Nonsolomamma

medicine

in questi giorni è stravolta di sonno, piuttosto malinconica, in preda alla più selvaggia pms, sopraffatta da un’ansia lavorativa diffusa e capillare, preoccupata per l’organizzazione familiare nei prossimi 30 giorni, dubbiosa e interrogativa.
quindi, stamattina, ha deciso che doveva scuotersi assolutamente perché così non poteva andare avanti.
quindi ha preso la bicicletta ed è andata a comprarsi una gonnellina nuova. e una maglietta. e un vestitino. e poi avrebbe voluto prendere anche una camicia, un’altra gonna, altre magliette e una collana bellissima. ma si è trattenuta perché, anche nello shopping consolatorio bisogna avere misura per evitare il pentimento post acquisto e i deliri di rovina successivi.
poi ha ripreso la bicicletta ed è andata nell’open space del suo vecchio lavoro, a trovare le sue colleghe-amiche. e ha chiacchierato, spettegolato, pranzato fuori, preso un caffè al bar e persino acquistato un reggiseno nuovo con la collega A, ché comprare le cose tra femmine è una delle gioie della vita.
e dopo si è sentita meglio. parecchio meglio. perché, a volte, quando si è nel pozzo, bisogna farsi aiutare da quel che fa bene: gonnelline, amiche, ricordi belli, reggiseni nuovi, una corsa lungo il naviglio con un audiolibro nelle orecchie o, se proprio proprio non serve niente di tutto questo, sostanze psicotrope.

54 thoughts on “medicine

  1. Esatto, esatto e ancora esatto. Ma il reggiseno è almeno con grandi peonie colorate? qualche paiettes?!? Dal pozzo io faccio solo acquisti improponibili! 😉

  2. Io ho tempo solo per comprare la cena! Elasti non ti lamentare sempre…è vero che ti devi alzare molto presto per carità ma hai tanto tempo in più che puoi sfruttare per mille cose. .. forza!

  3. io ti ammiro, da poco ho letto una frase, che riporterò malissimo, visto che ho una scarsa memoria: è più facile tenersi il malessere, che cercare di stare meglio, perché per cercare di stare meglio bisogna sforzarsi.

  4. e io che lo shopping mi da’ il nervoso e preferisco mettere le maglie coi buchi e I pantaloni lasciando aperto il bottone, piuttosto che uscire a comprar vestiti, che faccio?
    Claire

      1. la cioccolata non mi fa passare niente
        mica posso andare 2 giorni ad arrampicare in montagna ogni volta???
        comunque grazie millew :* :* :*
        Claire

    1. idem come te. io corro con musica esaltante nelle cuffie e più’ recentemente, con la vecchiaia, ho scoperto gli effetti zen straordinari del giardinaggio.

      1. e’ vero la musica esaltante fa miracoli!
        il giardinaggio non mi avra’ 😀
        il mio collega e amico Ale in Italia mi aveva insegnato la tecnica: ‘vai a letto: domain e’ un altro giorno!’ 😉 e talvolta funziona
        Claire

  5. Beata te che puoi consolarti con lo shopping! (Peraltro fai benissimo). Io l’altro giorno ho avuto clamorosi sensi di colpa per aver comprato una matita da occhi: nel mio “pozzo” ci sono anche preoccupazioni economiche…

    1. Agata, anche nel mio le preoccupazioni economiche non mancano ma ogni tanto è cosa giusta concedersi un piccolo sfizio anche perché spesso sono cifre che non spostano ma gratificano quel tanto che basta. Non sentirti in colpa, su.

