Nonsolomamma

i suoi pregi

“sai, mamma, a scuola ci hanno chiesto di descrivere un animale, o una cosa, o un luogo o una persona”
“divertente! e tu, hobbit di mezzo, cos’hai scelto?”
“io ho scelto di descrivere il papà”
“dai! bello! posso leggere quello che hai scritto?”
“no, perché la maestra ci ha ritirato il compito per correggerlo”
“peccato. sarei stata curiosa di vedere quello che pensi di lui”
“però alcune cose me le ricordo. per esempio ho fatto un elenco di pregi… se vuoi te li dico”
“certo! dimmeli. quali sono i pregi di papà?”
“giocare a clash of clans, andare in piscina, lavare i piatti, lavarsi i denti, lavorare e sgridarci”
“sgridarvi?”
“sì!”
“ma sgridarvi non è un pregio”
“sì, perché gli viene molto bene”.

40 thoughts on “i suoi pregi

  1. Ben lo sappiamo
    E il vento ce lo disse che rapisce degli uomini il sospiro
    Come dentornalmtuonpettometerne risse
    Ardono
    Che tu ne sia ne puoi lenire

  2. Incredibile lo spirito di osservazione di questo bimbo (oops: hobbit!)…e comunque, sarà che ai maschi sgridare riesce meglio: in famiglia da noi, io non sono brava né a sgridare né a punire come il papà. In entrambi i casi, ci vuole talento.

    1. boh io c’ho il moroso tedesco: dovrebbe essere di polso ed invece e’ terribilmente incline a viziare e a perdonare subito senza far notare l’errore :O
      il poliziotto cattivo tocca farlo a me!

  3. Chiaramente adesso penseranno che nella tua famiglia l’unico che si lava i denti è Mister I.
    Scusa….toglimi una curiosità…ma come li sgrida tuo marito, che gli riesce così bene? 😀

  4. Secondo me le maestre a dare i temi “descrivi la mamma o il babbo” lo fanno apposta per farsi un sacco di risate alle nostre spalle 🙂

  5. Hahahaha… mi hai fatto venire in mente un tema delle elementari sul mio papà…. hahahahaha…. ci avevo scritto qualcosa del tipo che per farmi ridere mi passava davanti alla porta della cucina saltando come un canguro…..

    1. TEMA: IL MOMENTO PIU’ DIVERTENTE DELLE TUE VACANZE.
      SVOLGIMENTO
      IL MOMENTO PIù DIVERTENTE DELLE MIE VACANZE E’ STATO QUANDO IL PAPA’ HA FATTO IL BAGNO NUDO…
      ci volevano togliere l’affidamento dei figli!!!!

  6. Confermo: anch’ io quando assegno compiti personali ai ragazzini delle superiori mi scompiscio leggendo certe uscite! Comunque la fantasia che si ha alle elementari è impagabile!

  7. Wow Elasti…in qst giorni mi chiedevo se era normale che il mio ex compagno sgridasse i ns figli…come dire: molto bene anche lui! Non passavo da un bel po e qst notizia mi rincuora. Se mr. I che è il mio idolo ( subito dopo di te) sgrida i ragazzi allora vuol dire che va bene così! È l’educazione maschile o femminile. Grazie come altre centomila volte per qst post

    1. se Mr I che è il mio idolo sgrida i ragazzi va bene così: Elasti ma che ne dice Mr I di questa responsabilità immane? Ci ride? Si terrorizza? Si inorgoglisce? Legge febbrilmente Montessori/Pestalozzi/Rosseau? Essere un faro è impegnativo … Scherzi a parte, mi piacerebbe davvero sapere che ne pensa

  8. “Mia mamma lavora di notte: alla sera si fa bella e va a far divertire gli uomini che sono soli.”
    Questo è quanto una mia alunna di 9 anni ha scritto della mamma, nota organizzatrice di eventi e meeting.
    Maestra

    1. Ahahahaha!!!! Mia zia, all’epoca infermiera in ospedale, faceva spesso il turno di notte e racconta ancora di come suo figlio quasi mise nei guai lei e il marito quando alle elementari scrisse che la madre lavorava di notte e che il padre la accompagnava pure. Erano gli anni Sessanta, la maestra una benpensante ignara di quale fosse il vero lavoro di mia zia e alla prima occasione non perse tempo ad apostrofarla con un “Ma lei non si vergogna!?!?!”

    2. Ma “organizzatrice di eventi e meeting” è il nuovo modo di dire escort (che a sua volta era il nuovo modo di dire qualcos’altro)?

    3. 😀 😀 😀 Una volta le maestre di mia sorella hanno chiesto di scrivere la frase che i genitori rivolgevano loro più spesso: la più divertente è stata quella di un compagno di nome Vasco che ha scritto (testuale): “Vasco, moeghea de tocarme ‘e tete” (Vasco, smettila di toccarmi le tette!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...