Nonsolomamma

oda nobunaga e altri eroi

su skype. milano, italia – città di A, massachusetts

“ehi! ci siete? vedo solo una sedia vuota… ehi…. mister i, hobbit… dove siete?”
“…”
“be’, siete simpatici! state giocando a nascondino?”
“ah… scusa, elasti. ma sai, qui da soli nella città di A è un vero delirio. una follia pura. il caos”
“mmmh. mi dispiace. ma lo hobbit grande e il medio continuano ad andare al campo estivo, fino alle 3, no?”
“sì, sì, certo”
“e il piccolo questa settimana ha una baby sitter che viene dalle 8,30 alle 3,30, giusto?”
“sì, sì, anzi, va benissimo con questa baby sitter. si amano follemente. spesso li sento ridere di là come pazzi. e poi lo porta al parco, in biblioteca, in piscina, a casa sua… va proprio bene!”
“ottimo, sono contenta. quindi tutto questo delirio di cui parli  inizia alle 3 del pomeriggio”
“sì, ma tu non hai idea. abbiamo anche dovuto fare una lavatrice. e poi i lunch box, la cena, i compiti. è una cambogia assoluta”
“ma dove sono i piccoli? volevo salutarli. io sono tornata dall’ufficio verso le 7,30 stasera, poi ho mangiato e ora mi sa che mi metto sul divano a leggere. o magari vedo una serie… non so, ora decido… allora? i piccoli? ma… sento una voce estranea…”
“una voce?”
“ma sì! è hiroshi! il tuo fidanzato giapponese!”
“che scema sei! è che era venuto qui a lavorare stamane e adesso…”
“non mi arrabbio se mi dici che si è trasferito a vivere con voi. tranquillo… in fin dei conti sarebbe razionale… e poi quando c’è l’amore… anche i piccoli poi, meglio che abbiano due figure di riferimento piuttosto che una sola”
“quanto sei spiritosa…”
“va be’, chiamami gli hobbit”
“li ho chiamati ma sono impegnati…”
“a fare cosa?”
“a disegnare oda nobunaga con hiroshi”
“oda cosa?”
“nobunaga. è il loro nuovo eroe. un famoso samurai giapponese del sedicesimo secolo”
“ah, giusto. gli eroi di hiroshi sono gli eroi di tutti noi… va be’, lasciali giocare allora. ma almeno gli leggi le mail che mando per loro ogni mattina, con le fotografie allegate?”
“ehm, te l’ho detto che qui è un caos, un delirio, una cambogia. non ho avuto tempo!”
“ma come? io avevo promesso agli hobbit che tutte le mattine avrebbero trovato un messaggio della mamma per loro! è da domenica che ogni giorno scrivo messaggi, super pensati, super personalizzati, ognuno con la sua fotina… e tu? niente? manco sanno che ho scritto?”
“ma lo sai come sono loro! sono maschi. e poi qui…”
“lo so, è un caos. ma cosa c’entra che sono maschi?! sei un fetente inqualificabile. tu, il tuo fidanzato hiroshi e pure quel vostro eroe del piffero… nobunaga il samurai”
“guarda che nobunaga è fichissimo…”.

52 thoughts on “oda nobunaga e altri eroi

  1. Se vuoi la parità direi che quattro mesi con te a lavorare e lui a lavorare e a gestire gli hobbit – in due paesi diversi, è chiaro – ci starebbero proprio bene. Certo, lui avrebbe anche Hiroshi, ma tu avevi Eliza… 😉

  2. A volte noi mamme ci facciamo il bagno nei sensi di colpa ed escogitia mo mille stratagemmi per non far sentire ai nostri figli la nostra mancanza ma poi scopriamo che loro se la spassano un mondo anche senza di noi… questo ci solleva… o almeno dovrebbe!!!

  3. ”quando il gatto non c’e’ ”….
    e comunque sempre meglio che sia tutto alla luce del sole piuttosto che una cosa nascosta, insomma….Janet mica l’hai conosciuta?! 😉

  4. Come si vede che ci manca il tocco femminile, vero? 🙂 Comincia a preoccuparti quando e se Hiroshi gli parlerà di Momotaro e di Myamoto Musashi!
    Ahia! 😛

    L.

