Nonsolomamma

candidata tre

mister incredible, probabilmente non a torto, sostiene che, per fare una scelta sensata e con cognizione di causa, il campione deve essere più ampio possibile.

elastigirl, in vita sua, non ha mai occupato ruoli che richiedessero lunghi colloqui con sconosciuti, volti a una qualche forma di selezione professionale. e ora che sta incontrando, a ritmi serrati, giovanotte americane pronte a partire per l’europa e a passare alcuni mesi in una famiglia con quattro maschi in una città ignota, in cui parlano una lingua incomprensibile, ha capito che la gestione delle risorse umane a tempo pieno è un lavoro che non fa per lei e che la fiaccherebbe in tempi brevissimi.

dopo R che sa sparare dalla più tenera infanzia e dopo C che va a cavallo e mette wildlife&kids nello stesso calderone, è stata la volta di N, candidata numero tre per il posto di ragazza alla pari nell’elasti-famiglia.

– ha un nome e un cognome da supereroina dei fumetti

– è alta quanto due elastigirl una sopra l’altra

– ha le spalle larghe quanto quelle di tre hobbit uno accanto all’altro

– ha lunghissimi dreadlock (quanto tempo bisognava stare senza lavarsi i capelli per farsi venire i dreadlock?)

– quando era al liceo ha scoperto di essere un genio della musica, così si è iscritta contemporaneamente all’università per coltivare il suo talento. e adesso, a 19 anni, è già laureata

– per alcuni anni è stata una rockstar, insieme alla sua band di adolescenti, nota in tutta la valle del pioniere

– suona il basso e ha una passione per il jazz

– vuole andare via da qui

– è stata un’adolescente inquietissima, arrabbiatissima e cattivissima

– quando elastigirl le ha parlato dell’importanza di dare delle regole agli hobbit e di farle rispettare senza farsi mettere i piedi in testa, lei ha risposto: “no worries: i can be very intimidating if i want” ed elastigirl non lo ha messo in dubbio nemmeno un istante

– ha idee chiarissime sul suo futuro

– sorride con parsimonia ma, quando lo fa, diventa bellissima e mette molta meno paura

– dietro la corazza sembra avere una foresta fitta o un mare profondo, entrambi ipnotici, brulicanti e inesplorati

– parla con parsimonia

– ha un’aria indomita e selvatica

– non è esattamente anonima o convenzionale.

 

66 thoughts on “candidata tre

  1. Ora mi tiro addosso ire ma…non e’ un po’ giovane? (Ok, non ricordo gli anni di Eliza).
    Non conosco il suo contesto familiare o sociale, ma sono abituata a certi personaggini qui, che a 19 anni non hanno ben chiara l’autonomia. Siccome tu dici che sara’ colonna portante, non so….
    Non parlo dell’essere responsabile, intendiamoci…. chissa’ se mi son spiegata..

    1. A 19 anni facevo da baby sitter, e continua ad essere la cosa più bella che abbia mai fatto e a quasi 20 anni di distanza oer “le mie bambine” sono ancora la loro tata.

      1. Fatto pure io, sia chiaro, e non e’ il “semplie” accudimento dei bambini che mi lasciava perplessa, forse piu’ la gestione del “resto”.
        Bu, saranno paranoie mie.. 😉

    2. la mia mamma_di_latte aveva 16 anni quando e’ arrivata a casa mia – 20 gg prima ch’io nascessi – e se ne e’ andata quando io ne avevo 5
      mi ha insegnato tutto, chiamavo mamma lei e a ha bacchettato la mia mamma che non ci faceva mai mangiar pesce e lasciava che mio fratello – di 5 anni piu’ vecchio – no mangiasse mai verdure come voleva lui, imponendosi e rivoluzionando la nostra dieta
      a dire il vero si e’ imposta con dolcezza a tutti: cane ribelle e papa’ obeso inclusi!
      le ho detto che se viene a farmi da baby sitter faccio un figlio PERFINO io…
      alla faccia della diciasettenne campagnola smarrita e irresponsabile :O

  2. Ehm, ehm: affascinante, ma forse…non per una au pair? Ma gli hobbit sono ai campi quando incontrate queste ragazze? Ti immagini farla scegliere a loro? Chissà quali sarebbero i loro più e i loro meno ( “una foresta di dreadlock? Uao, siiiii, così mi faccio spiegare come si fanno!” O: “una foresta di dreadlock? Uao, siiii, così le posso chiedere di nascondermi li i miei tesori più segreti!)

  3. Di Elasty ma tu stai esplorando ,rovistando le loro anime 🙂
    Sopratutto tiri fuori dai loro animearmadi la parte piu’ bella.
    Vita

  4. American punkabbestia goes to Milan 😀
    Lei hai mica chiesto se fuma droge leggere? No perché Svizzera e Olanda sono bene vicine 😉

  5. La signorina Rottermeier goes grunge… L’unico potenziale problema di questa è che nel giro di poche settimane te la scritturano per un talent show, diventa famosa e deve cambiare lavoro.

  6. Temerei di più il mancato lavaggio dei capelli del saper sparare. Nel dubbio sono anche io per la n.2. FL
    Mio figlio medio vuole che ti dica che ti legge sempre e si ritrova nell’hobbit medio (per quel che vale, confermo)

  7. Mi piace la cosa dell’adolescenza tormentata (e superata).
    E’ mia convinzione che in adolescenza vadano fatte tutte le caxxate possibili altrimenti queste verranno fatte fuori tempo massimo – quando si hanno famiglie, lavori e mutui – e faranno molto più male.
    Gli adolescenti mancati diventano patetici quarantenni dediti all’apericena.
    Il mio cuoricino continua a battere per la numero 2, comunque

  8. Io non ci ho parlato e magari mi sbaglio, ma da come la descrivi è un cuore selvaggio, dove la parola “cuore” viene prima di “selvaggio”.
    Ama la musica e per seguire la sua passione si è laureata a 19 anni, significa che sa gestire emozioni con determinazione.
    “- sorride con parsimonia ma, quando lo fa, diventa bellissima”: questo vale già come visto d’ingresso, vero Elasti?
    Non so se lascerei mai le mie figlie con una persona che ho conosciuto in una sola ora di colloquio, ma se dovessi farlo N sarebbe la mia scelta.

