Nonsolomamma

sfascio post scolastico

– mister i è partito per un luogo non meglio precisato in germania, per incontrare un coautore tedesco, da cui sarà ospite qualche giorno. è partito stamane alle tre. ha mandato un messaggio dall’aeroporto di duesseldorf. era in procinto di prendere un treno per una destinazione ignota. nel tardo pomeriggio ne ha inviato un altro. era giunto alla meta e ripeteva, in modo ossessivo, “sono tanto gentili questi tedeschi”.

– lo hobbit grande ha annunciato: “sai, mamma, ho imparato a parlare con i rutti”, con lo stesso trionfante orgoglio con cui avrebbe dichiarato di avere imparato a parlare cinese o di avere trovato il santo graal.

– lo hobbit di mezzo fa i compiti della vacanze. ha cominciato mezz’ora dopo la fine della scuola e non ha mai smesso. li fa cantando, con l’allucinato entusiasmo dei sette nani che andavano ogni mattina in miniera.

– lo hobbit piccolo sfoga la sua rabbia contro la scuola materna che prosegue ad oltranza facendo le corna per la strada, gridando casu! a cena dalla nonna, convinto di dire un’immonda nefandezza, e dichiarando che lui un giorno caccerà tutti di casa tranne la mamma, che sposerà.

– elastigirl ha la sgradevole sensazione di non avere sotto controllo assolutamente niente.

55 thoughts on “sfascio post scolastico

  1. E certo che l’hobbit grande e’ orgoglioso, per i maschi e’ una specie di meta, di passaggio obbligatorio, almeno così fu per tutti e tre i miei fratelli: ricordo ancora le loro auliche conversazioni in “versi”!

    1. non solo per i maschi. Io, durante una gita scolastica, ho vinto una gara di rutti sconfiggendo tutti i maschi!!!! ne sono ancora orgogliosa!!!!! 😀

      1. Mio cognato si vanta ancora di essere impallidito grazie alle mie performance! Poi vedono il mio fisico e non gli credono, tsk, pivelli! 😉

      2. close the door: mi sarebbe tanto piaciuto essere una ballerina classica!!!! in realtà lavoro in un porto e sono addetta allo scarico e carico ahahahahah 😀

  2. La tragedia della fine della scuola e di tutte le attività extrascolastiche, che riempiono la vita dei nostri figli, è che il vuoto che si crea è occupato da un’alternanza di euforia e noia cosmica, buoni propositi e pigrizia, impegni stravaganti e fancazzismo sul divano con tv, tablet, giochi ecc.
    La vita è dura, per i genitori, per quelli che sono delegati a occuparsi dei pargoli e per i fratelli piccoli che vanno a scuola almeno fino alla fine di giugno (con grande sollievo delle madri).
    🙂

  3. Ho vietato di dire alla grande che fra 2 giorni lei finisce scuola e la minuscola no… non voglioesserci quando lo scoprira’…:-P

  4. casu è il mestolo… in dialetto delle mie parti.
    E saperlo detto da uno che metteva la bocca a mestolino… è praticamente un autocitazione del piccolo! O mi ricordo male? Vado a rileggermi un po’ di arretrati.

    Abbracci sparsi.

    (E non dare del secchione al medio, 😉 OH!)

    Ah… mi astengo sul grande. Hai gia scritto tutto te. 😛

    Ed è meglio se scappo!
    Molto velocemente.

  5. Chi ha visto il film “Ovosodo” ricorderà certamente un personaggio soprannominato WYOMING per via della sua capacità di dire questo nome con un unico rutto. Per il piccolo l’unico suggerimento che potrei dare è ignorare tutto con aristocratico distacco… ha funzionato con mia sorella che a 5 anni aveva imparato a dire rosari di bestemmie dai compagni di scuola materna. Invece sono in soggezione verso il medio, proverò anche io a fare i compiti cantando O.o

  6. beh, io ADORO i rutti…
    come adoro il medio…
    e il piccolo che dice casu!
    ?? no ma sono fantastici questi figli maschi!
    baci baci elasti

  7. ahahahahahahahaaaaa troppo ridere!!!!
    comunque anche mia figlia FEMMINA di nemmeno 6 anni adora il rutto libero e se la ride sguaiatamente dopo averli fatti….;)
    povero piccolo hobbit ancora immerso nella vita scolastica!!! 😦

  8. Servirebbe anche a me un po’ di sfascio post-scolastico… Mi sento un po’ come lo hobbit piccolo che è costretto a proseguire quando tutti invece si fermano per una pausa 😦

    1. ti capisco…
      noi siamo 3 notti che non dormiamo per consegnare un lavoro e ieri e’ venuta a vivere da noi una mia amica: si ferma un mese, in vacanza…
      ne sono felicissima ma quando al mattino noi ci prepariamo per lavoro e lei per andare in gita a londra la odio 😉

  9. Cara Elasti, se hai “la sgradevole sensazione di non avere sotto controllo assolutamente niente” vuol dire che tutto è assolutamente come deve essere!! Tutto nella norma, insomma. Baci 😀

  10. in ogni caso viva le vacenze e il vuoto da riempire.. Che poi vuoto non è… La bellezza di quei pomeriggi caldi, silenziosi passati a cercere di inventarsi qualcosa. Sono cose che fanno crescere, secondo me. Il problema semmai è dei genitori che, lavorando, non possono permettere ai figli di godersi la libera estate. Purtroppo inizia il tour nonni/centri estivi/corsi estivi… Per cui, quando possono, i bambini per reazione si “sfasciano” sul divano in maniera del tutto “improduttiva” agli occhi degli adulti…. Mah. Forse dovremmo “sfasciarci” anceh noi, chissà che non venga fuori qualche bella idea…