  5. Ma perchè a volte siamo così masochiste? In nome di cosa? Ma chi te lo ha fatto fare di venirtene via una settimana prima? Penso che sia stata, e sia, durissima per te (e prova ne sono le email curate che spedisci ogni mattina) e allora: perchè?? Dai, ancora qualche giorno e poi li “hai ” tutti qui vicino. (Bari-Milano penso sia come averli a casa ormai) 🙂 ti abbraccio ma a volte faccio fatica a capirti. 🙂

    1. Ma masochista cosa? Perché una mamma passa qualche giorno senza i figli? Con il padre che ha anche l’aiuto di una baby sitter? Ma masochista è chi deve sempre immolarsi e sacrificarsi. Elasti adesso ha dei giorni liberi, di silenzio, può leggere, correre, concentrarsi sul lavoro, non deve adattarsi ad orari di altri.

      Semmai mi stupisce il docente universitario che dice “abbiamo dovuto fare anche una lavatrice”, eccheccazzzo, siete in quattro, attivi, certo che le cose si sporcano…povero cucciolo, hai dovuto anche lavare i piatti o li hai riciclati?? Tutti da McDonald’s o hai dovuto fare anche l’immane sforzo di far bollire dell’acqua e fare una pasta? Che difficile fare il lunchbox…tagliare del pane e metterci dentro qualcosa. Più leggo di Mr.I e più lo trovo come Adam Smith, che ha scritto le sue teorie economiche vivendo a casa con sua madre, e che nel calcolo del PIL il valore creato dai lavori tipicamente femminili come il far la spesa, far da mangiare, prendersi cura dei figli e degli anziani lo ha sempre ignorato. Spero che quando vincerà il Nobel Mr.I. si ricordi nel discorso anche di Elasti e non solo di Hiroshi!

  6. Siediti ai bordi dell’aurora,
    per te si leverà il sole.
    Siediti ai bordi della notte,
    per te scintilleranno le stelle.
    Siediti ai bordi del torrente,
    per te canterà l’usignolo.
    Siediti ai bordi del silenzio,
    Dio ti parlerà.
    Swami Vivekananda

    1. A me invece fa piangere. Tipico maschio italiano. Ma la colpa è di noi mamme e mogli.
      Avete lavato i vestiti del calcetto dei vostri maritini? E stirato le loro camicie? Poverini, chissà altrimenti cosa penseranno le vostre amiche di come li mandate in giro.

      1. Basta abituarli da piccoli, non è difficile. E fregarsene quando gli altri, in primis altre mamme e le nonne, ti guardano e borbottano “poveri piccoli”
        Roberta

  7. posto che la lavatrice ovviamente va fatta da tutti quanti e a breve voglio insegnare anche agli hobbit come si fa, questa volta spezzo una piccola, ma piccola lancia per mister i. nella casa dove stiamo-stanno la lavatrice nin c’è. e questo è un vero sbattimento, come direbbe la quattordicenne che non sono. infatti bisogna andare alla lavanderia a gettoni, con lavatrici e asciugatrici. io tutto non è difficile e anche un maschio stupido può farlo, è solo una grandissima perdita di tempo.

      1. FEFO!

        Mi hai appena ricordato me 13enne che, guardando questa pubblicità, dice al fratello maggiore che aveva il vizio di girare in mutande per casa:
        Lui è un po’ più carino di te però.

        Oh… adesso che ci penso gli ho levato il vizio. ^_^
        Che sorella minore St**** 😛

  8. A me fanno rabbia questi mariti che riescono a far pesare alle mogli le loro assenze (per lavoro, si badi bene) con un’aperta lamentela o comunque lasciando intendere che se loro fossero presenti andrebbe tutto meglio.

  9. In tutto il vostro menage familiare trovo solo una pecca.. Mr I ha Janet la moglie slavata britannica ed il fidanzato giapponese Hiroshi, e tu???
    Sei troppo giovane per un toyboy ma visto che sei a wisteria lane, almeno l’idraulico bonazzo ti spetta di diritto 🙂

    1. non le serve il toy boy per togliersi la curiosità di uno più giovane…MrI ha 2,5 anni meno di lei…. Elasti è la Demi Moore de noantri!! 😀

      1. ah!! Non lo sapevo
        però 2 anni e mezzo sono troppo pochi per fare di Mr I un toyboy .. gli anni di differenza devono essere ALMENO 20 🙂

