie = disastro assoluto per la spesa poi per le valige ( e speriamo che la lavatrice non ci abbandoni!!) ma ancora di PIU per il punto 9…..che per affrontarlo veramente ci vorrebbe lo scafandro degli sminatori in Afghanistan….vai elasti e non dimenticare i fazzolettini…il primo giorno di materna e’ l inizio di un avventura splendida!

  2. materna? come materna? ma il piccolo non divrebbe andare al nido? non è che nella confusione gli avete sbagliato scuola? 🙂 forza e coraggio. arrivare vivi al primo venerdì è una gran soddisfazione!

    1. facciamo i fighi, dai: scuola dell’infanzia e primaria. non me ne vogliano gli insegnanti, ma chiamare la scuola alla “vecchia”maniera è un’abitudine difficile a morire, però alle bambine insegno il nome corretto!

      1. anche il mio piccolo è nato il 27 e alla materna era minuscolissimo! se penso che giovedì entra al liceo…oddiooddiooddio!

      2. Pensa che il mio farà 3 anni ad APRILE e l’hanno accettato alla scuola dell’infanzia… pubblica, eh?! E siamo al sud! Incredibile… però mi sa che ancora non è pronto, quindi aspetterò un po’!

    1. Da noi stesso giorno e stessa ora (le 8) per materna, elementari, medie e superiori.
      Vabbè alle superiori entrano da soli e alle medie solo un secondo di compagnia in anticipo davanti al cancello, però è il primo giorno per tutti e a volte anche i grandoni gradirebbero un pat- pat di incoraggiamento varcando la soglia.
      Il tutto nel mio caso con un 1enne appresso…bicicletta voluta, ora si pedala!:-)

  3. La quantità di spesa che si fa al rientro delle vacanze sconvolge sempre anche me! E comunque in genere non riesco – mentalmente – a farci stare tutto in una volta sola 😛
    Domani è il primo giorno di scuola materna della mia pupa n.1 e ammetto di essere emozionatissima! Ma a leggere il tuo post capisco che, per quanto la sola vista di un neonato mi procuri un piacevole sfarfallio nello stomaco, non ce la farei con tre figli… è davvero troppo, tutto troppo… hai la mia più sincera ammirazione!
    Bentornati a casa! e buon inizio di materna (o di altro ordine di scuola) a tutte le mamme e i bimbi che leggono questo commento!
    Mamma di 2

    1. Anche io in merito allo sfarfallio nello stomaco alla vista di un neonato mi commuovo, lo spupazzo, lo coccolo e poi lo ridò alla rispettiva madre dicendo “quanto sono belli i neonati degli altri”. I miei due figli hanno 5 e 3 anni, ed anche io pensando ad un ipotetico, quanto utopistico ,”terzo”, già all’idea mi prende davvero male. Io non ce la potrei mai fare, non voglio farcela. Giuro che certi mesi mi viene il panico se il ciclo ritarda qualche giorno. Buona scuola a tutti!!!

  4. La spesa al ritorno dalle vacanze è il mio incubo più grande… ho tre piani di scale da fare e due Shukorine che mangiano molto, ma molto più di prima, non si fa in tempo a riempire il frigorifero che si deve ricominciare daccapo!

  5. Bentornati!!!
    Si riparte con la scuola…eh si e’ un momento che coinvolge e stravolge…me lo ricordo ancora anche se sono passati taaaaaaaaaaanti anni da quando ci andavano i miei figli.
    In bocca al lupo per tutti e auguri a M.I di pronta ripresa (speriamo veloce 🙂 )
    Patty

  6. Martedi la strega grande comincia il liceo …..mi fa Impressione anche scriverlo!!!! La streghetta 2 invece giovedì seconda media …tralascio le comPlicazioni gestionali del tutto, lascio parlare solo l’emozione…per ora!!!

    1. Non sei sola, è stata una lunga estate con le mie due pesti.
      Lunedì 17 si ritorna ala normalità, uno alle elemetari, uno alla materna, i turni di lavoro, pulizie di casa, qualche chiacchiera con le amiche, la gatta che si riappropria della casa semivuota…

  7. Ah, il piacere delle vacanze settembrine, del mare piatto come una tavola, dei sapori e degli odori lontani dalla pazza folla, il primo anno in cui non ho più nessun figlio che comincia la scuola!
    Coraggio, ancora una quindicina d’anni e poi toccherà anche a te! 🙂

      1. Giurin giurello…..se solo li hai fatti vicini vicini d’étà e quindi riesci a non farti fregare dalla seconda generazione, quella dei nipoti, che ti promuovono a “nonna” …..:)

  8. Arriva il momento in cui saranno tutti al liceo (o all’università) e l’inizio scuola qs non si avvertirà perchè cartelle e libri oltre che primo giorno saranno solo loro… ma un pochino mancherà il passato.

