Nonsolomamma

i libri di karen

“pesa moltissimo questa valigia…”
“già, è piena di libri”
“caspita… che libri sono?”
“classici del marxismo”
“per esempio?”
“per esempio ‘il capitale’, ‘il manifesto del partito comunista’, ‘che fare?’ di lenin e ‘la rivoluzione permanente’ di trotzky, tutti i numeri della rivista ‘socialist workers’, ‘il socialismo dall’utopia alla scienza’ di engels…”
“quei libri li ho anche io. te li avrei prestati volentieri senza bisogno che te li portassi in valigia…”
“grazie mister i, ma questi sono testi necessari che io ho bisogno di sottolineare, studiare, annotare… ci tengo molto ad averli…”
“come preferisci, karen. puoi metterli in questa libreria in camera, vicino al tuo letto”.

venerdì è andata via cindy che andrà a fare uno stage ancora non si sa dove ma lontano da qui. è venuta a prenderla il suo fidanzato. salutarsi è stato orribile. elastigirl le ha lasciato un sacchetto con dentro tre chili di pesche buone ché non si sa mai che frutta si trova a casa dei fidanzati.
ieri è arrivata karen che ha, da sola, una massa di capelli sufficiente per le teste di sei o sette ragazze alla pari. chiacchiera parecchio con gli hobbit, risponde “sure!” con allegria quando le si offre di assaggiare qualcosa di nuovo, ascolta con attenzione, lascia le sue riviste socialiste ovunque e ha una piccola ma densa biblioteca di libri necessari.

14 thoughts on “i libri di karen

  1. Mi ero quasi dimenticata delle lunghe selezioni. Cindy tornerà no? Che una non è che lascia gli usa per fare un master nel paese del fidanzato e poi va all’estero e non torna giusto? 🙂
    Mr I ha acquisito una nuova fan dopo il tipino della piscina. Bene!

  2. In questo momento nel tuo cuore non c’è posto per Karen, ma per quanto ti conosciamo queste tue naturali riserve si dissolveranno presto. Nessuno è insostituibile anche se ci piace credere il contrario.

  3. C’è da dire che i tuoi ragazzi sono anche bravi ad elaborare queste partenze e nuovi arrivi. Fossi stata io al loro posto avrei fatto una fatica ad elaborare i lutti di tutte queste assenze.

    1. totalmente d’accordo…
      io soffro ancora per l’abbandono della mia baby sitter quando avevo 5 anni!!!
      (viveva con noi da prima ch’io nascessi, e chiamavo lei mamma)
      la strizza dice che dipende da come i genitori preparano e gestiscono il distacco!!!

  4. Un tempo facevo parte della schiera di queste ragazze alla pari…e mi divertivo un mondo! un giorno il bambino più grande (10 anni) mi chiede dopo dopo aver fatto religione a scuola:
    – Senti ma Dio, è sempre esistito giusto?
    io – Ehm..si, certo;
    lui – bene, quindi prima che io nascessi, e prima che venisse creato l’uomo giusto?
    io- (subodorando il domandone finale) esatto.
    Lui- ma allora, prima che creasse il mondo..che faceva, si grattava la pancia??

    Sono passati vent’anni e ancora rido…con nostalgia. Quindi si, credo che Karen si diverta un mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...