Nonsolomamma

sei felice?

lo hobbit piccolo, detto sneddu, dopo un mese circa di sciopero della cacca, interrotto periodicamente in modo forzoso e terribilmente sgradevole per il suo bene, tra proteste, strepiti ed elasti-devastazione, ha deciso che può bastare così.
ha deposto le armi volontariamente al castello di artù, insieme a nonna j, mentre elastigirl e mister i erano lontani e i suoi fratelli giocavamo in giardino. ha detto: “ok, ora posso ricominciare a fare quello che fanno tutti” e, dopo, nonna j e artù, per celebrare questo momento importantissimo, lo hanno portato in un negozio di giocattoli e gli hanno detto: “scegli” e lui, che è uno sneddu parco e frugale, essendo figlio di un padre quacchero, ha scelto due personaggi, detti “perso” – uno armato di lancia e uno di arco e frecce, dichiarando: “va bene così, ora però torniamo a casa che forse devo tornare in bagno un’altra volta”. e così ha fatto.
quando, dopo qualche ora, elastigirl e mister i lo hanno raggiunto, era fiero di sé come se avesse vinto le olimpiadi in sei discipline diverse.
“mamma, mi scappa di nuovo la cacca. mi accompagni?”, ha chiesto dopo qualche ora.
e mentre erano lì, in una comunione di amorosi sensi – lui sul trono e lei sulle piastrelle, ai suoi piedi – lui, con aria sognante, l’ha guardata negli occhi.
“io sono felice”, ha detto. lei ha sorriso. “anche tu sei felice?”, ha domandato lui. “persino più di te”, ha risposto lei.
e questo dialogo si è ripetuto più e più volte, con gli stessi sguardi estatici, per tutto il fine settimana.

32 thoughts on “sei felice?

  1. Come non capirti? Il mio duenne fa lo stesso sciopero da parecchi mesi ormai. Anche lui sta cominciando a cedere e anche lui le prime volte ha ceduto dai nonni. Ma venerdì sera e sabato anche a casa, con me… capisco il tuo senso di sollievo. Non procederemo con moooolta calma, due passi avanti e uno indietro. E dobbiamo ancora togliere il pannolino…

  2. Felicità e’ sapere che lo sneddu ha eliminato, oltre alla cacca, il “blocco” che lo teneva prigioniero…l’immagine di lui sul trono in ceramica mentre tu stai ai suoi piedi per terra mi e’ molto familiare, al mattino alle sei mentre gli altri dormono io mi ci trovo con il più piccino di undici mesi, e addirittura rimpiango di quando mi chiedevano compagnia anche gli altri due bimbi: Momenti di chiacchiere e rivelazioni…

  3. Oggi si è trovata fra le mani i cocci di una vita sbagliata e non Sa Cosa farne.
    Era bello da morire, con quel piglio da fare innamorare anche lei così austera.
    Fuggirono insieme e figliarono una, due, tre volte. La quarta non ci fu perché il suo corpo aveva detto “adesso basta”.
    Ci era rimasta malissimo, ma piano piano imparo’ a conviverci, come aveva imparato ad incassare gli insulti quotidiani.
    Non le avevano dato il libro delle istruzioni per fare la mamma e la moglie.
    Era sempre troppo magra troppo grassa troppo grande troppo piccola troppo troppo tutto essere apprezzata.
    Passarono gli anni, troppi, e lei fini’ per credere di essere stupida davvero. La insultava col sorriso sulle labbra e poi la baciava in pubblico, stendeva le lenzuola sul balcone, spazzava il cortile e tutti si chiedevano come lei potesse essere sempre così triste ed arrabbiata con un marito così.
    Un giorno scopri’ che l’aveva sostituita ancora una volta, ancora per la stessa.
    Fu guerra, ma per la seconda volta lei gli apri’ le braccia.
    Ci riprovarono per un lungo interminabile anno, venti ore fa lui le ha detto che aveva pruriti e di essere lieto di averli soddisfatti. Lei oggi non si è presentata a tavola, si vergognava davanti ai suoi figli di non aver saputo essere una moglie fascinosa e di successo, di averlo indotto a cercare altrove. Si vergognava di non essere all’altezza di questa giornata.
    Ora è completamente impazzita e teme di dimenticare tutte queste cose e di tornare a credere, come lui sostiene quando non fa outing, che ha preso un grosso granchio e che tutto è frutto della sua immaginazione, mail e chat comprese.
    San Valentino a chi?

