Nonsolomamma

una magia

certi giorni è inspiegabilmente tutto più facile. perché il piccolo si sveglia alle 9 e i grandi, alle 8, si infilano nel lettone e ti chiedono di leggere un libro, tutti insieme, come ai bei tempi passati. e per un’ora fai le vocine e le vocione e ti domandi perché questa cosa del leggere tutti insieme non riesci più a farla. e poi, dopo una colazione senza litigi e senza latte che si rovescia per terra o sui pigiami, o sulla sedia o dappertutto, lo hobbit grande va a studiare storia, senza che nessuno glielo abbia imperiosamente ingiunto, il piccolo si infila in uno scatolone trasformato in casetta e canta da solo lì dentro e il medio ti propone di fare insieme il salame di cioccolato perché si va da amici a pranzo e mica vorremo presentarci a mani vuote. e la cucina si trasforma in una cambogia, ma  lui, lo hobbit di mezzo, che sta diventando grande e dice che la matematica gli dà la felicità e poi scoppia in una risata satanica a bocca aperta e dice “vedi? rido come uno scienziato pazzo”, monta le uova e lo zucchero e pesa il cacao e scioglie il burro e pesta i biscotti con il batticarne e si capisce che si sente un cuoco fichissimo e parecchio importante. e, quando il dolce è nel freezer, entra in cucina lo hobbit piccolo e dice “io vi amoro tutti ma mi chiamo lisca” e allora il medio dichiara che lui invece si chiama “budino” e lisca e budino vanno a giocare mentre tu interroghi il grande sulla storia degli ebrei ed è preparatissimo e domani forse si offrirà volontario perché – rivela – “ho preso la sviluppina che mi fa diventare intelligentissimo e velocissimo”.

ci sono domeniche in cui vorresti solo fare un salto, a occhi chiusi e orecchie tappate, fino al lunedì mattina per non affrontare il mondo festivo insieme a loro che riempiono ogni buco, anche in giorni fatti per il vuoto. ci sono però anche domeniche in cui tutto è in discesa e a pranzo ti accoglie un’amica che non vedevi da tanto e i tuoi tre maschi si combinano a meraviglia con i suoi due maschi più due gatti e non vorresti essere da nessun’altra parte, anche se fuori c’è il diluvio e non doveva essere primavera? e dopo, nel pomeriggio, si fa merenda da altri amici, vicini di casa e gli hobbit divorano una pizza enorme e tu pensi che saranno satolli e stravolti e questa sera non dovrai neppure preparare la cena e questo ti sembra un regalo inestimabile e poi si arriva a casa e zac! due su tre si addormentano sul divano, alle 8.

certe domeniche sono una magia di cui non ti capaciti.

41 thoughts on “una magia

  1. è passata una cometa. anche qui è stata una domenica con dentro la magia: oggi pomeriggio lui ha dormito 2 ore e non capitava da…tanto. lei ha dormito 2 ore e non capitava da mai (per altro le stesse 2 ore) e io e l’inquilino ci siamo goduti il silenzio della casa e un film “dei grandi” di domenica pomeriggio sul divano. vera magia!

  2. Ieri eravamo a casa di un amichetto della grande, programma totale 3 coppie di fratelli. Purtroppo mancano due e si ritrovano le mie (3e6) con gli altri 6 e 9: e’ stata una pace meravigliosa, un incastro meraviglioso, hanno giocato a turno gli uni con gli altri senza grossi litigi e io e l’altra mamma abbiamo allegramente cucinato insieme una cena improvvisata…che sia stato un weekend magico?

  3. L’hai trasformata in un racconto, hai dedicato del tempo per questo regalo da condividere e dunque in cambio della magia hai pur dato qualcosa, non sottovalutiamolo.

  4. Magari i bambini stanno semplicemente crescendo e domeniche come queste diventeranno più frequenti. Almeno, te lo auguro 😉

  5. anche la mia è stata in discesa con la piccina…fino alle 9.00 di sera, quando la lavatrice ha sputato fuori acqua e minicalzini allagando il bagno, e la suddetta 20mesenne è arrivata in pigiama davanti a me con stracci e mocio portando gloriosamente in mano l’arca di Noè giocattolo regalatale da una amica…

    1. Mi dispiace per la fatica che hai dovuto fare a tirare su acqua, ma l’immagine della 20mesenne con l’arca di Noè in mano la trovo divertentissima e splendida! Come poteva lasciarsi scappare l’occasione di varare l’arca in un mare casalingo?
      🙂

  6. molto bello. a volte capita anche a noi, a intermittenza. ieri per esempio hanno passato almeno un’ora in esplorazione al polo, dopo che il grande ha fatto i compiti (!). hanno anche mandato una cartolina al papà, dal polo, dico. quando ho svuotato gli zaini ho trovato dentro un binocolo, una telescopio, una pentolina per mangiare, la borraccetta di metallo…poi però passiamo anche momenti di grande scontro, di faticosissime contrattazioni, di scontri tra loro ecc. quello che ammiro molto è questa tua capacità di cucire relazioni, e alla fine non sei mai sola e non lo sono nemmeno loro…
    oh, dai adesso che viene la bella stagione, si organizza sto raduno al parco nord?!

