Nonsolomamma

il suo bel da fare

in questi giorni elastigirl, come molte e molti del resto, ha il suo bel da fare.
a chiudere porte e finestre che non possono rimanere aperte in sua assenza, a finire cose ancora a metà, ad arrivare in fondo, ad assistere a recite, cori, performance scolastiche, a brindare, a salutare, a ringraziare, a scambiare pensieri, regali, auguri, a preparare valigie, a impacchettare, a rassettare, a contare alla rovescia le ore che mancano all’arrivo di babbo natale, a uso e consumo dello hobbit piccolo detto sneddu, che, con i numeri, è un po’ fissato pure lui, a leggere capitan mutanda, sempre con sneddu, ad ascoltare e commentare programmi radiofonici demenziali con lo hobbit di mezzo, a infilarsi nelle pieghe del l’umoralità del grande, approfittando delle luci e arginando le ombre, a interpretare i silenzi di un alacre e taciturno mister i, rimandando a tempi più lievi e ludici, gli amabili conversari e magari una ancor più amabile fuga.
insomma, qui si ha un bel da fare nell’orbitare a centri concentrici intorno alla partenza per la puglia. e alle vacanze.

14 thoughts on “il suo bel da fare

  1. Il medio non crede più a Babbo Natale? Il mio più grande ha l’età del tuo medio e mi chiedo ancora quanti Natali mancano all’amara scoperta… ;-D

  2. Anche Eleonora, 10 anni, non ci crede più. Però vuole aiutare a mantenere viva la tradizione per la sorellina seienne.
    Buone vacanze, e come si dice qui: God Jul!

  3. Ormai sarete sereni in Puglia con i nonni. Grandi abbuffate, chiacchierate e tanti regali, in fondo san Nicola santa Klaus viene da li. Sereno Natale a tutti voi.

  4. Buon Natale a tutti. Il mio ottenne attende con ansia Babbo Natale stanotte. Tra le varie ipotesi sul come faccia a portare doni a tutti, prende piede la teoria che sia un alieno….

  5. Cara. So di cosa scrivi. Mercoledì pomeriggio sono rincasata alle 17, dopo essere uscita alle 8. In braccio il mio hobbit piccolo (2 anni). C’era da: lavare le mani e cambiare il pannolino al piccolo, rifare i letti, stirare, rigovernare la cucina dal pranzo degli hobbit grande (15 anni) e medio (12 anni), raccogliere e ripiegare il bucato bianco, preparare la cena, avviare la lavatrice dei colorati, organizzare i bagagli per il viaggio verso la Calabria dalla nonna paterna (abitiamo a Udine).
    Ho sospirato. Ho respirato. Ho scartato e mangiato una tavoletta – intera – di cioccolato fondente Lindt e ho cominciato. Ho finito alle 00.45. A letto. Ieri mi sono alzata alle 5.15. Ho completato ciò che mancava e sono andata al lavoro. Quando sono rincasata, sono salita sull’ automobile e appena il mio meraviglioso marito ha acceso il motore mi sono concessa il lusso di ascoltare i segnali di stanchezza che da giorni mi stava inviando invano il mio corpo e, nell’ abbandono al sonno, sono iniziate le mie vacanze di Natale.

      1. Infatti…e cmq un ragazzo di 15 anni non dovrebbe essere già in grado di mettere in ordine la cucina dopo aver pranzato?

    1. MENO MALE che non guidavi tu!!!!!!!
      mamma mia per fortuna che alla fine hai potuto dormire
      partire per le vacanze e’ sempre un dramma, preparare le valigie, chiudere casa, salutare e ringraziare e fare regali agli amici…
      io nel dubbio ci ho infilato il matrimonio dei nostri amici, il giorno prima di partire :O
      e poi via per 2 giorni di macchina, chi non guida deve tenere in braccio il levriero! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...