  9. A me la scuola inizia mercoledì e coincide nell’ordine con visita dal dentista per la primogenita prima dell’entrata, dal medico specialista dopo l’uscita per entrambi i figli, partenza del marito per 5 giorni per lavoro, festa di fine estate per bambini nel pomeriggio a cui NON si può non partecipare, il tutto in una “normale” giornata lavorativa per me… Vorrei che fosse già mercoledì sera!
    Però almeno si rientra in una routine già collaudata ché tre mesi di vacanze scolastiche sono assurdi!
    Carlo

  10. Un rientro effervescente, non c’è che dire. Quell’ondata di cose rischia di farti perdere in un attimo i benefici delle vacanze. Il vacuo vacanziero si riempie alla svelta per tutte… e il mister che fa? Si ammala accidenti! Sei irresistibile.

  11. … e vogliamo parlare delle lavatrici + asciugatrici + panni da piegare + panni da stirare??? … si dai, parliamone perchè io dopo 10 giorni dal rientro ancora non ne sono venuta a capo!!!!

    1. La mia lavatrice si è fermata al rientro dalle ferie, a metà del primo lavaggio, di sabato pomeriggio…Forse mi metterò in pari durante le vacanze di Natale…

  12. OMIODDIO mi stresso solo a leggerti.
    Io per molto meno vado in tilt! ma hai qualcuno che ti aiuta a mettere in ordine? io anche in questo caso riesco a sclerare…

    Per non parlare di quando al ritorno tutti aprono le valigie per cercar qualcosa e mi ritrovo a saltellare fra abiti sparsi giocattoli e sabbia!

  13. Io che vivo al mare convivo con la sabbia da fine maggio…ma quando dico stop guai a chi si azzarda anche solo a proporre una giornata di mare. Stop dichiarato una settimana fa, tutto lavato e riposto per l’anno prossimo! Ieri la vicina a mio figlio:”Oggi non vai al mare?” “No al mare si torna l’anno prossimo!”
    …sopravvivenza!

  14. il mio seienne è entrato stamani alla primaria… un’emozione come e più del primo, anche perchè il primo (terza elementare, stessa scuola) ha pensato bene di andare a trovare il piccolo in classe e vederli abbracciati tutti e due con il grembilino nero che si sbaciucchiavano come due fidanzati mi ha fatto mollare le ancore e piangere di tanta sana emozione fino ad allora contenuta.
    Il primo giorno di scuola della prima elementare è un grande passo nella lora vita ma anche nella mia; anche il secondo filgio (e ultimo nel mio caso) è già a scuola, loro un po’ più grandi ed io che inizio già da adesso a volerli di nuovo piccoli, in quella fase dai 3 ai 6 anni che fanno tanto ridere e storpiano tutte le parole possibili.
    Buon inizio anno scolastico a tutti!

  15. Per fortuna noi abbiamo ricominciato la settimana scorsa e venerdì sono riuscita a rifare almeno la spesa. Non ti invidio, il punto 6 lo sttoscrivo 15 volte e però: come è possibile, sembrava ieri che avevi i patemi prima della nascita di hobbit piccolo? Come passa il tempo, come crescono in fretta, signora miiiiiiia.

  16. Magari, a volte, mi manca l’epoca dell’infante aggrappato al collo, con la sua testa tonda e gli occhi sgranati e quel profumo indimenticabile.

    Ma, dopo esserci passata 3 volte, l’età dai 3 ai 6 anni, quella dei capricci, dei mal di pancia incomprensibili con annesso solito dubbio se muoversi verso l’ospedale o no, dell’irrazionale e irremovibile volontà di cose impossibili, dei penosi tentativi di “spiegare” al nano di turno cose che il povero nano non poteva ancora capire ricadendo nel solito capriccio di un’ora prima…..

    No, ora che ne ho 1 adulto, una quasi e il cucciolo lanciato alle elementari, quell’età lì non mi manca neanche un po’.

  17. Se Mr. I si autogestisce il virus intestinale, forse ce la fai a fare tutto da sola. E magari anche meglio, senza mariti che mettono in subbuglio le abitudini. Ma siete già nella casa nuova o siete ancora in fase ristrutturazione?
    Noi a pieno regime da lunedì 17 ma da mercoledì 12 si va di “part time scolastico”, senza i pomeriggi.
    Roberta

  18. ma vai nella casa nuova e ce lo dici così??? senza neanche prepararci un po’? o ho capito male? è la casa vecchia ma sembra nuova per via delle lunghissime vacanze?

