Nonsolomamma

lexy

mister i, nel suo anno sabbatico, trascorre le sue giornate a milano. e, in teoria, lavora. perché l’anno sabbatico serve, sempre in teoria, per dedicarsi alla ricerca e non al proprio benessere. sostiene però che la prolungata permanenza tra le mura domestiche lo alieni. pertanto, come un paguro bernardo, occupa un ufficio non suo in un dipartimento di una università milanese. “il padrone dell’ufficio non c’è”, spiega con aria candida. “ok. ma almeno sa che gli stai occupando la scrivania, la sedia, gli spazi?” “certo” risponde eccessivamente precipitoso. “e comunque lì mi concentro molto meglio”, aggiunge.
ci sono giorni tuttavia in cui non occupa abusivamente stanze e università altrui ma resta a casa, al computer, seduto al tavolo della sala. muove la testa a ritmo e, quando lo si coglie di sorpresa, sul suo schermo raramente ci sono pagine scritte. il più delle volte davanti a sé ha dei video musicali. anzi, di twerking. già. il twerking è un ballo. consiste in un movimento ondulatorio rapidissimo del bacino sull’asse longitudinale con conseguente vibrazione delle natiche, meglio se ben tornite. “chi è questa?” “chi?” “questa! nel video che stavi guardando fino a un secondo fa!” “non so di cosa tu stia parlando” “non mentire! guardi sempre lei. la stessa. tamarrissima, sedere in primo piano”. lui tergiversa, nicchia, fischietta, si allaccia le scarpe che non ha. alla fine confessa. lexy panterra. è la sua nuova ossessione.
e mentre il regno unito si allontana dall’europa e sui contratti di lavoro a tempo indeterminato degli economisti marxisti baresi regna la più totale incertezza, lui, a casa, incurante, si lascia inghiottire dal twerking di lexy.

15 pensieri riguardo “lexy

    1. Anche io sono andata a vedere, davvero ben messa, anche se a me fa un po’ impressione quel sedere che sembra avere vita propria e indipendente 😂

  1. Almeno ha la decenza di vergognarsi un po’: mio marito mi chiama pure e mi chiede il parere. Anzi, mi chiede approvazione. Cioè io dico “Eh beh, in effetti è una patagnocca”.
    D’altro canto non si indigna più di tanto se ammetto che guardo quell’indecenza di “Baywatch” solo per vedere Zac Efron a petto nudo, quindi va bene così.
    Spero che anche tu ti rifaccia gli occhi ogni tanto 😛
    (Perché loro sono belli e li amiamo così come sono e loro amano noi così come siamo, ma.)

  2. Stavo per scrivere che i glutei sembrano vivere di vita propria, poi ho letto che è stato già scritto…ma è così, ancora più impressionante per una che soffre di spondilolistesi

  3. Ussignur! Sono andata a vedere un video su youtube di lexy pantera che fa una lezione di twerking…solo a vederla mi è uscito un dolore lancinante al nervo sciatico stando comodamente seduta sulla sedia… Figuriamoci se dovessi provarci! Ma siamo sicuri che io e lei apparteniamo alla stessa specie?

  4. Ma sono l’unica a trovare il twerking orrendo e umiliante? Vi giuro, non si tratta di essere bacchettona (e mi sto rompendo un po’ a doverlo specificare sempre), ma dopo aver appena letto della candidata sindaco in Sardegna alla quale lasciano biglietti con su scritto “Donne o troie o serve o zite (sic)” o la notizia dell’ennesimo femminicidio (tra l’altro presentato così: “Omicidio suicidio. Lui riverso su di lei, come se volesse proteggerla dopo averle tolto la vita”), a me l’ammirazione di una donna attraverso una sua solo parte (il culo) fa impressione. Certo Elasti, persone come tuo marito vedono il twerking per quello che è, un sedere danzante. Ma siete così sicure che invece la maggior parte degli uomini non lo veda come un assoluto invito sessuale, uno sdoganamento a fare della donna, anzi di una sua parte (particolarmente concupita dagli uomini, anche senza consenso della partner) quello che gli pare?
    Boh, io un po’ me lo sto chiedendo. Anzi mi sto chiedendo se ormai è vietato pensare e ribadire che esiste un confine tra bellezza e volgarità. Io ho una figlia diciassettenne e questo confine lo devo avere in mente, altrimenti lei andrebbe a scuola truccata come Platinette arrancando solo su scarpe tacco 12 (forse qualche madre con figlia adolescente mi può capire).
    E poi, chissà perché non esiste il twerking al maschile… perché anche loro non hanno forse un culo, certo ben diverso, ma che potrebbe essere per noi interessante?

    1. Gli uomini fanno twerk, solo che non è un vedere bello come quello femminile.
      Non condivido tanto questo pensiero di umiliazione: fare o non fare twerking è una scelta personale e come tale va presa. In cosa consisterebbe l’umiliazione?
      Tra l’altro a me pare evidente si tratti di chiare allusioni sessuali e va bene così fintanto che, ripeto, non è imposizione.

  5. chi l’ha detto che il culo di un maschio non è bello?
    io quando lavoravo, confesso, toccavo il culo ai maschi 😀
    è, non so perchè, più sodo 🙂

    sul resto stendo pietoso velo

  6. abbiamo cercato tutti di capire qualcosa di più della signorina, sta costruendo un impero di scuole di twerking, quindi immagino che l’interesse dell’Elastimarito sia puramente accademico

    OT ora lo chiamamo twerking, ma gli Africani ci sono arrivati bne prima di Lexy 😉

Rispondi a mrm Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.