    1. Con i miei capelli dritti non basterebbero neanche 15 anni di no-pettine no-shampoo… ma potrei aiutarmi con l’uncinetto come fanno molti

  9. Piace moltissimo…. E’ lei quella giusta!
    ps, ma Elasti ma una donna di mondo come te mi cade sui dread??? Non serviva non lavarli! E anche dopo, una volta fatti, puoi lavarli benissimo! Secondo me ti contagia, questo inverno anche tu coi dread 😉

  10. Attenzione, se parla con parsimonia potrebbe essere un maschio sotto mentite spoglie.
    Non pervengono femmine che parlino con parsimonia alla memoria di nessun maschio senziente!

      1. Le donne fra di loro parlano molto, gli uomini fra loro parlano poco, ma quando si incontrano un uomo e una donna, lui parla mediamente l’80% del tempo più di lei.
        Solo che è così abituato a questo dato di fatto, che quando trova una che sale oltre la solita percentuale si sente sommerso dalle parole di lei.

    1. in effetti manca un dato.
      mogli che parlino con parsimonia….eccetera.

      magari close the door si riferisce a maschi che devono far colpo, corteggiare, broccolare e allora posso essere d’accordo. Ma una volta decisi i ruoli e chiuse altre possibilità non c’è scampo per le maschie orecchie.

  11. L’età per me non è un problema, le mie au pair migliori erano neomaggiorenni. Le giovincelle in genere sono csotiche ma anche aperte e giocherellone.
    Ecco, mi pare ci sia un po’ -troppo tormento in questa.

  12. A me sarebbe bastato il punto 1 per promuoverla a pieni voti, ma i seguenti sono un’escalation irresistibile!! Sai quanto bene farebbe questa ragazza al pre adolescente?!?! X)

  13. Se gli hobbit prendono i pidocchi (e qui a Milano purtroppo i pidocchi regnano sovrani, come ben sai) la vedo dura per la tizia coi dreadlocks.
    Quando li ha presi mia figlia li ho presi anche io, due volte.
    E passare la pettinina sui capelli ricci è un incubo.
    La tizia si deve radere a zero.
    O fa crescere una colonia.

  14. parlo per esperienza personale e posso dirti che per avere dei dreadlocks puoi anche lavarti i capelli tutti i giorni. io li ho fatti con l’uncinetto e dopo 12 anni sono ancora in testa, puliti e profumati e senza pidocchi 😉 e a 19 anni ero già baby sitter di mio fratello da 7 anni. Perciò io voto assolutamente per lei! 🙂

  15. Mi piace molto questa ragazza, mi piacciono gli obiettivi chiari fin da giovani ( senza polemiche qua da noi vanno tanto di moda gli sdraiati serriani), mi piace che x seguire le sue passioni non abbia trascurato gli studi, mi piace anche che voglia andare via da A., xchè se non vuoi vedere un pó di mondo da giovane poi da grande non ti muovi più … l’unica cosa che a me darebbe da fare è l’altezza!!!

  16. facile dire mi piace con i figli degli altri. sicuro che piace, piace come potrebbe piacere qualcuno di alternativo e rock qui in italia, ma lasciateci i figli voi!

  17. emmhh…io continuo a preferire la 1 e la 2 (non necessariamente in quest’ordine). questa mi sembra tanto folkloristica, ma mi da l’idea di essere anche un’anima troppo tormentata in cerca di una via di fuga dal piccolo mondo di A. meglio le altre due, mi sembrano in qualche modo più “solide” .

  18. Io mi guarderei ancora un po’ attorno. ..fra armi, animali e anime tormentate…gli hobbit potrebbero rimanere un po’ confusi…Per la num.3 la sparizione senza preavviso mi sembra molto probabile. Il desiderio di fuga docet

  19. Elasti, noi conosciamo solo le descrizioni che ne fai tu, se ti servono per chiarirti le idee vai, ma così bari, per forza ci piace quella che piace a te. Un genio musicale potrebbe avere una splendida influenza sullo sviluppo degli hobbit in questo campo, io ho un amico che lavora in ospedale e ha dei dreadlock bellissimi che si fa sistemare dal parrucchiere ogni mese e no, non è vero che non li lavi. E poi lo sappiamo tutti che la regia di casa la gestite tu e il Mr, quindi come si fa a pensare che le decisioni fondamentali sul quotidiano hobbico le deleghiate così facilmente a chicchessia?

  20. Ok, molto affascinante, ma per adulti. Il fatto che “sorrida con parsimonia”, a me, la farebbe scartare subito. Io voto la numero due, che dalla descrizione non sembra abbia lati oscuri.

  21. Non me ne fotte dei dredlock, daa banda, degli obbiettivi e manco degli anni 19. Non la vedo adatta per il numero di volte in cui hai scritto di paura, di intimidazione, di ridere con parsimonia. Ce la devi avere a casa e deve essere rilassante per te oltre che per loro. Non mi pare rilassante e congrua ecco.
    Voto la due. Che magari mi starebbe meno simpatica sarebbe meno affascinante ma forse coi ragazzini ci sa giocare e si fa rispettare senza dover mettere paura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...