Nonsolomamma

memorabilia

ci sono tanti modi per celebrare la festa della mamma.
1. ignorarla, che è quello che probabilmente avrebbe fatto elastigirl
2. spacchettare regali amorevolmente confezionati dall’amorevole prole. anche questo ha fatto effettivamente elastigirl. ma con due giorni di anticipo perché gli hobbit sono creature impazienti
3. mangiare lasagne o pasta al forno o qualcos’altro di buonissimo e poi un dolce gigantesco con il cioccolato morbido sciolto dentro
4. fare un picnic al parco e poi sfinirsi giocando a calcio sul prato chiedendosi perché? chi me lo ha fatto fare?
5. lasciare i figli al legittimo padre e andare a sollazzarsi con le amiche, da sola o con un toy boy che in americano, ha spiegato eliza, si dice boy toy, il che apre squarci interessanti sui punti di vista nel mondo aglosassone
6. lasciare i figli alla legittima nonna e andare a sollazzarsi con il legittimo padre.

ci sono poi dei modi memorabili per celebrare la festa della mamma.
quello scelto dall’elasti-famiglia è stato il seguente:
a. scoperta di buon mattino di un esercito di pidocchi sulla testa dello hobbit grande, seguita da medesima scoperta su quella dello hobbit di mezzo e su quella del piccolo, seguita poco dopo da analoga epifania, ancor più agghiacciante, sulle teste genitoriali (mister incredible è a casa, fortunatamente per elastigirl, meno fortunatamente per lui)
b. taglio alla marines con l’ausilio di macchinetta per quattro delle cinque teste familiari (e pensare che lo hobbit grande stava pensando seriamente di farsi crescere il casco di banane a dismisura per somigliare al cantante britpop che lo alberga)
c. trattamento per tutta la famiglia con una sostanza chimica, probabilmente mortifera per molti, ma non per i pidocchi stessi e per le loro uova.
d. sedute di pettinino con lunghi denti di ferro su ognuna delle teste familiari, al fine di debellare i parassiti. “mocc’ a ‘sti capelli, elasti! ma quanti ne hai! io odio i capelli lunghi! odio i nodi ancora più che i pidocchi. mo’ meno male che abbiamo solo maschi”. “senti, lascia stare. mi fai un male cane e basta. continuo io”.
la memorabile esperienza è durata dalle ore 9 alle ore 16, con la promessa di ripetere il punto d ogni sera da qui all’eternità.

111 thoughts on “memorabilia

  1. Già fatto anni fa… i pidocchi sono veramente una schifezza. L’unico repllente per me è stato aceto puro. Sanno un pò di insalta ma quanto meno non hanno più portato a casa i pidocchi.

  2. maledetti pidocchi: mia figlia daquando vaall’asilo liha presi due volte: ottobre e dicembre (dicembre?!? ma hanno il cappotto???) e io pure…ero tentata di rasarli a me stessa… visto che il binomio lunghi e ricci mal si accorda con lo strumento di tortura… ops pettinino.
    Da allora ogni giorno prende dei sali tissutali new era 10, 4 ogni mattina che Dio da a noi, e ogni sera do una controllata…
    per ora SEMBRA funzionare

  3. Olio d’oliva come se piovesse, impacchetta con pellicola alimentare, lascia in “posa” una decina di minuti … soffocano e poi passa pettinino, scorre che è un piacere (si fa per dire!) e le uova si staccano ….

  4. ecco, sono ufficialmente terrorizzata, a settembre la mia grande inizierà l’asilo…….capelli super ricci io, lei e il papà, almeno la piccola sarà al sicuro perché non credo avrà molti capelli……

  5. Gli spray preventivi non funzionano

    Esistono ormai sostanze eficacissime che ammazzano sia i pidocchi che le loro uova. E non sono tossici. Sono siliconi a basso peso molecolare che “tappano il naso” dei pidocchi e delle uova e li ammazzano per soffocamento.

    Rifiutate quelli con tempi di posa eroici, tipo 12 ore, sono quelli di prima generazione, surclassati dai nuovi con tempi di posa di circa un’ora. Ma i farmacisti ce li hanno sul groppone e tenteranno di rifilarveli.

    Per finire: meglio i pidocchi che il mal d’orecchi.

  6. Senti Claudia ma potresti postare un’immaginaria puzza inspiegabile che fuoriesce da un muro dell’appartamento (o tra il muro e il soffitto)? Così io risolvo il problema che mi assilla da tre settimane 🙂

  7. Taanta solidarietà per la guerra ai mostri pidocchi… Bleah!
    Ricordo ancora gli incubi degli anni scorsi (poi risolti con l’aceto)…

    P.S.: hai fatto bene a scartare i regali in anticipo!

    Floralye

  8. OLIO DI PID!!! Ha cambiato la mia vita e le teste ricciolute e infestate dei miei figli: é completamente naturale, non tossico non chimico, non puzza! Si mette l’olio 10 minuti prima di fare la doccia, si pettina con un normalissimo pettine e si sciacqua. Fatto, niente più pidocchi, e funziona anche come prevenzione!