  11. Ti ho letta mentre stiravo con 35 gradi all’ombra, con il piccolo alla materna (lui non urla Casuu, ma Booja! Credo che il concetto espresso sia lo stesso) e le due adolescenti che ancora dormono. La casa è allo sfascio post scolastico, io forse mi apro una birra.
    Adiè

  12. Cara Elasti,
    almeno il tuo hobbit grande non divulga il suo ‘sapere’ agli amici!(almeno credo). I miei due, orgogliosi per aver imparato a ruttare in varie tonalità, tengono corsi per i figli dei nostri amici…

  13. Io sono solidale con lo hobbit di mezzo.
    Appena finita la scuola (proprio appena finita) iniziavo i compiti delle vacanze e smettevo solo quando li avevo finiti, sempre fatto così, dalle elementari alle superiori.
    Tra l’altro chiedevo sempre (di nascosto) alla prof di lettere se mi poteva dare un elenco di libri extra da leggere (oltre a quelli che ci davano normalmente).
    Ah, per i rutti, le femmine sono peggio secondo me. Quando ero capo scout c’era una ragazzina che mi cantava i canti scout con i rutti… una meraviglia!

  14. anche io appena finita la scuola cominciavo i compite non smettevo fuinche non lo finivo e divoravo libri extra… il brutto era essere figlia unica con genitori al lavoro full time e le chiavi di casa a 7 anni e i soldi per andrae a comprare qualcosa da mangiare. forse ora è considerato abvbandono di minore…
    Il piccolo ha milioni di risorse più di me e io son pur diventata granbde (e anche dottore!)
    sono così felice che i miei mostri saranno in due nelle lunghe vacanze estive…
    (così poi io mi sfascio sul divano mentre loro fanno a gavettoni ) eh eh eh

  15. Lo sfascio post scolastico è una certezza del mese di giugno!
    I miei hanno provato a chiedermi se i rutti sono vocali o consonanti….non ho saputo rispondere…..
    Anche qui il più piccolo è molto in’casu’ perchè le sue vacanze non sono ancora iniziate.
    Condivido con te la sensazione di folle dis-controllo…..non ce la posso fare….

  16. Senza voler far partire il garino delle sfighe – che dio ce ne scampi – ma le figlie si sono svegliate e adesso stanno facendo la prova bikini.
    In un anno sono cresciute di 10 cm e due taglie di reggiseno, a me in compenso è aumentata la cellulite.
    Io sono alla seconda birra

      1. scusa, non sapevo che scrivessi. non posso non seguiti dopo aver letto i tuoi 10 motivi per essere una cattiva mamma. Divertente e dissacrante!!! un mito

    1. beate le tue figlie! Io sono arrivata alla vertiginosa altezza di un metro e mezzo in prima media e mi è piaciuta tanto che non mi ci sono staccata più. Non parliamo delle taglie di reggiseno, poi!! :-DD

  17. Ovviamente a casa mia i rutti non sono ammessi e il mio primo figlio era troppo perfettino perché me ne preoccupassi. Poi un giorno sono andata a prenderlo a scuola e sono stata assalita da bambini che si congratulavano con me perché mio figlio era risultato campione di rutti della classe. Mi son sempre chiesta dove si fosse preparato…

  18. Evviva le maestre dell’ hobbit di mezzo che non vietano ai bambini di iniziare i compiti subito, unico momento della vacanza in cui hanno un’ irrefrenabile voglia di farli…almeno i miei! 🙂

    Qui non abbiamo ancora finito, esami a go go in corso, tra cui il primo esame di maturità di uno dei miei figli…che emozione, mi sembra di averlo fatto io ieri, anche se sono passati quasi 28 anni.

  19. ma mr. Incredible si e’ trovato in mezzo alla tempesta tedesca? Ha assistito una qualche Frau in preda all’ansia? Sono i conferenzieri che lo invitano consapevoli che la sua presenza e’ stata ripetutamente associata a straordinario maltempo e disagi logistici? (lo ricordo bloccato a boston quest’inverno)
    qua la scuola va avanti ancora un po’, e il giorno dopo la fine delle lezioni si torna a milano. Nel frattempo, solidarieta’ col piccolo.

    1. dice che dove era lui non è successo niente però stasera, in anticipo rispetto ai programmi, sarà a dusseldorf per prendere l’aereo per londra domattina all’alba

  20. Permettetemi una riflessione: leggo sempre questo blog sguito poi da quello di @fefo. entrambi troppo belli!
    Quando vengo qui c’e’ spesso clima agitato, senso di inadeguatezza, assillo del ritardo….poi vado da @fefo e …li’ sembra tutto facile, tranquillo, senza fatica.
    Ok chiaramente le due condizioni di vita sono mooolto diverse (qui abbiamo una situazione famigliare non facile di suo, con marito part-time, pero’ abbiamo anche mamma part-time, per quanto impegnata), e va bene, certo, anche i due caratteri dei padroni del blog sono forse un po’ dissimili, pero’ forse c’e’ anche altro.
    un rapporto tra coniugi piu’ “equo”, una situazione ambientale meno stressante, una maggiore comprensione e accettazione della famiglia…
    cosa dite???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...