Nonsolomamma

un senso al mio lavoro

“sa, signora elasti. quando vedo tutta questa felicità in un paziente. quando vedo il sorriso, gli occhi che ridono e la sorpresa, come se la guarigione fosse un regalo bellissimo, io amo il mio lavoro. e ne trovo il senso. si goda la ritrovata libertà. magari però aspetti qualche giorno per fare i salti”

“grazie, signor ortopedico. allora posso andare? con due gambe, due calze e due scarpe?”

“certo che può andare! vuole conservare il gesso, per ricordo?”

“no, molto gentile, grazie. quello glielo lascerei”

“buoni festeggiamenti allora!”.

elastigirl è finalmente libera e così euforica che avrebbe baciato appassionatamente l’attempato ma fascinoso ortopedico.

e non si è nemmeno verificato il paventato effetto mangrovia, con crescita ipertrofica dei peli, nel microclima apparentemente fertilissimo creatosi dentro il gesso. ma forse tutto questo è un effetto collaterale dell’età che avanza, di cui non c’è moltissimo da rallegrarsi.

31 pensieri riguardo “un senso al mio lavoro

    1. comunque, ieri il mio ginocchio h fatto skroook.

      Ho pianto per tre ore (al netto dei bestemmioni che ho ricacciato in gola) e ho capito che quando mia nonna diceva “bisogna sempre essere a posto là sotto, ché non si sa mai cosa può accadere” non si riferiva a un incontro clandestino con Mr Grey

      1. Nel senso che sei dovuta andare in ospedale e che ora sei immobilizzata anche te??????
        Ommioddio mi spiace 😦
        Auguri!
        Claire

  1. Congratulazioni Elasti!
    Comunque io il dentista che mi ha tolto l’apparecchio in tempo per la laurea l’ho baciato e abbracciato!
    (e siccome era già’ dentista quando io avevo 6 anni, NON era il fascino del camice 😛 )
    Claire
    PS
    NON stai invecchiando: 15 gg sono solo pochi per un apprezzabile effetto foresta!

      1. E chi ce l’avrebbe detto che col tempo ci saremmo rammaricate dal rarefarsi dei peli sulle gambe?

  2. A me con l’età i peli aumentano dappertutto, ciuffi e ciuffi come di spinaci spuntano d’ogni donde…tipo nel mio naso ci deve esse un microclima tipo gesso, tanto peffa n’esempio…sarà il fattore X che ce distingue? Buona guarigione, eh, prima o poi me dici cosa è l’astrolabio che te sei rotta eh…

  3. Ma che età che avanza…è che non l’hai dovuto tenere tanto.

    Che bello quando un medico apprezza l’euforia da guarigione.
    Non tutti i pazienti apprezzano così, ma neanche tutti i medici sanno cogliere.

    Evviva!

    PS: anche io ho sempre l’istinto trattenuto dell’abbraccio e del bacio in questi casi.
    😉

  4. Io ho portato il gesso per 60 giorni…il microclima li ha fatti crescere dopo…sul dorso del piede…sembrava una moquette…fortunatamente dopo un paio di epilazioni hanno smesso di crescere…

  5. Ci racconti le reazioni degli hobbit alla tua ritrovata libertà di movimento?
    E da domani si inizia con nuovo conto alla rovescia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.