  9. Mio marito è calvo e lo gnomo viene rapato periodicamente perchè ha una testa che sembra un cespuglio, quindi al momento dobbiamo ancora sperimentare questa meravigliosa forma di adozione animale… Però il simpatico nanetto ha pensato di celebrare la festa della mamma usando il suo cranio spelacchiato come oggetto contundente contro il mio naso. Lui giocava poverino, ma io ho il naso sfasciato e l’emicrania da ieri sera… Buona festa della mamma a tutte 😉

  10. Ti sono molto solidale: io non sono mamma e ieri non ho festeggiato, in compenso al ritorno dall’attività scout con i miei ragazzi in un bosco mi sono scoperta addosso ben 11 zecche, minuscole e malefiche. Sradicamento alla radice, prevenzione aggiuntiva sul cane, pulizia di vestiti, equipaggiamento e auto, più telefonate di avviso a tutti i miei ragazzi, fortunatamente immuni!

  11. per le prossime volte … appena senti che girano, applica una goccia di olio essenziale di lavanda dietro le orecchie per non prenderli più! Funziona anche con le zanzare 😉

    1. Spiega bene ‘sta cosa dell’olio di lavanda? Dove lo prendo, in erboristeria? E lo uso puro? Dopo quanto finisce l’effetto? X farlo mettere all’Asilo ci vuole prescrizione medica e la pediatra te la fa? Scusa l’ansia ma ho il piccolo che x i morsi di zanzara finisce in ospedale, x noi è’ un problema molto serio! Grazie x eventuale risposta. Argenta.

      1. Ciao Argenta, l’olio di lavanda lo trovi in erboristeria e non serve alcuna prescrizione per usarlo. Metti una goccia dietro l’orecchio, ai polsi, alle caviglie, finchè senti l’odore, poi va rimesso, anche 3 volte al giorno e prima di dormire; nessuna controindicazione. Anche il mio nano2 và (anzi andava di corsa dal dottore, gonfio tumefatto) oltre a questo abbiamo quasi risolto con la vitamina B, ma questa dietro prescrizione di un pediatra, pare che cambia il sapore del sangue, le zanze non gradiscono 😉

  12. Unico metodo sperimentato con successo, distribuzione negli armadietti dell’asilo di un volantino con le istruzioni per riconoscere i pidocchi e come debellarli (2 trattamenti a tutta la famiglia, compresi nonni e baby sitter e lavaggio letti, cappelli ecc.) e contemporaneamente lavaggio a secco di peluche e travestimenti della classe. Il tutto durante un fine settimana con ponte. La sala medica mi ha odiato ma le altre mamme hanno festeggiato: 2 anni senza pidocchi!

  13. te lo ha già suggerito qualcuno prima e vorrei solo sottolineare l’esistenza degli spray al silicone (hedrin, quello che ho usato io). non sono antiparassitari ma prodotti innocui che agiscono meccanicamente; di fatto soffocano il pidocchio e le uova avvolgendole in una sottile pellicola di silicone. si spruzza, si aspetta, si pettina, i pidocchi cadono stecchiti e si lavano i capelli, che rimangono anche belli. si rifà dopo una settimana solo per sicurezza, nel caso 1 ovetto si fosse salvato.
    per favore, non mettete prodotti chimici sulla testa vostra e dei vostri figli, considerate che il cuoio capelluto assorbe moltissimo e e soprattutto che esistono alternative ugualmente efficaci e del tutto innocue

  14. Sono un’ex insegnante di scuola primaria e ne ho fatto una bella esperienza!!!! I pidocchi sono diventati resistentissimi ecco perchè non si riesce a debellarli ed è vero che contrariamente a quel che si credeva, amano stare nei capelli puliti. Vero anche che l’insegnante non può (potrebbe!) fare un controllo, ma io nei periodi “caldi” l’ho sempre fatto senza ovviamente comunicare nulla ai bambini, ma solo ai genitori. Il prodotto migliore, secondo me, è gia stato segnalato ed è Olio di Pid, ma il trattamento va ripetuto più volte perchè basta una lendine sopravvissuta per….. ricominciare. Comunque non danneggia assolutamente i capelli e non ha cattivo odore (provato personalmente con figlia dai lunghi capelli!) Auguri!

  15. Ma nessuno conosce il pettine elettronico che li uccide dando ai maledetti pidocchi un scarica elettrica (a basso voltaggio in modo che il bambino non avverte niente,ma il pidocchio si brasa)? Aggiornatevi. Io l’ho preso non potendo usare sul nano piccolo prodotti chimici aggressivi. O e’ fortuna ma x ora funziona. Ciao.

  16. Ma in 9 anni e 3 figli questa è la prima volta? Dimmi di si, e dimmi che donerete le vostre teste alla scienza! Magari un giorno riusciremo a capire come tenerli lontani.. Io sono arrivata alle soglie del liceo della grande e ancora periodicamente ci fanno compagnia.

  17. Forse arrivo tardi, forse hai già risolto, forse te lo hanno già detto: pettinino elettrico per pidocchi (cerca sul web). è l’unica cosa che funziona davvero, non strappa troppo i capelli, non è nociva: una spazzolata mattina e sera per 3 giorni e ne sei completamente fuori! Te lo dice una che i pidocchi li ha avuti da piccola, quando era incinta, in vacanza e li prende praticamente ogni anno per contagio dei figli.
    Se poi vuoi altri consigli, qui siamo anche esperti di vermi intestinali (sì, esistono davvero!), molluschi contagiosi, herpes zoster in tutte le forme…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...