  7. …sante parole… peccato che sti miracoli succedano troppo di rado! Vero però che quando accadono riscopri quanto è bello avere dei figli 🙂

    1. ..o comunque ..queste magie poi in qualche modo le “paghi” in incasinatissimi e terrificanti giorni successivi…ma..poi pensi che..ne ricapiteranno altre ancora..di tregue..pause e magiche riconciliazioni con il mondo.. 🙂

  8. … e quando succede, ti domandi perché ti stressi tanto altre domeniche e se forse dipende da te e dalle tue ansie se altre domeniche sono disastrose e piene di reciproca insofferenza!

  9. Ah davvero bello quando succede! Mi chiedo mai se non incide qualcosa di nostro, dei flussi, dei dati umorali, partire col piede giusto e trasmettere a tutti il piede giusto. E una volta mi dico di si, le altre dieci no.

  10. una meravigliosa magia…davvero
    mi è venuto in mente un sabato …”perfetto”
    coi miei due piccoli (quasi 4enne e quassi 2enne) e marito…colazione senza macchie mattina in giradino pranzo senza urla e pomeriggio…ooooojhhhhhhhhhhhh quanto ho adorato quel post pranzo col sole mentre i 3 uomini si sono dolcemente addormentati sul lettone e io ho goduto di raggio di sole, libro e poltrona ikeaaaaaaa DA SOLAAAAAAAA

  11. A volte ce lo meritiamo. Non può andare sempre tutto storto, no?
    Io ho trascorso una giornata mediocre, ma come Pollyanna mi consolo osservando che forse l’antibiotico ha fatto effetto e la febbre misteriosa e asintomatica che ha colpito il piccolino di 21 mesi da più di una settimana, forse sta passando.

  12. La medaglia della vita non è composta di due semplici lati, ne ha tantissimi e tutti sparpagliati nel tempo. Hai trovato nella tua bella domenica il pezzetto di paradiso che avrai invocato chissà quanti giorni fa, forse non lo ricordi nemmeno. Forse nell’invocarlo hai temuto di averlo perduto o che non esistesse affatto il lato meraviglioso di essere famiglia. Invece c’è 🙂

  13. Ma certe altre volte non vedi l’ora che arrivi il lunedì per riposarti un po’ in ufficio. Oggi ho chiesto a Mister Baby come ci organizzavamo per Pasqua ecc. e lui mi ha risposto: “E’ solo lunedì, l’weekend, se dio vuole, è appena finito. Lasciami un po’ di tregua prima del prossimo tsunami.”.

    lamammanondormemai.blogspot.it

  14. Ciao! 🙂
    Leggo sempre con piacere il tuo blog, ma non ho mai commentato.

    Bellissima descrizione di una bellissima e normalissima giornata…

    A noi era capitato qualche anno fa in spiaggia, abituati a vivere nell’uragano continuo, ci eravamo trovati a parlare per piu’ di 3-4 minuti di seguito mentre i bimbi erano impegnatissimi a giocare: gia’ cosi’ eravamo sopresi. Poi la cosa ha continuato e continuato con un finale esilarante: noi seduti paciosi sulla stuoia, i due che passeggiavano su e giu’ per la spiaggia impegnati in animata discussione (il mio grande quando e’ in fase meditativa usa stare con le mani dietro la schiena come suo nonno….stranissima cosa il DNA!!! O_o), fermandosi addirittura quando la conversazione si faceva piu’ animata….un po’ come fanno i vecchietti 😀

    …Abbiamo poi scoperto che il tema della conversazione era il tentativo del piccolo (allora 5 anni) di convincere il grande (allora 6) di rapinare una banca….non essendoci riuscito in parte per convincimento morale e in parte per valutazione del rischio da parte del potenziale complice, aveva prontamente deciso di cambiare obiettivo – conoscendo bene suo fratello – con un “ok, allora rapiniamo una salumeria!!!” …e li’ le certezze hanno cominciato a vacillare.

    Ti regaleranno tantissimi momenti non solo di “pace”, ma anche di rapimento per gli infiniti modi belli e fantasiosi che possono trovare per stare bene insieme.

    Ovvio che non e’ tutto poesia: poi ci sono giornate in cui pensi che un paio di macachi in giro per casa farebbero meno danni e sarebbero meno fastidiosi :-/

    Complimenti per il blog e scusa il lenzuolone!!!

  15. Io sono anti-domenica. Non ci siamo mai prese….
    sono una tipa da “sabato del villaggio” non ci posso fare nulla..
    comunque il piccolo che vi dice io “vi amori tutti” è sensazionale!

  16. Succederà sempre più spesso, vedrai! Crescono e un po’ lo rimpiangi, però è anche bellissimo vederli diventare persone e fare sempre più cose insieme

  17. 301 Moved Permanently I was recommended this web site by my cousin. I am not sure whether this post is written by him as nobody else know such detailed about my difficulty. You’re amazing! Thanks! your article about 301 Moved PermanentlyBest Regards Cindy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...