Nonsolomamma

okkupanti

la scorsa settimana gli hobbit grande e medio, insieme a svariate centinaia di loro compagni, hanno occupato il loro liceo. è stato un atto di protesta contro una politica che ha trascurato l’istruzione e gli studenti. hanno chiesto maggiori investimenti nell’edilizia scolastica, nel personale e nel sostegno psicologico per i ragazzi reduci dalla pandemia, l’eliminazione delle classi pollaio e dell’alternanza scuola lavoro.
per sei giorni hanno vissuto dentro la scuola. hanno dormito (poco), mangiato (provviste fornite da genitori di buon cuore e da panifici e bar della zona oltre a spazzatura variegata), telefonato a casa (praticamente mai), socializzato (molto), discusso, suonato, ballato, cantato, partecipato a lezioni autogestite. di notte hanno fatto turni di guardia, sono stati svegliati da allarmi, da black out, dalla generalizzata inquietudine o eccitazione. non si sono quasi mai lavati
nell’elasti-casa ognuno ha reagito a modo suo all’assenza dei due virgulti occupanti.
mister i è entrato in uno stato di agitazione molesta per se stesso e per gli altri. il suo dirigismo si è schiantato contro un ruolo di retrovia che lo ha reso irritabile. ha trascorso notti insonni con il cellulare attaccato all’orecchio pronto a correre in soccorso alla prima vibrazione. ha dato consigli non sempre richiesti, ha preparato focacce baresi (“non è un’occupazione senza focaccia”), ha mandato quintali di taralli, ha incoraggiato, spronato, sgridato, ha partecipato a chat di genitori, ha solidarizzato, si è indignato, ha trepidato e si è sfinito.
sneddu si è goduto il suo status di figlio unico, incurante delle prodezze fraterne. ha gongolato per un divano tutto per lui, per una tavola a tre, per un silenzio a cui non è abituato.
elastigirl ha cucinato pasta al forno, ha procurato frutta (“mica possono nutrirsi solo di pasta e focacce”), ha fatto raccomandazioni inascoltate a favore dell’igiene, si è agitata un po’, ha dormito poco esi è goduta da lontano questa esplosione di gioia adolescente.
perché alla fine, al di là delle rivendicazioni, dei sacchi a pelo, dello sfinimento e della lotta, forse avevano proprio bisogno, dopo due anni feroci, di ritrovarsi tutti insieme, arrabbiati, fragili, stanchi, sbrindellati ma anche vivi, sfrenati, impegnati, felici.
il medio ha dormito ininterrottamente per tutto il weekend. il grande ha un sorriso ebete stampato in faccia sempre e per lui, solitamente ingrugnito, è una gran cosa. sono più magri, più pallidi, più alti, e un po’ più lontani come succede quando si cresce.

19 pensieri riguardo “okkupanti

  1. Noi matusa con ricordi del secolo scorso ed una parola: Pantera!
    Non so voi, ma a me piace ricordare quell’occasione come un momento forte di voler crescere.
    Grazie Elasti e grazie a questi virgulti che fanno ben sperare

  2. Siamo matusa ma i fanciulli non sanno che noi li abbiamo anticipati di 50 anni!!! Anche senza pandemia!!!! Che meraviglia se si risvegliasse il senso della giustizia sociale… ! Bravi ragazzi!!!!

  3. Bravi! Speriamo serva a qualcosa contro una politica ultra capitalista che prende l’istruzione (la sanità, la cultura..) come una spesa superflua e non redditizia della propria azienda.. aggiungo solo che io insegno in Francia e qui le classi pollaio sono proprio la norma : 36 ragazzi e ragazze per classe.. ed è legale !! Solidarietà

  4. Ti chiedo scusa in anticipo se con la mia domanda scatenerò putiferio ma il mio è solo desiderio di capire. Perché vogliono eliminare l’alternanza scuola lavoro? Quali sono le motivazioni alla base?

    1. perché se fai un liceo é del tutto assurdo che ti mandino a fare ‘lavori’ che non ti isnegtnano assolutamente nulla e dove sei visto come a) un peso oppure b) manovalanza a costo zero. Senza contare che le norme di sicurezza sono lasciate molto alla buona volontá del datore di ‘lavoro’.
      Inoltre é estremamente scorretto che passi il concetto di ‘lavoro’ senza una effettiva retribuzione.
      Io ho 32 anni, sono lieto di non aver dovuto subire questa schifezza. Questa é la mia opinione, e il motivo per cui io avrei protestato se fossi al liceo al giorno d’oggi.

