Nonsolomamma

meditazioni di genere. o forse no

lei è: intelligente, acuta, vigile, attenta, maturissima, brillante, osservatrice, arguta, perspicace, premurosa, socievole, tecnologica, vivace.

ma è anche: chiacchierona, implacabile, ossessiva, puntigliosa, paurosa, a tratti lagnosa, shopaholic, vagamente petulante.

lei è la figlia di nina, l’amica d’infanzia di elastigirl, una specie di sorella che abitava al terzo piano e che purtroppo ora vive in un’altra città. questo fine settimana elastigirl ha preso un pullman, ha avuto parecchio mal d’auto, ed è andata in montagna, a trovare nina, suo marito e la loro bambina bionda, con cui elastigirl ha fatto coppia fissa. grazie a lei, ha avuto conferma che, in una famiglia a prevalenza femminile, i discorsi, l’atmosfera, l’interazione, gli argomenti, i giochi e molto altro sono altri, diversi e talvolta lontanissimi rispetto a quelli delle famiglie in cui il testosterone regna sovrano. ha avuto inoltre conferma che si perde una gran fetta di mondo, ma anche che ci sono lati oscuri di cui è abbastanza contenta di fare a meno (“conosci violetta? guarda come è bella violetta. sai che ha un indirizzo a cui le si può scrivere? vuoi sentire la canzone di violetta? ti piace la mia felpa con la foto di violetta?”).

la domanda che elastigirl si pone stamane è: quante e quali delle caratteristiche della bambina bionda sono comuni al genere e quante e quali proprie dell’adorabile soggetto?

 

ps di aggiornamento familiare: mister i e gli hobbit sono arrivati stamane nel salento dopo una viaggio intercontinentale in cui il medio ha vomitato dieci, ripeto dieci volte. mister incredible, in modalità ‘fenomeno onnipotente e indistruttibile’ ha dichiarato: ‘tutto bene, tranquilla elasti’. segue messaggio mandato a elastigirl dalla zia matta, in macchina con loro dall’aeroporto di brindisi alla wisteria del salento: piccolo svenuto, medio vomita, grande con guanti da chirurgo, mio fratello ha occhi da pazzo. mister brown alla guida fa da tappo del salento, abbiamo 5 macchine dietro.

82 thoughts on “meditazioni di genere. o forse no

  1. Mi viene da descrivere la mia bimba di due anni così: sveglia, comunicativa, canterina, socievole, generosa, curiosissima, avventurosa, decisa, e poi un po’ prepotente, più amante dei cartoni di quanto vorrei, testarda, quasi logorroica, ribelle.
    Ok, ribelle io lo metterei tra i pregi 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...