Nonsolomamma

cattivo e buono

siccome la pagliuzza nell’occhio del prossimo è sempre più grande della trave nel nostro,
siccome enumerare i difetti altrui dà un certo gusto,
siccome parlare dei pregi non propri fa sentire più buoni,
siccome un momento di autocoscienza giova anche ai maschi, anche se spesso vi si sottraggono,
siccome quando il gioco si fa duro…
ecco qui:

mister incredible è un cattivo padre:
1. perché quando lavora o è immerso nella lettura dei suoi testi sacri, tipo i love marxian economics o econometric models for proletarian revolution, non sente i figli che urlano, che si lanciano oggetti contundenti o che gli annunciano l’intenzione di scaraventare lo stereo e la tivvù fuori dal balcone per fare spazio ai gormiti.
2. perché fa vedere agli hobbit il signore degli anelli, x-man, daredevil, hellboy e altri altri inquietanti film senza censure, come se assistere a guerre, squartamenti e violenze varie conditi da atmosfere gotiche e ansiogene fosse uguale ad assistere alla danza dei sette nani nella miniera di diamanti.
3. perché non sospetta nemmeno che il lunedì mattina alla scuola materna si debbano portare asciugamano, bavaglino e lenzuola puliti e che nello zaino dello hobbit grande vada infilata una merenda, ogni giorno.
4. perché, se fosse per lui, i bambini potrebbero andare in giro a maniche corte, anche a gennaio, con i sandali aperti e i calzoni corti, potrebbero indossare una maglia viola e dei pantaloni a pois marroni o avvolgersi negli stracci della cucina e presentarsi così al mondo e soprattutto alle intemperie.
5. perché non si pone il problema del cibo, dell’appuntamento con la pediatra, del pagamento della refezione scolastica e dei contributi inps della baby sitter valentina diolabenedica.
6. perché non ama i dolci e quando si trasgredisce tutti insieme, con il cioccolato, il gelato e la torta, lui scuote la testa e mangia cicorie.
7. perché non voleva una figlia femmina. ne sarebbe stato letteralmente terrorizzato e, come disse un giorno, l’avrebbe allevata "come il maschio che ho sempre desiderato".
8. perché sostiene di essere "un padre perfetto".

mister incredible è un buon padre:
1. perché adora gli hobbit e li guarda con sguardo da triglia innamorata, ma solo quando pensa di non essere visto.
2. perché li coccola, e fa loro il solletico e li fa ridere e gridare di gioia come nessun altro.
3. perché pulisce con assoluta naturalezza la cacca, il vomito e le altre schifezze hobbit e perché sa accudire un nano come e meglio di una mamma, senza sentirsi eroico o straordinario per questo.
4. perché condivide, partecipa e interviene in tutte le cose importanti, perché è coerente, solido, presente anche quando è lontano.
5. perché, quando c’è bisogno, fa il poliziotto cattivo, lasciando a elastigirl il più comodo ruolo della buona.
6. perché ha insegnato ai nani a dormire, con disciplina  e dolcezza, come elasti-mollacchiona non sarebbe mai stata in grado di fare.
7. perché quando elastigirl allattava, si alzava spesso di notte anche lui, e si accoccolava vicino a lei, aspettando che finisse. e poi diceva "noi allattiamo" ed era un po’ vero.
8. perché trasmette le sue passioni agli hobbit e insegna loro il dialetto barese e l’amore per le cartellate e le cime di rapa, regalando loro quelle radici che a elastigirl mancano.

chi volesse partecipare a questo gioco in prima o per interposta persona è, come al solito, caldamente invitato a farlo.
KGNSBFACBHPD

113 risposte a "cattivo e buono"

  1. ho scritto e un post anche io, e ho letto tutti i commenti… è vero, sì, c’è un’aria un po’ da Mulino Bianco, ma ci sta, è il blog di Elasti, non il blog dei Griffin…
    Cristina, mi spiace che tu te la prenda così quando leggi i post, ma anche se se sei una che se la prende per le ingiustizie del mondo, non sei l’unica, sai?
    anche tu hai un bella famiglia e fai quello che fai, e fai bene 🙂
    pensi che nessun altro qui faccia altrettanto? o si preoccupi delle stesse cose che preoccupano te o ti indignano?
    è solo che qui, per un momento, stacchiamo da tutto, punto e basta.

    poi, in ogni caso, avere una vita "normale" non è una colpa: io ho una vita "normale", ho una famiglia "normale" e vengo da una famiglia "normale"… non mi sento in colpa, lo vedo come una fortuna, questo sì, e anche come una buona e solida base per me e per chi mi sta attorno…
    se non ti chiudi nel tuo mondo questa "normalità", magari, fa bene anche agli altri, diventa una specie di rifugio dal casino del mondo.
    quindi, Cristina, non arrabbiarti con noi, ok?

