Nonsolomamma

cose che capitano (ma sarebbe meglio di no)

capita di andare in automobile a prendere gli hobbit a scuola per poi portarli in piscina. capita di ricordarsi a metà strada di aver dimenticato la borsa con i costumi, gli asciugamani e le ciabatte. capita di tornare indietro a prenderli e, di nuovo sulla via della scuola, vedere una mamma simpatica che incontri a volte la mattina presto mentre accompagna la sua bambina, ma solo quando tu non sei in ritardo, tanto che lo hobbit grande l’ha ribattezzata “orario puntuale” (oh, guarda, c’è orario puntuale. allora arriviamo giusti a scuola oggi!”). allora capita di fermarsi, in mezzo alla strada, tanto non c’è nessuno, e chiamarla per offrirle un passaggio. ma lei non sente perché è lontana allora capita di uscire dalla macchina e chiamarla di nuovo, così lei sente e accetta il passaggio. capita, una volta rientrata in macchina, ferma in mezzo alla strada, messe le cinture, di voler ripartire e di non trovare più le chiavi. “e come è possibile? le avevo qui, attaccate al quadro. dove sono finite? non possono essere sparite”. e mentre tu ti agiti scompostamente, incredula, orario puntuale si convince di avere accettato un passaggio da una psicopatica e dietro di voi si è formata una fila di macchine e di guidatori che suonano esasperati. capita che, per la prima volta in vita sua e solo per colpa tua, orario puntuale sia in ritardo e che tu ritrovi le chiavi della macchina nella tasca piccola della borsa della piscina e lo sai solo tu come hai fatto a cacciarle lì dentro.

capita di decidere di fare il quotidiano giro di stalking al piastrellista e all’imbianchino che devono finire di piastrellare e imbiancare la casa nuova entro venerdì, quando l’elasti-famiglia traslocherà. capita di entrare distrattamente nel portone, eccezionalmente aperto, e di salire al primo piano. capita di trovare stranamente chiusa la porta di casa, generalmente  aperta. capita di provare a girare nervosamente la maniglia perché “come è possibile? non la chiudono mai? e poi ho pure dimenticato le chiavi…”. capita di arrendersi e suonare e, guardando più attentamente la porta, scoprire con orrore che no, quella non è mica la casa giusta. capita di scoprire di essere salita al primo piano di una palazzina uguale alla tua, ma a un civico diverso. e capita che ti prenda un tale imbarazzo che ti ritrovi a fuggire come un ladro giù dalle scale, piuttosto che affrontare un signore che apre, a cui spiegare che, insomma, certe cose capitano.

capita, in prossimità dei rogiti per la vendita della vecchia casa e l’acquisto della nuova, di sviluppare, con la segretaria del notaio, un rapporto telefonico così intenso da meritarsi l’aggettivo “morboso”. capita che alcuni giorni la odii perché ti ha chiesto 72 documenti introvabili, di cui 64 rivelatisi inutili, perché ti mette l’ansia, perché ha il raro talento di incasinare la vita al prossimo. capita che altri giorni ti stia pure simpatica, perché lavora 7 volte più del suo capo per uno stipendio 17 volte inferiore, perché, a guardar bene, è dotata, quando vuole, di un’arguta ironia e perché, in un raro momento di intimità telefonica, alla sesta chiamata in uno stesso pomeriggio, ti dice “pensi che il mio sogno era fare la veterinaria. poi ho fatto giurisprudenza e ho mandato tutto in vacca”, dove la colorita espressione “in vacca” si riferisce al sogno.

già, certe cose capitano. ma sarebbe meglio di no.

 

ps di servizio. elastigirl, nell’ambito di book city milano, sabato 17 alle 17 sarà all’umanitaria, in via daverio 7, per l’incontro famiglia 2.0, mentre domenica 18 alle 16,30 sarà alla biblioteca civica gallaratese, in via quarenghi 21 per parlare degli elasti- libri.

