Nonsolomamma

le francesi

“scusa, dove stai andando tu? tra mezz’ora si cena…”
“mamma, scusa ma ci sono le francesi. devo proprio andare”

“a cosa pensi con quella faccia beata?”
“alle francesi… a chi devo pensare?”
“allora sono carine queste francesi? e poi sono solo ragazze? maschi niente?”
“maschi? boh, due o tre e comunque non sono una minaccia. invece loro… le ragazze… carine??? sono gnocchissime! altro che carine!”
“eddai, hobbit grande! ma in che lingua parlate?”
“noi italiano e loro francese. ci capiamo benissimo. io poi ogni tanto dico… ‘scusa ma in francese so dire solo: tu es très jolie’. funziona di brutto!”

“ah… le francesi…”
la scuola media dello hobbit grande organizza uno scambio con una scuola francese non meglio identificata. un gruppo di una decina di studenti italiani viene ospitato per una settimana da altrettanti coetanei francesi in un paesino di campagna il cui nome si perde nell’approssimazione adolescenziale e, subito dopo, i francesi vengono accolti in italia. lo hobbit grande non è stato scelto tra gli studenti meritevoli di partecipare allo scambio tuttavia si è prontamente mobilitato nel comitato accoglienza. e per una settimana le francesi hanno popolato i suoi discorsi, le sue frequentazioni, i suoi sogni e probabilmente le sue fantasie.
ora sono partite. e lui questa sera, a malincuore, si è ricordato che doveva fare i compiti di educazioni tecnica, di musica, di matematica, di arte e di italiano. e che doveva studiare storia. e pure geografia. e geometria.

10 thoughts on “le francesi

  1. Perché le ragazze francesi, frutto di scambi, che ho visto in questi ultimi 6 anni nel liceo dove insegno io, erano quasi tutte decisamente non avvenenti? Si saranno sciupate crescendo?

  2. L’impatto sconvolgente delle francesi negli scambi culturali è così noto da essere stato descritto anche in un film di harry potter… 😀 😀 😀 ah, le francesi!!!

  3. Oh mamma, il mio e’ appena tornato dal viaggio-gemellaggio in Francia e domani sera aspettiamo il ragazzo che ospiteremo a casa. Effettivamente e’ tornato un po’ eccettato ed ora e’ tutto contento perche’ dice di essere solo a meta’ dell’avventura…

  4. Mia figlia invece è stata ritenuta meritevole (non che sia la prima della classe, anzi) per il gemellaggio e, dopo essere andata una settimana ospite a Praga, siamo noi ora ad avere in casa da quasi una settimana un’armadio di ragazza praghese timida, gentile e che parla un italiano forbitissimo. In compenso gli ormoni di mia figlia quattordicenne sono comunque partiti in direzione di praghesi maschi ospitati e ragazzi italiani ospitanti in egual misura…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...