  2. Vorrei avere l’indirizzo del blog di cristina per andarlo a visitare. Dunque se vuole, lo lasci.
    Mi sembra che il dibattito aperto sia comunque interessante.
    Aggiungo solo che penso che qui, come ovunque, ci siano un sacco di persone che sanno riflettere con la loro testa. E’ possibile che alcune invece trattino elasti come la madonna di lourdes, come dici tu. Ma c’è postto per tutti.
    Elasti qualche volta cade nella tentazione di essere politicamente corretta ad oltranza e anche quando magari non sarebbe d’accordo infatti non commenta.  Il motivo è semplice: questo blog ha altre intenzioni, come si è già detto in altri interventi.

  3. Kevin
    Gabriele
    Nicola
    Simone
    Beniamino
    Francesco
    Alberto
    Claudio
    Beppe
    Horacio
    Paolo
    Davide

    … forse cerca aiuto per la scelta del nome del terzo hobbit???   🙂
    ciao,
    Arianna

  4. Ciao Elasti. Vorrei che il mio mister avesse, e credo che avrà, quando diventerà papà molte cose in comune con mister incredibile nel bene e nel male(tranne forse per i film che vieterei anche ai grandi!) . Una ce l’ha già ed è la puglia e tutti gli annessi gastronomici. Vorrei però che avesse in comune anche la predilezione esclusiva per le cicorie anzichè per esse (in quantità industriali) e per i dolci insieme!!Vorrei che gli insegnasse il suo gusto e la dolce lentezza dell’assaporare i cibi e la vita. So che gli regalerà le sue radici ma anche la capacità di rispettare e conoscere quelle di chi lo/la circonderà. Temo che preferisca una figlia femmina per rimanere l’unico vero maschio per me e per lei (almeno per un po.). 🙂 Non vedo l’ora di poter stilare una classifica reale. bacio

  5. non resisto ..anche io do  miei 2 cents di risposta, ..

    Cico e un bravo padre perche anche se e con noi solo part time:
    . prepara polipo e sugo di cernia per la befana 1
    . rimane esterefatto quando la befana 2 passa dal  gagaga al bababa 
    . colora winnie pooh per ore e attacca milioni di adesivi delle wings
    . fa le conference calls con la befana 2 in braccio che fa i rutti
    . anche lui prende ferie quando l asilo e chiuso e lascia me al lavoro
    . porta la piccola a fare i vaccini
    . prende 3 aerei in fila per 18 ore per arrivare il sabato mattina e portare la befana 1 a comprare la brioche per colazione
    . per loro c e sempre
    Cico e un cattivo padre perche:
    ……..niente da fare, neanche una……..vietato farglielo sapere

  6. Allora, A. è un cattivo padre perchè non ha idea di cosa si deve mettere nella borsa della piscina, è un cattivo padre perchè odia andare alle feste di compleanno degli amicheti dei nani, è un cattivo padre perchè a volte preferisce mettere un DVD piuttosto che disegnare un cavallo/principessa/barbapaà, è un cattivo padre perchè a volte perde la paziena.
    A è un padre fantastico perché:
    quando guarda i suoi figli nei suoi occhi c’è un pozzo di amore
    quando torna a casa dal lavoro ascolta quello che i tre nani hanno da dire, guarda i disegni che hanno fatto, coccola, gioca e solo dopo, molto dopo, cena
    quando io sono lontana per lavoro fa il papà e la mamma insieme
    va alle feste di compleanno degli amichetti anche se gli fa proprioproprio schifo!
    gioca a pallone in casa ma poi dice che non si deve fare
    A è il papà migliore del mondo !
    mammaditre

  7. Il papà di Enrico è un cattivo padre perché:
    –         lo fa piangere quando lo sgrida e sa essere severo senza mollare un po’ la presa (e a me piange il cuore e mi fa incaxxare un sacco)
    –         lo fa giocare prima di andare a dormire così dopo si fa doppia fatica per farlo star buono
    –         a volte non capisce che qualche volta piange per un motivo e non solo per fare i capricci
    –         mi sgrida perché dice che sono troppo buona (e io testona me la prendo!)
     
    è un buon papà perché
    –         ha una pazienza infinita
    –         “insiste” per farlo mangiare e gli fa tutti i giochi dell’aereo dell’ascensore del trenino e alla fine lui mangia di tutto
    –         lo fa giocare e si divertono un sacco insieme
    –         gli insegna un sacco di parole e gli parla un sacco
    –         gli fa tantissime coccole e insieme ce ne facciamo ancora di più..
    –         gli sta insegnando a dormire da solo (diciamo che lo sta insegnando anche a me!)
    –         mi fa sentire una buona mamma perché mi incoraggia mi sprona e mi sostiene anche nei momenti più difficili
    –         non è il suo vero papà e lo adora come se invece lo fosse

    Linda
     

  8. Direi un buon bilancio.

    Perchè la iMamma è una buona mamma?
    Perchè riesce sa pensare a 360° alle esigenze della Baby. Vede delle cose che io neanche mi immagino e di cui ignoro l’esistenza.

    Perchè la iMamma è una cattiva mamma?
    Perchè vuole fare la severa a tutti i costi, ma non è nelle sue corde

  9. madre mia!!! è tutto così com'è! così spietato e tenero…lacrima che cade sulla tastiera.
    grazie  ti ho scoperto sta sera
    mammadidueetantealtrecose

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.