88 thoughts on “cose che capitano (ma sarebbe meglio di no)

  1. Non ci credo.
    …non ci credo che non ti era ancora successo!

    All’epoca: figlia 1 anni 3, figlia 2 pochi mesi.
    Prepara tutto per uscire, fuori la grande, la borsa, il telaio del passeggino aperto, e metti la cuffia, riprendi la borsa, poi la lista, poi le chiavi-ops-sono sulla porta, sto’ per chiudere..ho tutto?mi pare di si’ chiudo….ops…e se invece che lasciarlo in corridoio l’ovetto con la bambina lo portassi fuori?!?!?!

  2. Vabbe’ se consola ; ieri mattina ore 7.30, figlio da portare all’asilo e treno da prendere subito dopo, mia si scolla la suola di una scarpa. Poco male ho l’attack. Prendo la colla, e mentre la apro suona il telefono. Rispondo e faccio cadere una goccia di colla a terra. Neppure il tempo di pensare che puliro’ dopo e il gatto con balzo felino si getta. E rimane con la zampa incollata a terra nell’ilarità di mio figlio, mentre io ho la visione profetica del mio braccio provato dallo scollaggio del felino che cerca di fermare il treno in partenza, irrimediabilmente perso insieme a molte altre cose tra cui il mio equilibrio complessivo..

  3. Io per anni ho girato con doppie chiavi della macchina nel borsello, perchè al momento del bisogno non trovavo mai dove le avevo messe. Ora le seconde le ha il figlio 21enne, utilizzatore n.2 dell ‘auto di famiglia.
    Mi sa che una volta o l’altra tornerò in taxi…

    Anonimo SQ

  4. Ciao!è da parecchio che ti leggo ma non ti ho mai scritto ma mi sento molto simile a te…..ieri mattina di corsa per andare a scuola (sto facendo una scuola professionale nei we!) nell’ordine ho combinato le seguenti cose:
    1. tazza del latte vuota nel microonde…..acceso il microonde
    2. tolta la tazza del latte dal microonde l’ho riempita con il latte ma al posto dei cereali ho messo gli estrusi del pappagallo! ovviamente l’ho fatta scaldare….
    3. al terzo tentativo il latte con i cereali è pronto….faccio il caffè e mi arrabbio con la macchina salvo accorgermi che la spina è staccata
    Mio marito mi blocca su una sedia e mi impedisce di muovermi….baci

  5. be’, almeno tu dimentichi l’intera borsa, io dimentico le cose a rate: una volta il costume, un’altra gli asciugamani, un’altra ancora le ciabatte, gli occhialetti, le cuffie, il sapone, e me ne accorgo sempre quando siamo già nello spogliatoio, nudi come vermi, ed è troppo tardi per tornare a prenderli!!!
    Però non mi perdo d’animo, ma soprattutto non mi posso permettere di perdere le lezioni, per cui ho asciugato mio figlio maschio con l’asciugamano di hello kitty prestato da una mamma amica, i miei figli hanno fatto la doccia con i sandali (era estate…), da cui poi continuavano ad uscire bolle di sapone e schiuma fino al parcheggio, ma il massimo l’ho raggiunto quando ho fatto la lezione di aquagym con il reggiseno sopra e un costume-pantaloncino da uomo sotto!
    E pensare che sono considerata una organizzata e infallibile…

  6. Ciao Elasti
    ho ripescato questo tuo vecchio post solo per dirti che l’altra sera ho cercato per un po’ di entrare a casa mia, con tanto di cane a guinzaglio e sguardo seccato a chi mi aveva occupato il posto auto, sotto lo sguardo attonito del vicino (la chiave non entrava) prima di accorgermi che era la villetta sbagliata: succede quando si sta in una casa a schiera! (Che figura!!!)
    Son venuta a dirtelo perche’ mia madre mi telefona demoralizzata perche’ aveva l’angiografia ma non ci e’ andata avendo sbagliato a guardare giorno sul calendario, e io quest’estate, che stavo ancora a Milano, ho preso permesso da lavoro, attraversato la citta’, cercato il bancomat, fatto la fila all’ASL ecc per l’allergologo, per sentirmi dire dalla signorina :O
    Ma di che vi preoccupate, ragazze???
    Un bacio a tutte!

  7. per sentirmi dire dalla signorina: il suo appuntamento era per domani, del resto l’allergologo il martedi non c’e’
    (scusate ma i segni di maggiore e minore che si usano per il discorso diretto in questo blog non vengono)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...