  10. No, Elasti…Non è una grandissima perdita di tempo. E’ il GIUSTO PREZZO da pagare per essere stata temporaneamente surclassata addirittura da un eroe giapponese dal nome impronunciabile e sconosciuto ai più! 🙂

    1. Fefo ti odio, adesso l’immagine di Hiroshi in mawashi che gironzola in cucina entrerà nei miei sogni e non ne uscirà mai più 😀

      1. Grazie LaurettaG ma non sono abbastanza amante dell’Oriente per trovare sexy un uomo muscolosissimo e obeso che pesta coi piedi per terra 😉

  11. Io mi limiterei a godere signorilmente sotto i baffi per la cambogia che sta sperimentando (per comprensivo e progressista che si possa essere, finirci in mezzo è un’altra cosa), ma per la mancata lettura delle mail quotidiane promesse…bè potrei trasformarmi in Oda Nobunaga.

  12. Stavo leggendo entusiasta la biografia dell’eror giapponese qundo mi sono imbattuta in questo: Oda Nobunaga è il protagonista del gioco di ruolo Kessen 3; ed è l’avversario principale lungo gran parte della saga di Onimusha per PlayStation2. :((

  13. Io francamente non capisco tutte queste critiche sul ménage o le scelte dell’elasti-famiglia…
    Ma saranno anche un po’ ca…i loro?
    Commentare non vuol dire criticare, giudicare , salire in cattedra.
    Almeno io la penso così.
    Anna

  14. ahahahaha… la lavatrice, la storica nemesi di ogni uomo che si rispetti…
    giusto un paio di giorni fa ho scoperto che nemmeno mio padre, l’infallibile, l’incredibile, il tuttologo, il sapientone (questo almeno è come si vede lui) non sa usare la lavatrice!!!
    e all’ennesima frecciatina sul fatto che non sono particolarmente brava nel fare manovre con l’auto in spazi angusti io l’ho guardato sottecchi e gli ho risposto “io però so usare ben otto programmi diversi della mia lavatrice” ahahahahahahaha

  15. In effetti, gli uomini hanno altre priorità rispetto a noi donne. Un mio ex era un ottimo cuoco e sapeva usare perfettamente la lavatrice, stendeva e sapeva curare la sua casa dove viveva solo… un uomo “perfetto”, peccato che aveva un pessimo carattere! Quindi in effetti ciò che conta è ben altro!
    Troppo simpatici 5 maschi insieme in un ménage… deve essere un vero spasso!

  16. Mr I santo subito!!!!ma mi dite dove lo trovate un uomo che se ne sta da solo dall’altra parte del mondo con tre figli!!!sei davvero fortunata Elasti! un po’ di lamentele ci stanno tutte!grande Mr I!!!!!

  17. Un toy boy solo per due anni e mezzo in meno? Ma scherziamo?
    Quindici o venti in meno, allora sì che si ragiona!
    E non capisco perchè una quarantenne è troppo giovane!
    Direi che è l’età giusta…

  18. Elasti lasciali in pace e sii contenta che non hanno bisogno solo di te in questo momento. Mi sembra un risultato così perfetto che dovresti sentirti tre metri da terra. Le mail possono attendere, le parole non dette talvolta sono altrettanto preziose. Mr I sembra essere quasi un padre e un marito perfetto, te lo invidiamo e la colpa è solo tua che ce lo descrivi intelligente e responsabile.

    1. io solidarizzo con Elasti perchè mi sta simpatica, però…….. a dire il vero…….. e senza nessun briciolo di polemica…….. nnnnno, io proprio MI non glielo invidio proprio, …….no-no.
      (e meno male eh, a ognuna il suo)

  19. anche mr. i si evolve!!! ha fatto la lavatrice 🙂 se non sbaglio l’anno scorso non andavano in giro col costume al posto delle mutande? o qualcosa del genere…
    adoro gli aneddoti su tuo marito 🙂

  20. Gli uomini sono abbastanza tutti uguali: a loro è concesso lamentarsi delle faccende domestiche a noi donne invece no. Di solito il lavoro che svolgiamo a casa è sminuito con: “ma che ci vuole a fare….” salvo poi ricredersi quando devono farlo loro.

  21. per capire chi è oda nobunaga (e poi musashi) è oggbligatorio leggere Vagabond e Keiji il magnifico.

    Per il resto ha ragione (sic) Mr.I : i maschi non necessitano di messaggi quotidiani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...