    2. Agata non ti sei consolata con lo shopping: hai semplicemente fatto un oculato (e’ proprio il caso di dirlo! 😉 ) investimento. Se hai delle preoccupazioni e’ molto importante che tu ti senta meglio che puoi, cosi’ le risolvi. Secondo la mia modesta opinion quelli per la matita per occhi sono soldi ben investiti! Vedrai!
      Claire

  6. io se sono di pessimoro umore non reggo neanche gli amici
    gli audiolibri mai provati ma I libri in teoria soo la panacea di tutti I mali
    ma se son nevrastenica non reggo neanche quelli
    poi uno si chiede perche’ si faccia estremo uso delle sostanze psicotrope 😀
    claire

  7. Essendo io di forma tendente allo sferico, lo shopping di vestiti non mi da’ grande soddisfazione, avendo i piedi a panzerotto come i bambini le scarpe mi piacciono ma difficilmente le trovo comode, quindi il mo shopping compulsivo per anni è stato BORSE BORSE BORSE poi l’interesse è scemato e sono entrata in fissa con i bracciali componibili d’argento rigorosamente danesi… UNA MALATTIAAAA!! quindi solidarizzo per la collana bellissima ❤

      1. FRA sei un genio: hai analizzato la situazione e l’hai risolta nel migliore dei modi tenendo conto dei vincoli! Chapeau! Che lavoro fai?
        Claire

    1. FRA, sono un’altra Fra… anch’io rotonda e con i piedi a panzerotto 🙂 e lo shopping non consola anzi di solito mi devo consolare dallo shopping!! La tua risposta però è fantastica: mi sento affratelata (anzi assorellata :-))!!

  8. quando il portafoglio piange e lo shopping consolatorio non è accessibile io trovo terapeutico cucinare. che poi è un’altra forma di coccolarsi, credo, almeno per me

    1. e’ questo il punto: io non so come coccolarmi!
      Pero’ ci sto lavorando e presto lo sapro’ (cioe’ non ci devo lavorare: devo lasciare che l’inconscio lo faccia emergere)
      personalmente odio cucinare pero’ ammiro e stimo quelli a cui piace e che lo fanno: credo che veder nascere dal niente una cosa bella & buona, e nel giro di 45-90 minuti in media, sia davvero terapeutico! Brava!
      Claire

  9. Bisogna assolutamente rispettare le volontà altrui! Ho una mamma che non ci ha permesso di conservare cose e che vive bene senza ricordi! Io ancora ricordo quando non ho trovato i miei tutù ,libri e altro…considerando che la casa era grande 400 metri più depositi e capanni è stata una vera crudeltà ! Io prima di fare ordine assolutamente chiedo il permesso ai miei figli! Buon lavoro a Torino!

  10. Io in qst periodo sto talmente giù che abbandonato lo shopping, le sostanze psicotrope, il cioccolato…mi rimangono solo i miei figli. Sono alla fine la cosa più importante. Vorrei però tornare a non sopportarli, perché vorrebbe dire che la lista delle priorità è cambiata

  11. durante il week end ho avuto una illuminazione:
    LO SMALTO COLORATO!
    sulle dita dei piedi e/o delle mani!
    ma colorato colorato, eh?! arancione, rosa fucsia, robe allegre per I piedi, robe abbinate alla maglietta per le mani!
    fa miracoli: fa ridere, mette di buon umore…
    la versione lusso e’ il pedicure con spa e sedia massaggiante (20 sterline dai cinesi) senno’ te lo compri per qlc euro e te lo metti da sola (tranquille: ci riesco persino io, che no nriesco manco a cucinare, disegnare, asciugare I capelli, snodare la catenina… )
    per le mani c’e’ il quick dry: asciuga in 30″ cosi’ lo metti al mattino vestita e truccata e se il giorno dopo cambi maglietta lo cambi
    io un mese fa quando nel mio gruppo hanno licenziato 5 persone dopo il meeting mi son fatta le unghie dei piedi rosa intense, ed adesso sono turchese ( il mio colore preferito) 😀
    provare per credere!
    Claire

  12. Smalto dall’estetista…
    anche – per dire – bellissimo e semipermanente!
    Funziona da coccola e da shopping…
    Un abbraccio, Elasti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...