Nonsolomamma

negli ultimi giorni

elastigirl ha fatto uno shopping sconsiderato, liberatorio e rovinoso che le ha riempito l’armadio di vestiti estivi, la testa di sensi di colpa e la pancia di felicità assoluta.
ha visto get out – scappa, film di cui si legge ovunque un gran bene, e ne è rimasta scossa ma non entusiasta, forse perché tutto è troppo prevedibile, cerebrale e pieno di ammiccamenti ad altro cinema. e, a furia di frequentare maschi dai gusti primordiali ed elementari, è diventata una creatura binaria – bianco, nero, acceso, spento, bello, brutto – pure lei.
è andata a scandiano per un festival sull’amore. e siccome è strutturalmente stravolta, mentre viaggiava sul treno verso reggio emilia, si sentiva poverina e derelitta.
poi però ha visto la rocca dei boiardo, la mobilitazione generosa ed entusiasta di un paese intero, ha fatto un pezzo di strada in auto con david riondino, che era una delle passioni di nonno A, ha mangiato il pinzimonio in piazza e ha riso moltissimo. e allora ha deciso che ne valeva la pena, che l’emilia è una regione meravigliosa e che nella prossima vita sarà la valletta di dario vergassola e la fidanzata di riondino, e la sera è tornata a casa con animo più lieve.
ha visto passare il giro d’italia proprio sotto casa sua, insieme allo hobbit piccolo, detto sneddu che ha guardato torvo i ciclisti e poi ha dichiarato che non vuole andare in terza elementare senza spiegare il nesso logico tra le biciclette e la virtuosa, seppur indesiderata, progressione scolastica.
ha partecipato a una festa di fine scuola e invece di commuoversi ha pensato che era felice.
ha pianto tutte le sue lacrime davanti al congedo di totti allo stadio, anche se del calcio non le importa niente e non ritiene che un calciatore che va in pensione dopo 25 anni di carriera vada compatito. eppure un maschio alfa che dichiara di avere paura, che ha il coraggio di piangere e di fare piangere e che si mette a nudo con tutta la sua virile fragilità è uno spettacolo luminoso ed esemplare per tutti quanti.
ha parlato con lo hobbit grande della blue whale e insieme hanno visto dei video agghiaccianti, sperabilmente finti. e alla fine lui le ha fatto sentire la sua musica e si sono fatti una maschera all’argilla che ha spazzato via solo in parte l’inquietudine e gli interrogativi.
ha mangiato un’intera tavoletta di cioccolato. 100 grammi. sul treno di ritorno dal scandiano. l’aveva anche offerto ai suoi vicini di posto. che però hanno detto “no, grazie” e quindi è stata colpa loro se alla fine elastigirl è finita nel tunnel.

21 thoughts on “negli ultimi giorni

      1. pensa però che non fermandoti a cena a Scandiano hai evitato di ingurgitare millemila calorie a suon di tortelloni, gnocco, tigelle e chi più ne ha più ne metta…
        Tutto sommato mi sembra che “la bilancia” penda a tuo favore
        P.S.: sei stata fantastica a Scandiano
        Bibi
        (quella del pap test)

  1. Mangiare un etto di cioccolato al latte in un sol botto era uno dei punti degli autoflagellanti balenotteri blu?
    Pure io lo farei il viaggio con Riondino, un viaggio tutto in rima, uno spettacolo!

    1. È stato un regalo averti così vicina a casa! Io e il neurone superstite, dopo tre notti in bianco per la febbre della piccola (ma i virus non vanno mai in vacanza??!!) abbiamo passato una splendida ora in solidale allegria: affronti temi importanti con una leggerezza che m’incanta. E per rimanere in tema del Festival, la cioccolata dicono faccia bene all’amore e 100 grammi in fondo non sono nulla rispetto al cremino da mezzo chilo da tagliare a fette😄

  2. Da maschio binario, ti faccio notare che il Giro d’Italia, quest’anno non è passato a Wisteria Lane!
    Per ciò che concerne la cioccolata, in fondo hai giocato in sicurezza, confidando sulla rigida educazione familiare italiana, che impedisce di accettare qualcosa che ci venga offerta.
    Quindi il peccato è doppio!
    Ma fossi (D)io ad essere chiamato a giudicare dei tuoi peccati, ti assolverei di certo!

  3. Anche io ho visto l’addio al calcio di Totti, e mi ha fatto piangere da morire, nonostante il calcio sia l’ultimo dei miei pensieri. Mi sono sentita una scema, ma ora che ti ho letto sto meglio 🙂

  4. Maaaa….qualche dritta per i vestitini estivi? All’improvviso è venuto il caldo, voglio seppellire i jeans nell’armadio fino a settembre e sono alla disperata ricerca di vestiti carini 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...