Nonsolomamma

home alone

mister incredible è a bruxelles, per cose sue economiste marxiste. gli hobbit sono con eliza, la ragazza alla pari, e nonna J, al castello di artù, il marito di nonna J, perché a milano, per merito o colpa di sant’ambrogio, il carnevale arriva in ritardo e le scuole oggi e domani sono chiuse. elastigirl deve lavorare in ufficio.

così è a casa da sola, su un divano rosso, con un libro giallo, un piatto di carne cruda da selvaggia ché tra le sue perversioni alimentari, insieme allo yogurt con cerali croccanti all’avena, c’è anche questo, il silenzio dentro e una primavera incipiente fuori.

e a breve forse farà un bagno caldo, accendendo la radio a tutto volume, e poi si infilerà sotto il piumone e sarà felice. perché la solitudine è per lei una condizione insolita e perché e il mondo senza hobbit è un altro pianeta. e, ogni tanto, su questo pianeta, così diverso dal consueto circo barnum, è bello, e forse anche necessario, fare una passeggiata, preferibilmente scalza, con gli occhi chiusi e la musica a palla.

30 thoughts on “home alone

    1. Scusa un attimo come sarebbe a dire che Mister I è a Bruxelles… lo hanno fatto ministro dell’economia e non me ne sono accorta?

      (Fuggo rapidamente prima di essere centrata dal vaso dei sali, pieno)

      😛

  1. Siiii, come ti capisco, anch’io ho tre hobbit di sesso maschile!!! Appena posso (soprattutto in macchina che capita più spesso, anche se spesso…è un parolone!!!) vado di musica a palla!!!

  2. Hai ragione: è necessario! Questi momenti servono per rigenerarsi, resettare e ricominciare ancora meglio. Arrivo in ritardo per augurarti la buonanotte, ma sono certa che questa tua giornata sarà splendida grazie anche alla serata solitaria appena trascorsa!

  3. La cosa più bella al mondo per me: quando la sera finalmente tutto tace, e mi infilo silenziosa dentro al piumone…indescrivibile!

    Barbara esamamma
    PS: domani mattina sarò a Milano, ma la più piccola ha la febbre, temo che dovrò tornare subito indietro e non potrò raggiungerti all’inaugurazione della casa delle donne. Che peccato però.

  4. Negli ultimi 17 anni mi è successo una sola volta. Cena a latte e biscotti, plaid sul divano, telaio e libro. Ho tenuto pure spenta la televisione. ..volevo ricordarmi cos’ era il silenzio. Ma una sera è sufficiente, anche se indispensabile di tanto in tanto. La mattina dopo desideravo il mio caos quotidiano!

  5. Che bell’incontro stamani a Vaiano.
    Elasti mette allegria solo a guardarla, e incanta quando parla della vita.

    Fleq e Cofleq

  6. la solitudine, quella conquistata, quella rubata, quella che ti viene regalata, quella che ti capita a sorpresa… che meraviglia!
    Quel tanto che poi si sente la mancanza del circo della famiglia, delle lagne, dei ragionamenti surreali, delle canzoni strampalate, delle pizze trangugiate….
    Un abbraccio

  7. Una volta, elasti, ti devi fare portare da mr Incredibile ad una delle sue cose economiste marxiste. Era un convegno sull’ inequality che secondo me ti sarebbe piaciuto, e viste le sue letture avresti dovuto portare anche lo hobbit medio 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...