Nonsolomamma

‘na bellezz’

lui non è mai stanco. si allena sul suo tappetino di fronte a serie tv violentissime almeno tre volte la settimana. dorme il giusto. gioca parecchio al videogioco di guerre stellari. ascolta molta musica. lavora davanti al suo computer varie ore al giorno e alla fine dice “oggi sono stato molto produttivo”. riempie la lavastoviglie mettendo le forchette con le forchette, i coltelli con i coltelli e i cucchiai con i cucchiai perché similis simili gaudet. mangia molto pesce, celebrando spesso le virtù dello sgombro. mangia spesso anche pomodori, legumi e pasta, tanta pasta. beve l’acqua in bottiglia di vetro della sua infanzia. gli hanno concesso un ufficio in un’università milanese dove va a lavorare perché, dice, “se sto sempre in casa non va bene”. fa lunghe conversazioni via skype con colleghi lontani. solitamente urla perché è convinto, pur essendo uomo della contemporaneità che più l’interlocutore è distante più bisogna alzare la voce affinché senta. accompagna sneddu a scuola tutte le mattine e spesso lo va a riprendere. lo porta volentieri a pallanuoto perché, dice, l’istruttrice è bonissima e per questo elastigirl, quando riesce, preferisce andare lei. sgrida spesso gli hobbit ma questa è un’attività catartica e liberatoria per lui. aiuta il grande in matematica e fisica e il medio a capire il marxismo.
quando qualcuno si lamenta perché è stanco, lui lo guarda stranito e risponde: “io invece sto ‘na bellezza”. non ha doveri accademici se non quelli di pura ricerca.
non viaggia quasi più, dopo vent’anni di pendolarismo settimanale con londra. e la vita gli sembra una discesa fiorita.
mister i in sabbatico è un uomo felice e beato, persino amabile. elastigirl aspetta mister hyde, prima o poi. perché mister hyde si nasconde sempre dietro un dottor jekyll troppo rilassato.

6 risposte a "‘na bellezz’"

  1. non sono una persona invidiosa di natura, mai stata, ma un anno sabbatico è la cosa più fighissima che ti possa capitare tra i quaranta e i cinquant’anni…che invidia!!!!!!

  2. Alla fine dell’anno più faticoso degli ultimi 20 (ovvero del mio intero arco lavorativo fino a qui) sono stressata, stanca, intrattabile, iperemotiva, distrutta, ho smesso anche di cercare di tenere assieme i cocci di me. Non si vedono luci all’orizzonte.
    Provo per Mr. I un filo di sana invidia, pur pensando che se lo merita lui e ve lo meritate tutti voi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.