Nonsolomamma

il bigliettino giallo

ieri sera, mentre elastigirl, mister i, lo hobbit di mezzo e il piccolo detto sneddu uscivano di casa per andare allo spettacolo teatrale di fine anno dello hobbit grande, hanno incrociato sul pianerottolo il vicino del piano di sopra che stava rientrando.
“credo che ci sia qualcosa per uno di voi”, ha detto.
“dove?” ha chiesto il medio che deve avere sempre la situazione sotto controllo.
“appiccicato sul quadro dei citofoni qui sotto”.
“come fa a sapere che è per noi?”
“c’è il nome di uno di voi sopra”, ha risposto il vicino ridendo sotto i baffi.
“ehi, ehi! vedere!”, ha esclamato elastigirl.
“non fare la scimmia curiosa! sicuramente non è per te” l’ha redarguita mister i che simulava disinteresse ma non era credibile.
“ultimamente sono una sex machine”, ha dichiarato il medio, mettendo le mani avanti, giusto per precauzione.
“fabrizio a scuola mi ha detto: ti brucio la famiglia” ha comunicato sneddu, con totale noncuranza.
“ah, bene. quindi potrebbe essere una vittima della nostra sex machine oppure una notifica dell’imminenza del rogo della nostra famiglia. dopo mi speghi perché fabrizio ti dice una cosa così agghiacciante, sneddu”
“ma no, niente. dice così, tanto per dire qualcosa…”
“ci sono molte cose che si possono dire tanto per dire qualcosa. ‘ ti brucio la famiglia’ non è la prima che di solito viene in mente”
“lui è fatto così”
“vogliamo andare a vedere cosa dice questo bigliettino?”
“sì, anche perché se non ci sbrighiamo arriviamo tardi allo spettacolo”.
in effetti, appiccicato ai citofoni c’era un quadratino adesivo giallo. sopra c’era un messaggio vergato in stampatello con una penna blu e una grafia tremolante (“sembra scritto da un’analfabeta” è stato il laconico commento di nonna J più tardi, a teatro, dopo lo spettacolo).
“cosa dice?” ha chiesto sneddu.
“non si capisce molto… anzi sì…”.
il bigliettino recitava: “ti amo”, seguito dal nome e dal cognome dello hobbit grande, onde evitare confusioni, fraintendimenti, dubbi.
se non altro non era fabrizio il piromane.
e non c’entrava nulla con la nuova sedicente sex machine della famiglia.
non erano neppure la moglie inglese di mister i né il fidanzato giapponese in infradito, stufi del loro part time e pronti a reclamare il loro diritto al tempo pieno.
“non ho la più pallida idea di chi possa essere”, ha commentato lo hobbit grande, una volta ricevuto il messaggio. “del resto potrebbero essere centinaia”, ha aggiunto umile.

ps di servizio: domenica 4 giugno alle 1130 elastigirl sarà a este (PD) a parlare di donne e conciliazione con massimo cirri al festival delle basse.

35 thoughts on “il bigliettino giallo

      1. Non so niente ! Ascoltarti dove????? Che leggi cosa?!?

        Comunque è arrivato il tempo delle mele, evviva evviva, non vedevo l’ora…… ahah

  1. Chissà che delusione per la sex machine in erba…va be’ avrà tempo per rifarsi. Con tre maschi seduttori per casa ti aspettano anni di post it gialli sul citofono cara Elasti 😂

  2. a me nessuno ha mai appiccicato un post giallo sul citofono 😦

    ANZI adesso che ci penso QUALCUNO ha appeso un (piccolo) coniglio di cioccolato alla maniglia della porta del mio ufficio, la Pasqua di quattro anni fa!
    solo molti anni dopo sono venuta a sapere che il cioccolataio anonimo altri non era che il mio attuale marito…
    prima di dichiararsi (o, come la vede lui, prima che io, finalmente capissi)
    (decisamente spero che l’hobbit grande sia piu’ sveglio di me in amore – anche se confido che ci voglia poco)

  3. Fabrizio il piromane forse ha bisogno di un giro dallo psicologo…. che brutte cose va a dire in giro…
    Per lo hobbit grande, ora, saranno giorni di “chissà chi l’ha scritto”… che risate!

  4. che bell’ età
    io ricordo le ronde con la mia amica sotto la casa dell’ ignaro amato sperando di vederlo oppure le telefonate anonime dalla cabina telefonica della piazza, con le monete, solo per sentire la sua voce

    1. Anche io le telefonate con i gettoni, in cabine che in genere puzzavano pure di fumo😄 Più spesso però ero la depositaria di messaggi vocali dei fighi del paese per le mie amiche bellissime e scaltre, come mi sentivo importante!!

  5. Un misterioso biglietto sul citofono ha il suo perché rispetto ad una dichiarazione tramite WhatsApp… peccato però che l’anonimato non sia molto utile vista la schiera di fan dello hobbit grande! Comunque le ipotesi degli hobbit sono fantastiche, per questa volta avete evitato il rogo 😂

  6. “Sembra scritto da un’analfabeta”.
    Povero mr.i….. quanto devono essere stati difficili i primi incontri con nonna j ……:-)

    1. Però, scusate…una ragazza in procinto di iniziare il liceo che scrive in stampatello traballante? Non è che abbia torto, la nonna…

      1. No infatti, avrei commentato anche io allo stesso modo, ma forse non è che la ragazza volutamente ha cercato di depistare alterando la propria grafia?

      2. ehm, sai com’è essendo potenzialmente centinaia magari il range di età è molto esteso e include un campione dalle cinquenni alle trentenni. così almeno ti risponderebbe lui.

      3. Ma dai!! Non ci credete neanche voi! Un bigliettino d’amore scarabocchiato lì per lì, senza fare minimo quattrocento brutte copie? Non sono più le ragazzine di una volta 😀

  7. È una storia molto emozionante questa del bigliettino giallo che sicuramente diverrà un ricordo indelebile nella memoria di tuo figlio. “Quella volta che ricevetti una dichiarazione d’amore anonima con un post-it.”

  8. Salve, Elasti! E’ stato un vero piacere sentirti ieri a ESTE, con tutta la mia famiglia, in quella splendida cornice poi!
    Quello che tu racconti è così vicino alle ns. esperienze di famiglia con 3 hobbit di 7, 11 e 15 anni (2 femmine medio/grande + 1 piccolo ), che le mie figlie, leggendo i tuoi post (che io di frequente stampo appositamente x la loro lettura), pensavano fossi io a scriverli sotto mentite spoglie… Quindi, ad onore del vero, dovevo dimostrare loro che non era proprio così (anche se mi dispiace un po’…).
    Complimenti e ancora grazie per l’autografo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...