Nonsolomamma

siena

aveva i capelli a panettone e un paio di occhiali enormi e rotondi, inguardabili se non fosse stato per lo sguardo pazzo che c’era dietro. viveva in un appartamento spoglio e  gelido, condiviso con altri tre studenti. all’ingresso c’era un telefono con la rotella e il contascatti, al cui lato c’era un bloc notes su…… Continue reading siena

Nonsolomamma

ti prego non andare, va be’ se proprio devi…

“ma come? stai scherzando!” “purtroppo no” “non puoi partire!” “devo! “ma gli accordi sono che almeno d’estate…” “mi dispiace ma ho delle riunioni a londra che non posso saltare” “non puoi lasciarmi qui, da sola, in questa terra aliena, tra estranei, nemici, bestie feroci, il compost puzzolente e gli hobbit! non vale!” “a parte che…… Continue reading ti prego non andare, va be’ se proprio devi…