    1. Oibò….Berty….e io che oggi mi sento a terra per molto molto moltissimo meno….Ma che abbiamo noi donne, perché ci lasciamo ferire cosí ? Ce lo dovrebbero fare su misura un manuale d’istruzione antidistruzione, un corso di autostima già in pancia, un’iniezione di fiducia eterna. Hai detto che hai tre figli se ho ben capito…beh, non credi che dovresti stimarti e volerti bene già solo per questo? Io almeno la vedo cosi. Tantissima solidarietà. La felicità tornerà presto. Anche senza di lui.

    2. Leggiti tutto quello che trovi in rete sulla figura del Narcisista patologico, sono quasi certa che sei dentro a una storia così. Vedrai come ti aiuterà! Un abbraccio forte e ricordati che non sei mai sola 😊

    3. Ciao Berty,
      Cerca aiuto e mettilo fuori casa. Anche se perdoni non dimenticherai e uno cosí lo rifará. Nessuno ti rende la vita passata, ma il futuro é solo nelle tue scelte. Guarda intorno, non si é mai soli.
      Un abbraccio

    4. Ciao Berty
      non sei responsabile tu dei tradimenti suoi
      non ti rende felice quest’uomo (fregatene di quel che dice la gente) quindi non perdonare: pensa a te! sei la cosa piu’ preziosa che hai!
      cambia la serratura della porta, chiedi aiuto, approfitta di questo momento in cui ti sembra di aver toccato il fondo per trovare la forza (della disperazione?) di lasciartelo alle spalle
      nessuno ha il diritto di insultarti e i tuo figli hanno il diritto di crescere in un ambiente in cui il padre non insulta la madre
      non credo che ci sia bisogno di parlare con il tizio in questione: non otteresti niente e indebolirebbe solo i tuoi propositi
      adesso c’e’ bisogno di trovare un gruppo di aiuto per chi e’ nella tua situazione: una casa famiglia, un avvocato, un gruppo di donne… cerca in rete, cerca al consultorio vicino casa tua, vai dal tuo medico (la tua salute e’ sua responsabilita’: anche quella psichica! e se e’ il medico anche del marito, ricordati che e’ tenuto al segreto professionale)
      in attesa, apri un documento word e fai una lista lucida e sintetica dei motivi per cui non lo vuoi piu’, da rileggere in caso ti venga voglia di perdonare
      un abbraccio forte ed un in bocca al lupo: hai bisogno d’aiuto e ce la puoi fare!!!!!

    5. berty, mi unisco anche io a chi mi ha preceduto. mandalo via! un uomo così non può e non deve restare con voi un minuto di più. se non riesci a cacciarlo da sola fatto aiutare. la violenza non è solo quella fisica e lui, da quello che racconti è un uomo violento che devi allontanare.
      se non hai la forza di farlo per te, fallo per i tuoi figli che non devono crescere all’ombra di un padre inadeguato e di un uomo che è solo un pessimo esempio.
      di persone che possono aiutarti ce ne sono molte. basta che tu ti rivolga a loro per uscire da questo tunnel. se pensi che possa esserti di qualche utilità il mio indirizzo mail lo trovi qui accanto, alla fine della descrizione di elasti. un abbraccio

    6. Cara, non ti sto a ripetere frasi di conforto o di esortazione come quella della serratura della porta qui sotto (ENCOMIO). Da giovane ragazza che purtroppo ha già passato qualcosa di simile, anche se grazie al cielo senza arrivare a nozze e figli, ti dico un grosso GRAZIE. Grazie, grazie, grazie infinite peeche ancora una volta mi ricordi che a star dietro a uomini così c’è solo da perdere (tutto, in primis l’autostima: fammi capire,TU TI VERGOGNI?! Tu?! ..) . Magari non te ne fregherà niente, ed è comprensibile perché al momento mi sembri in un buco nero, ma ti assicuro che hai contribuito a dare un esempio importante a qualcuno oggi. Grazie ancora di cuore. Spero che il momento in cui anhe tu scapperai arriverà presto. Perché arriverà, e sarà bellissimo, una cosa che ora non puoi neanche lontanamente immaginare ora. Su con la vita!

      1. Ps. Hai dei figli, e a prescindere che alcuni di loro siano femmine, DEVI DARGLI IL
        BUON ESEMPIO ACCIDENTI!! ricordati che questo sarà im portatissimo X loro! Mi rCcomando, fai la cosa giusta almeno X loro, se al momento non trovi la forza necessaria X farlo per te!

