Nonsolomamma

i coinquilini

uno occupa militarmente la sala, 16 ore al giorno, armato del suo computer e di un volume di voce sanzionato come inumano dalla convenzione di ginevra. vive inglobato nella sedia da cui non si alza mai se non per sessioni di cross fit domestico durante le quali guarda film distopici di guerra e violenza, rigorosamente senza cuffie. qualcuno, con chiari intenti diffamatori, insinua che nello schermo lui non interagisca con il consiglio di facoltà a londra o con un’aula di studenti a lezione ma contempli immagini di diletta leotta. lui non reagisce alle accuse ma, gli occhi semi chiusi, si muove a ritmo di una musica inesistente.
altri due sono sempre in riunione con coetanei. dai toni cospiratori e dalla lunghezza dei consessi (rigorosamente online), si intuisce che stiano preparando l’assalto alla banca d’italia o la rivoluzione.
un quarto, detto sneddu, frequenta in presenza , con uno sparuto manipolo di resistenti, tutti dotati di ffp2, una classe dove due terzi di alunni e insegnanti sono a casa in quarantena. per compensare lo stress della didattica mista, si ritiene legittimato ad accorciare le distanze passando i pomeriggi a videogiocare in remoto con contatti stretti. un pomeriggio si è alzato in piedi ed era più alto della sua mamma.
lei si rintana nella stanza che era di camara, il ragazzo rifugiato che ora vive con amici e ha trovato lavoro in un supermercato. vive su un fuso orario diverso dal resto della casa e lavora parecchio. certi giorni lo stress le mangia l’anima, altri meno. le manca una presenza femminile. o anche solo una presenza.

3 pensieri riguardo “i coinquilini

  1. I tuoi fuori orario, dagli orari ordinari dei componenti la famiglia, logorerebbero chiunque…….e si, ci vorrebbe più spesso, una presenza e una voce femminile amica. Ma, essendo tu una donna creativa, ti inventerai una coniglia dalla voce amica di nome Harvey.

  2. Ti sono vicina dalla mia scrivania in soggiorno. Dove un mare di lavoro mi attende. La mia terza figlia ha la febbre da ieri e oggi la devo portare a fare un tampone. Prr fortuna ha 2 dosi. Mio marito ha quindi deciso di lavorare da casa oggi. E a mio figlio grande ieri hanno aperto la macchina e rubato la sua amata chitarra ma ancor peggio il computer di una sua amica. La giornata si preannuncia interessante. Sicuramente non mi annoierò.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.