Nonsolomamma

drammi da scatolandia

si è perso un tubo, alto circa 15 centimetri, di colore blu, trasparente. all’estremità superiore c’è un pulsante rosso che illumina l’interno del suddetto tubo, con un raggio laser, anch’esso rosso. il tubo è abitato da un piccolo alieno bianco, immerso in una sostanza gelatinosa, piuttosto disgustosa, presumibilmente tossica.

il tubo non si trova da nessuna parte. probabilmente è dentro una scatola di cartone. niente di più facile, quando si vive a scatolandia, a ridosso di un trasloco. lo aveva portato il topo dei denti la notte scorsa, per celebrare la perdita del secondo incisivo inferiore.

lo hobbit di mezzo ieri sera ha pianto tutte le sue lacrime, per il maledetto alieno alla gelatina inghiottito dal trasloco. elastigirl non era dell’umore giusto per cogliere la tragicità del momento.

stamane elastigirl sta andando a roma, per lavoro. ci resterà esattamente sei ore. non sa se sentirsi più euforica per la seppur breve fuga da scatolandia o più in colpa perché non assisterà alla posa di wc e bidet nella casa nuova. forse la prima.

43 thoughts on “drammi da scatolandia

  1. Roma? Ricordati che hai un gelato in sospeso con me….! Giuro che a mangiare un gelato ci vogliono meno di 5 minuti, puoi farcela
    Fatalaura

  2. la seconda di sicuro, la posa di taluni oggetti nella nuova casa ha un che di cerimonia religiosa. Imperdibile. Per quanto riguarda il tubo con raggio laser abitato da piccolo alieno bianco non mi preoccuperei più di tanto: sarà lui a farsi vivo quando lo riterrà opportuno.

  3. La prima, assolutamente! La cosa essenziale della posa è che venga fatta, stare lì a guardare non ha niente di mistico. Altra cosa sarebbe stata la creazione del disegno delle mattonelle della cucina e del bagno… Quindi goditela tutta, che i prossimi giorni saranno molto complessi.
    Un consiglio per il trasloco (io ne ho fatti tre in due anni): numera le scatole, scrivici il contenuto e la destinazione (camera, cucina ecc.) e poi trascrivi tutto in una lista da tenere sottomano. Così potrai individuare meglio le scatole da aprire subito e quelle che possono aspettare.
    In bocca al lupo!
    Dany

  4. vedrai che il tubo blu lungo 15 centimetri con l’alineo dentro si sonoappollaiati nella tua valigia per vedere il colosseo…..se ne sono innomarati e hanno deciso di trasferirsi lì…..

  5. To’ anch’io a Roma domani ( chissà cosa ne pensa il grande capo estiqaatsi). Certo per sei ore…gulp! Se vuoi fermarti a dormire in un posto veramente ma veramente incredibile fammi un fischio, sul serio.

  6. Secondo me, alla fine vince la seconda, soprattutto se la posa non sarà fatta a regola d’arte. Conta quante cose hai ritrovato inscatolando, rispetto a quante non te troverai dopo…
    Roberta

  7. forza e coraggio – il tubo l’ho presente molto bene. Mi sa che ce l’ha mio nipote, o qualche amico di pipik. E’ di una bruttezza devastante nevvero ma a loro devi piacere per questo:)

  8. Scatolandia!
    Ci sono passata un anno e mezzo fa… lo so è uno dei periodi più stressanti della vita ma anche dei più entusiasmanti se si va a stare in un posto nuovo e bello. Pensa che è un ‘occasione per passare al setaccio tutto ma proprio tutto e vedrai di quanta roba ti libererai!!

  9. Mannaggia, l’alieno scomparso forse ha un po’ rovinato l’evento-dentino… però probabilmente ritorna.
    Tra le due ipotesi, detto in gergo cinematografico: “buona la prima”!

    Floralye

  10. Noi abbiamo traslocato esattamente un anno fa, in quell’occasione e’ stato perso di vista il DVD di Wolly e non e’ stato mai più ritrovato. Sabato scorso abbiamo aperto l’ultimo scatolone (ci abbiamo messo un anno esatto a ricollocare tutto il contenuto degli scatoloni) e wolly non c’ e’. Che fatica scrivere co st’aipad….io tengo premuto il tasto “e” e mi escono tutte le variazioni di e ma poi come faccio a sceglierne una? Si oggi a Roma e’ una bella giornata….

  11. mannaggia, io c’ho un alieno nel tubo uguale uguale abbandonato su una mensola e nessuno più lo degna di uno sguardo… te l’avrei passato volentieri in attesa del ritorno del tuo!

      1. sai che nemmeno mi ricordo, ma vedrai o in edicola o in un negozio di giocattoli, chiederò al legittimo proprietario, è più facile che si ricordi (-:

  12. Scatolandia, mi ricorda qualcosa… Comunque confermo, prima o poi tutto salta fuori. Dopo il trasloco e aver disfatto quasi tutte le scatole, l’Ing ancora cercava dispertatamente un paio di sue scarpe che sembravano sparite nel nulla. “Saranno rimaste di là”, “Ma va, T (ex padrone di casa tornato ad abitarvi dopo la nostra partenza) le avrebbe trovate e ce lo avrebbe detto”.
    Morale della favola: dopo diversi mesi dal trasloco le famose scarpe furono ritrovate in una borsa 24ore rimasta in box e mai aperta perché convinti non ci fosse niente di fondamentale dentro 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...