Nonsolomamma

candidata due

la ricerca della perfetta au pair per l’elasti-famiglia prosegue indefessa, infarcita di una sottile dose di stress e di sindrome della pazza stalker. domenica scorsa elastigirl ha braccato una innocente ventenne dagli occhi verdi a una festa di compleanno e, individuatala immediatamente come possibile ideale candidata, le si è seduta accanto e, con la tenacia dei poliziotti o degli ossessivi, l’ha bombardata di domande fino a far capitolare la vittima sfinita, con un “be’, sì magari ci penso. effettivamente un periodo alla pari in italia potrebbe essere quello che mi ci vuole in questo momento”.  ovviamente la poveraccia ha fatto perdere le sue tracce appena elastigirl si è distratta.

al di là dell’attività di stalking, che prosegue parallelamente a quella di selezione per le banali vie tradizionali, questo pomeriggio elastigirl ha incontrato la candidata numero due, che chiameremo C. di seguito, come di consueto, l’elenco dei suoi più e meno in ordine sparso, anche laddove più e meno sono categorie soggettive e di  ardua identificazione.

– ha occhi blu che ridono

– è la quarta di quattro fratelli

– è nata e cresciuta in una fattoria

– è grande tre volte elastigirl e probabilmente con una sberla sola potrebbe finirla

– fino ai 17 anni è andata a cavallo tutti i giorni

– è allegra e scoppia a ridere spesso e volentieri

– ha appena rotto con il suo fidanzato, dopo 4 anni insieme ma non sembra devastata

– i’ve worked with wildlife and with kids”, ha dichiarato, con l’aria di chi considera orsi, cervi, civette, tigri e bambini appartenenti a uno stesso insieme e richiedenti le medesime competenze professionali. e come darle torto?

– è voracemente onnivora

– la sua vita interiore non pare celare abissi insondabili. e questo è un gran bene

– ama anakin skywalker di guerre stellari

– elastigirl non ha osato chiederle se sa usare pistole, fucili, bazooka, pugnali o coltelli a serramanico.

47 thoughts on “candidata due

  1. Cara elasti, mi sa che a quest’ora siamo sveglie solo tu ed io. 🙂
    Ti auguro di trovare la ragazza alla pari adatta alle vostre esigenze.
    Comunque, c’è qualche errore di battitura nel post, qualche problema tra i, o e p.
    Ti abbraccio e scusa se mi sono permessa, ma tu scrivi bene e le sviste rovinano la lettura.
    A presto

  2. Ciao Elasti,
    ti è scappato un “cin” e un “cimoetenze”.
    A parte sti due refusi per cui non muore nessuno, mi piace l’idea di una au pair-donnone. Peccato non abbia un accento tedesco, sennò sarebbe stata da film 🙂

    1. è lo stesso istantaneo dubbio che ho avuto anche io. infatti le ho spiegato che milano è una città senza boschi e che la natura potrebbe mancarle molto. ma non sembrava preoccupata per questo.

  3. dilla la verità, è che tu sei troppo curiosa dei quarti figli per lasciartela scappare… 😀 😀
    ovviamente scherzo, sembra molto carina e mi sembra di capire che questa sua certa “leggerezza hobbit” e questa sua sobrietà emotiva ti piacciano molto, thumbs up per “wildlife and kids” 🙂

  4. Questa prendila seriamente in considerazione! Sembra una ragazzona di quelle di campagna che si adattano e fanno fronte. Certo, magari a Milano le mancheranno cavalli e campagna, ma in fondo è solo per un periodo. Non le hai chiesto come mai era interessata ad un periodo come au pair in Italia?

    1. anche io metterei tra “i + e -” da considerare la loro motivazione sul trascorrere un periodo au pair a Milano… potrebbe essere un’ottima indicazione. Magari glielo hai chiesto e non lo hai scritto pubblicamente… già…

  5. questa mi sembra perfetta! in grado di affrontare orsi e bambini…. che cosa vuoi di più dalla vita? la 1 mi faceva paura, la 2 l’adoro!

  6. ciao elasti 🙂
    onestamente, non ci vedo molta differenza tra la 1 e la 2. non credo che essere nate e cresciute nella città di A. e dintorni possa produrre soggetti molto diversi da quella che è la forma mentis della campagna americana, insomma il background di partenza quello è (con le dovute differenze tra caso e caso ovviamente XD). cmq dire che almeno un altro paio di colloqui andrebbero fatti, giusto per non limitare la scelta 🙂

  7. A me più che Brianne ricorda la Montagna di GOT, non le servono fucili, si difende direttamente a mani nude.
    Voto anche io per lei: portala a Milano, così ripulisce piazza Duomo dai piccioni a colpi di karate

  8. Non c’entra niente: Elasti e commentatori, sapete indicarmi un posto carino dove dormire a Milano in famiglia per un we culturale?
    Grazie!
    Ilaria

    1. Dipende molto dal tuo budget. Nel quartiere “Isola”, che è uno dei miei preferiti ed è comodo sia con la stazione e con la metro, ci sono molte soluzioni interessanti (anche in formula B&B). Oppure puoi trovare soluzioni più economiche in periferia, con hotel a ridosso delle stazioni metro, sia a nord che a sud.

    1. (lo dico con cognizione di causa perché sono cresciuta in una famiglia semi-francofona dove si parlava di ‘opèr’ e solo molti anni dopo ho capito di cosa si trattava…)

  9. Questa qui mi ha fatto venire in mente Karlie Kloss, alta, sorridente e granitica – e adesso che controllo ha pure lei tre fratelli! Siccome la Kloss mi è molto simpatica, voto sì per la candidata due 😉 In bocca al lupo per la ricerca

  10. Qjesta pare già più promettente. Però cercare le au pair così è un casino. Per esperienza so che, stringi, stringi, alla fine quelle veramente interessate (e interessanti) sono poche. Non riesci a mettere un annuncio in qualche bacheca universitaria o simili?

  11. Secondo me, sarebbe capace di abbattere un procione a fucilate a 200 metri, scuoiarlo ed arrostirlo per i tuoi figli. Dille che venga !

    Anonimo SQ

  12. Ciao Elasti, sono arrivato a te a seguito di una segnalazione pervenutami via FB, da una iscritta al gruppo SDMS (Sei di Monza se…).
    Mi chiamo Massimo e sono un padre e marito di Francesca; siamo alla ricerca di una ragazza “au pair” per i prossimi mesi di giugno e/o luglio, che passi la propria giornata (Lun-Ven) con i ns figli di 10 e 12 anni.
    Finora, persi nel “maremagnum” di siti non abbiamo ottenuto molto (anzi nulla).
    Visto il lungo thread sulla tua esperienza, hai qualche “dritta” da darci.
    Grazie mille
    Massimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...