  19. su questi due punti:
    6. la visita all’amica zeta e alla sua bambina di 10 giorni, poco più, e il sollievo della scoperta che tenere un neonato in braccio provoca solo momentanea delizia ma non più l’incoercibile desiderio di averne uno proprio, tutto nuovo.
    e
    9. il training autogeno in previsione del primo giorno di materna (domani), del primo giorno di quarta elementare (mercoledì) e del primo giorno di scuola (giovedì), pensando che saranno pure delle grandi emozioni ma ricordarsi fazzolettini di carta, bicchieri di plastica, cambi e ricambi, asciugamani e lenzuolini, quaderni a righe grandi e quadretti piccoli, a righe piccole e quadretti grandi, e i libri dell’anno scorso con le copertine di quest’anno, e la sacca con le scarpe da ginnastica e anche una mantella antipioggia ché non si sa mai, e tanto altro che dirlo tutto non si finisce mai, forse è troppo. forse.

    concordo al 100%…
    🙂

  20. Noi abbiamo una collezione di 30 liste di settembre-scolastico dal 1975 al 2006.
    Nel 2007, al rientro dalle vacanze, Francesca ed io ci siamo guardati con un certo magone, ma anche con la faccia a forma di “Finalmente!”. Cinque minuti dopo ha telefonato la primogenita: Mamma, Ale va in prima, che gli metto nella cartella?
    Non sappiamo bene cosa sia successo negli anni successivi, ma stamattina ne avevamo quattro: 11, 7, 6, 1 anno. Tutti in rampa di lancio, con la lista settembrina allegata.

    1. mi sembra di capire che queste liste soffocano un pò… che ne dite se ripartiamo da zero. Andiamo a caso, almeno per quest’autunno. Sono convinta che una botta di entropia non possa che farci del bene

  21. io invece sono colpita dalla ristrutturazione di casa in vostra assenza! Fantastico! Io ho trascorso l’estate con i muratori…e se mi allontanavo un giorno succedeva un finimondo…. WOW!

    1. diciamo che siamo degli sconsiderati incoscienti e che ci pentiremo dell’assenza. comunque i lavori non sono finiti, tutt’altro, povera signora del piano di sotto…

  22. Ben tornata elasti caretta. Alcune cose mi suonano familiari, altre esotiche. Ho molta ammirazione per il tuo ingresso scolastico scaglionato, Ma soprattutto per la piantina compensatoria eh:)

  23. oltre confine iniziano TUTTI lo stesso giorno pero ci dobbiamo solo occupare dei vestiti per ginnastica, ricambio per asilo e… basta….
    i quaderni li abbiamo incarati questo fine settimana (dopo 1 settimana di scuola)
    Beffy2

  24. Mi chiedevo se la vicina, dopo due mesi di rumori molesti da ristrutturazione, appena ha scoperto che a fine lavori si sarebbe trovata con una famiglia con tre figli al piano di sopra, non abbia tentato l’avvelenamento con le caramelle! :))

  25. La sabbia sul pavimento che gira per giorni!!! Ecco quello è il dettaglio del rientro che mi dà più ai nervi… Da noi la materna inizia dopodomani, ero in ansia ma dai primi approcci sembra che farò fatica a farla venire via, solo mi metto le mani nei capelli per i tempi geologici di inserimento (oltre a farmi pena le mamme che rischiano il licenziamento per il numero di permessi) e sinceramente rimango perplessa sulla loro utilità… mia figlia farà in tempo a dimenticarsi la routine del nido. Mi ridimensiono parlando al telefono con una mia cara amica che è al terzo figlio e fa supplenza in tre scuole, quando parlo con lei al telefono mi vieni sempre in mente, Elasti 🙂

  26. Occhei, vai con le danze!!!
    Io ieri ho “inserito” il “piccolo” alle medie!!! Gulp!
    E dopodomani la grande inizia il 2° anno di liceo!!! Garagulp!!!
    Nel frattempo, lavoro di routine in biblio e lavoro fuori per allestimento mostra… evvvai!!! Oltre, naturalmente a varie ed eventuali…

    Ce la possiamo fare!!!

    Floralye

  27. Il rientro è stato come al solito devastante, arrivati il martedì sera ore 23.00 , il mercoledì alle 8.00 timbrato il cartelllino. Conseguenza: sono passate 3 settimane e trovo ancora in giro i costumi, e non siamo più andati neanche in piscina ! la scuola….la materna è iniziata (e per tre gg ho dimenticato la bavaglia, ma ormai le maestre mi conoscono) e domani le due grandi iniziano la 4 e la 5 elementare…tutto pronto?…oggi vado in cartoleria appena esco dal lavoro, ma dopo che torno dal dentista…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...