    7. @berty, posso solo darti un abbraccio virtuale. a volte non vediamo, o non vogliamo vedere, ci illudiamo che le cose cambino e soprattutto ci si vergogna. purtroppo per lavoro ho visto diverse volte situazioni drammatiche con donne che fino all’ultimo negavano. anche davanti ad un camice, davanti al segreto professionale. se ne parla poco, troppo poco. bisogna spiegare alle nostre figlie che esistono anche gli amori malati. ma non sono amori…

    8. La verità è dentro di te e se sei riuscita a scrivere della tua sofferenza significa che sai qual è l’unica cosa giusta da fare.
      Forza Berty! Non contano le donne fascinose e di successo, contano le donne libere, libere di e libere da!

      Non sei sola, la vita è meravigliosa, poche cose sono essenziali, non continuare a sprecare tempo prezioso per un rapporto che non lo è!

      Abbraccione

  4. Forza Berty, chiudi definitivamente il tuo bilancio, riparti da te stessa e da quello che ti piace di te e della tua famiglia, poi parla con lui e digli quello che pensi e digli che ti ha ferito e decidi se lo vuoi ririperdonare o se non puoi. Forza! Quello che non uccide fortifica!

    Elasti: congratulazioni per la grande conquista! Che soddisfazioni grandi!
    Io sono alle prese con un mal di pancia probabilmente causato dal desiderio di non andare a scuola del mezzano che frequenta l’ultimo anno di materna…che fare?

  5. A me resta un dubbio ….se una delle mamme della sua classe leggesse questo blog e la vita privata diventasse pubblica come la vivrebbe il pargolo? L’ho giá detto, ma lo ripeto: i ragazzini sono spesso crudeli, caricare noi le loro armi mi sembra folle. Non c’é un diritto di privacy in famiglia?
    quanto al fatto di restare in bagno con la mamma, beh ecco, non mi pare cosa. Anche se forse dopo tanti anni non ricordo più, e questo è normale anche a 6 anni.

    1. Dipende dal bambino e dal suo senso del pudore, che non sempre a sei anni è già sviluppato. Il mio nipotino, per esempio, a partire dai tre anni e mezzo non ha più voluto nessuno attorno e i miei figli anche un po’ prima. Ma se il bambino a sei anni è ancora contento di avere la mamma accanto perché no? Non durerà ancora tanto, ed Elasti fa benissimo ad approfittare per goderselo…

    2. non ho ricordi di aver avuto MAI i genitori attorno in bagno, quindi devo aver smesso prima del nipotino di Laura 😉
      quanto alla cacca, papa’ mi ha abituato cosi: si fa al mattino, si fa a casa propria, si fa in un secondo, se non viene si va’ via e si prova domani. Che stare in bagno finche’ viene e’ una perdita di tempo e poco rispetto per gli altri.
      Anni dopo, MOLTI anni dopo, ho scoperto che, di tutta la famiglia, l’unica che seguiva questa regola aurea ero io! 😀

      1. Ho sempre avuto poche regole dai miei genitori ( nel bene e nel male) figurati riguardo alle regole dell’evacuazione ( almeno questo) .

      2. Che vuoi che ti dica Lori: i miei ce l’hanno messa propro tutta per farmi diventare “una signorina come si deve” 😀 😀 😀

    3. @lalla, perchè non ti pare cosa? ha 6 anni è un bambino. non sta parlando di un sedicenne. ho un ricordo di me bambina in vacanza in bagno con mio cugino. che era stitico, poverino, e quindi per passare quel tempo chiamava la sorella e me, che appunto era la cugina. chiacchieravamo del più e del meno incuranti del luogo. un bel giorno mia zia decise che eravamo troppo grandi per quelle “sedute”. ci rimanemmo tutti male, mio cugino in primis. noi non ci vedevamo nulla di male. e credo che debba essere proprio così

  6. A tutte voi che siete intervenute: siete fantastiche! Avete scritto cose validissime, ma soprattutto piene di affetto ed empatia! Le vostre amiche sono persone fortunate 😊 ah, e ho adorato quello che ha scritto Claire sulla gestione di una casa 😊

  7. Mia figlia più piccola già a due anni mi chiude fuori dal bagno!!! (Forse perché vede i fratelli) i più grandi smisero di volere compagnia quando andarono alla materna. In compenso se quella in bagno sono io vanno e vengono tutti…

  8. Elasti ma cosa ti hanno consigliato di fare i medici per ottenere questo splendido risultato in così poco tempo ?.. Io sto combattendo da oltre un anno sono veramente stufa e mi danno consigli inefficaci…elastidevastazione rende benissimo l’idea ….solo chi ci è passato può capire lo stress che una cosa così apparentemente sciocca può causare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...