Nonsolomamma

nonostante

nonostante la maratona pugliese con otto incontri in tre giorni resterà indelebile tra le cose belle della vita, nonostante non vedesse tanti adolescenti tutti insieme dal periodo in cui era adolescente pure lei, nonostante abbia incontrato dirigenti scolastiche trascinatrici di folle e di idee, insegnanti fantastiche che si augurerebbe per gli hobbit, nonostante abbia toccato con mano eccellenze pubbliche e illuminate iniziative private, nonostante si sia molto divertita e abbia scoperto persone di cui vorrebbe esser amica, nonostante abbia partecipato a incontri in libreria che sono stato un’autocoscienza collettiva liberatoria e catartica, nonostante la sua fiducia nelle meravigliose sorti e progressive del nostro paese abbia avuto un’impennata, nonostante abbia perso il sacro timore verso le scolaresche e abbia scoperto che, talvolta, le sorprese migliori possono arrivare dentro una palestra piena di quattordicenni aggrovigliati e irrequieti, nonostante entrare nelle classi, nelle scuole e nelle librerie come ospite sia un privilegio enorme, nonostante avesse un mentore da cui avrebbe desiderato essere adottata, nonostante tutti i più di queste magnifiche 72 faticosissime ore, elastigirl, questo fine settimana, era felice, ma proprio fuori di sé dalla gioia, di essere di nuovo a casa sua. con mister incredible che l’ha sgridata perché si è dimenticata di raccogliere l’elisir e le monete d’oro di clash of clans e ha lasciato che il villaggio del videogioco-ossessione fosse attaccato da giapponesi, francesi e lituani. con lo hobbit grande che a mezzanotte di venerdì sera era l’unico sveglio che l’ha accolta festoso e affettuoso come solo nelle occasioni speciali. con lo hobbit di mezzo che ha cominciato a scrivere racconti di samurai, pecore e leoni. con il piccolo che le ha chiesto ufficialmente di sposarla. e con eliza, la ragazza alla pari americana, che ha fatto un esperimento con l’amido di mais e l’acqua, creando un blob lattiginoso e colloso che probabilmente è un’arma di distruzione di massa sotto mentite spoglie.

28 thoughts on “nonostante

  1. Io con le folle di adolescenti lavoro ogni giorno. Gran privilegio e mortalmente stancante. Quando arrivo a casa bacio la terra come colombo , grata per essere sopravvissuta un giorno in più ….e chinandomi vengo travolta dal mio bimbetto che mi bacia con la passione di un Labrador bavoso….e sono felice. Altro vortice, altra giostra!

  2. C’ero anch’io…con la corte al seguito: mia madre, la bambina e la sua orsetta. Hai fatto colpo anche su mia madre che non legge mai ma ha voluto che le prestassi il tuo ultimo libro!

    1. in modi vari, sempre piuttosto sorprendenti. alcuni erano molto incuriositi e hanno fatto un sacco di domande. altri si sentivano esclusi e hanno protestato. altri ancora muti, altri invece si sono appassionati e altri ancora arrabbiati perché dicono che il capitolo sui maschi non rende loro giustizia.

  3. Bello tornare a casa! UUUUU i lavoretti con le au pair…Noi ne avevamo una specializzata in didò casalingo, ne troviamo frammenti ancora oggi…

  4. E’ stato bellissimo conoscerti …non potevi essere diversa..esattamente come ti immaginavo.. incantante e incantevole.. Grazie davvero
    PS …mio figlio parla di te come “l’amica tua”..mio marito..tace!! 🙂

  5. Si chiama oobleck, l’abbiamo fatto anche io e mio figlio ieri per un esperimento di scienze sullo stato della materia. Ci siamo persi nell’esperimento un paio di ore! 🙂

  6. Una maratona di incontri per promuovere il tuo nuovo libro, io non lo leggerò, come non ho letto gli altri due, perché tutto questo entusiasmo per la tua nuova fatica mi imbarazza. Sarà sicuramente brillante, ma come è possibile che tanti genitori non trovino il modo di parlare, di raccontarsi con le proprie parole ai loro figli? La condivisione è importante ma la scoperta delle emozioni derivanti dalle tappe della mia famiglia le scrivo da sola. Continuo a leggere il tuo blog, anche se la domanda che ti fa Mr I mi indispettisce: ” Perché a tante persone interessano i fatti nostri?”.

    1. Io invece lo comprerò: non solo perché la scrittura di Claudia è divertente, piacevole, acuta e penetrante, ma perché grazie alla sua abilità con le parole rende semplici argomenti altrimenti spinosi.
      Per esempio il mio maggiore è maschio ed in pre-adolescenza anticipata; ho dovuto affrontare con lui l’argomento sesso e ho fatto fatica a trovare il modo giusto. Le pagine di Claudia (dal nuovo libro) sulla sua prima volta e sui diritti/doveri che abbiamo sul nostro corpo mi hanno aperto un altro orizzonte e credo proprio che mi ispirerò a queste (declinate al maschile) la prossima volta che mi capiterà di affrontare l’argomento con lui.

    2. Comprare e leggere un libro non significa necessariamente assumerne in modo acritico i contenuti, se ne può rimanere influenzati, come da tutti gli ‘incontri’ che ci capitano nella vita, positivamente o meno, si possono ricevere stimoli alle nostre riflessioni, ci si può semplicemente divertire… a rinunciare a priori si perde sempre qualcosa.

    3. La letteratura è generosa di capolavori che rispondono a quest’ultima domanda. E non leggere un libro perchè lo si è già giudicato a scatola chiusa sa quasi di…magia :-)…
      A Elasti il mio “brava!”.

  7. no, ma tu puoi tornare pure a casa, l’importante è che poi ri-VIENI A BALLARE IN PUGLIA 😉 (ecco, magari con ritmi un po’ meno serrati, ché… Tony lo vedo ancora sconvolto… ahahahahaha)

  8. *in cui* non in chi era adolescente
    *di raccogliere* non do
    *lattiginoso* …
    mmmh… fretta o stanchezza post-tour?
    solo per pignoleria non per criticare 🙂
    un abbraccio Oriella

  9. Ho letto il tuo libro tutto di un fiato mi sono fatta un sacco di risate……fantastico.Adesso è sul comodino di mia figlia adolescente aspetto che lo legga……

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...