    2. perchè è una porcata che confonde la scuola per una fucina di forza lavoro gratis o di futuri impiegati. invece la scuola, che sia professionale, tecnica o liceo, è una forgia di individui, e deve fornire la capacità di astrazione, di spirito critico, di amore per la cultura e il sapere. non è a scuola che si impara a compilare un modulo, a pagare una bolletta, a fare le fotocopie, come è strutturato un cantiere. quello fa parte della formazione della vita post-istruzione e lo apprendi perchè hai ricevuto gli strumenti critici per far funzionare il cervello e sapere dove andare a reperire le informazioni che ti mancano per ovvie ragioni. l’alternanza scuola-lavoro è solo un favore fatto a confindustria

      1. Ma al di là della presa di posizione politico-sindacale, meglio puntare sulla formazione della persona, innovativa e di qualità.

      2. Ma al di là della presa di posizione politico-sindacale, meglio puntare sulla formazione della persona, innovativa e di qualità.

    3. Beh, due ragazzi hanno perso la vita… Proprio necessario che accedano minorenni al lavoro, in tutte le sue manifestazioni, compreso il rischio mortalità?

  5. Buongiorno
    Sono perfettamente d’accordo: al di là di tutto, avevano bisogno di ritrovarsi dopo due anni atroci.
    Io penso spesso alle conseguenze di tutto questo sui più piccoli e i più giovani.
    Bambini che stanno imparando che l’aria respirata da un compagno può far male ; che bisogna diffidare degli altri (sento spesso dire chissà che fa tizio, chi vede…).
    Per salvare la scuola c’erano altre scelte da fare, ma ovviamente troppo costose.
    Grazie delle belle riflessioni

  6. Anche io scatenerò putiferio,forse. Giustissime le rivendicazioni degli studenti,per quanto la loro situazione sia molto enfatizzata. È come se non ci fosse uno sguardo più ampio, consapevole della situazione, una visione meno autoreferenziale. Quante categorie hanno sofferto,perduto, sono state messe a terra dalla pandemia? Auspicabile che il ministro Bianchi sia disponibile e attento,ma poi alziamo lo sguardo ad altro ! E insegnamolo ai nostri figli troppo concentrati su loro stessi

  7. Io mi nutro dei tuoi resoconti che mi rallegrano sempre. La vita è oggi, qui, ora, con i suoi affanni e le sue vibranti emozioni.

  8. Che bella esperienza !!!
    Uno dei miei figli negli anni ’90 l’ha vissuta anche come organizzatore e se la ricorda con piacere ancora adesso .
    È un vero peccato che in certe scuole non se ne parla …non si senta l’esigenza …calma piatta !!!
    Sto vivendo con i miei nipoti questi tempi e purtroppo non vedo nel loro ambiente scolastico alcun fermento …
    Come servirebbero certe esperienze per maturare un senso civile e partecipativo !!!

  9. Troppa partecipazione genitoriale in questa occupazione.
    Più di 50 anni fa durante le proteste contestavamo scuola e autorità dei genitori.
    Con varie sfumature, certo, ma fu un processo di crescita.
    È meglio ora? Facciamoli crescere e volare questi ragazzi! Senza videochiamarli ad ogni occasione.
    E d’estate, durante le vacanze, fare i camerieri, i bagnini, i riders, può essere molto utile al loro stare al mondo.

    1. Sì certo, d’estate, durante le vacanze, possono fare i camerieri, i bagnini e i riders CON LE ADEGUATE GARANZIE DI SICUREZZA PER IL LAVORO MINORILE E RICEVENDO IL GIUSTO COMPENSO, per mettersi da parte qualche soldo se vogliono un lusso o semplicemente accantonare per un bel viaggio. Non durante l’anno scolastico, quando chiunque, che sia a un liceo, a un professionale o a un tecnico, deve STUDIARE e IMPARARE, non fornire servizi gratis a enti più o meno qualificati.

  10. Da qui ringraziamo per le focacce e per le arance, che a quanto ho capito sono stati l’unico pranzo della figlia grande per tutta la settimana. A buon rendere!

Rispondi a Shalan Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.