Nonsolomamma

assestamenti

“non ti mandano il referto via mail?”
“no, bisogna andare di persona”
“perché?”
l’assenza di risposte negli ultimi mesi, in particolare in lombardia, rende alcune domande provocatorie o oziose o solo deprimenti.
così ieri alle 1430 elastigirl era in fila insieme ad altri come lei, per ricevere, brevi manu, l’esito del tampone dello hobbit grande che, nell’ultima settimana, ha attraversato e superato un’influenza con sintomi troppo somiglianti a quelli del Covid per non allarmarsi.
“non serve che lo metta nella busta, tanto la apro subito” ha detto all’incurante signora che, dietro un vetro, con esasperante lentezza piegava e infilava il foglio A4 contenente il verdetto, all’interno di un’inutile ma apposito contenitore prontamente sigillato.
ha capito quanto il risultato dell’esame la agitasse solo quando, in totale solitudine, ha esclamato sì! in mezzo alla strada e ha accennato a un passo di danza dopo avere visto l’aggettivo “negativo” scritto nero su bianco in grassetto maiuscolo.
ieri lo hobbit grande ha lasciato l’antro in cui era stato confinato, si è lavato dopo giorni di igiene precaria (“non mi alleno, quindi non faccio la doccia” “questo è un ragionamento insensato” “lo dici tu, madre”) e a cena è spuntata come per magia l’adorabile compagna M.
oggi nonna J è stata dimessa dall’ospedale dopo un intervento impegnativo, dal recupero lento seppur certo. e si è trasferita nell’elasti-casa, dolorante ma piuttosto felice, almeno guardandola a occhio nudo. da domani transiteranno tra quelle mura, oltre alla compagna M, anche fisioterapisti e infermiere, regalando la vivacità che mancava alla routine domestica. come dicono gli inglesi, the more the merrier.
nel dubbio escono il meno possibile e hanno ricominciato a panificare.

7 pensieri riguardo “assestamenti

  1. Anche la mia nipotina, seconda elementare, ha dovuto fare il tampone.
    Mia figlia ha controllato l’esito fortunatamente negativo dal fascicolo personale e anche noi abbiamo fatto un balletto dalla gioia. Purtroppo scaricare il fascicolo è stata una lotta impari.

    1. concordo che i siti istituzionali sono uno sfinimento, ma quello del fascicolo sanitario è molto meglio di quello dell’agenzia delle entrate! io ci prenotai e pagai visite (assai raramente) e tutto.

      a suo tempo quando abitavo in lombardia c’era una tessera sanitaria che funzionava con lettore di smartcard, non so se c’è ancora, il pin per il fascicolo sanitario mi costò una mattina di coda, ma è stata l’ultima 😀
      adesso si può fare lo spid, che vale per tutti i siti della pubblica amministrazione.
      a me è arrivato in automatico, ma mi pare che adesso si possa fare in posta, previa preiscrizione, ma forse ogni regione ha la sua.
      e fine delle code

  2. Per fortuna e purtroppo, le influenzine normali, quelle old style, esistono ancora.
    Per fortuna perchè non si può prendere solo il Covid che solo a sentirne il nome vengono i brividi
    Purtroppo perchè le due cose possono essere facilmente confuse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.